Immagine
 Il sito web... di Marco Poli
 
ricordi, fu con te a Santa Lucia,
al portico dei Servi per Natale;
credevo che Bologna fosse mia...

Francesco Guccini, Eskimo
” 
 
\\ Home Page : Articolo
Anni dal 1957 al 1966
 Marco Poli (del 05/07/2007 alle 03:20:41, in Curiosità petroniane, visitato 8641 volte)
1957
Lascia o raddoppia
Il bolognese Mario Buronzi vinse il massimo premio a Lascia o Raddoppia? rispondendo a domande su Garibaldi.
Porta Zamboni
Il 28 maggio il Sindaco Dozza ricevette dalla Direzione Generale delle Antichità e delle Belle Arti il diniego all'abbattimento dell'avancorpo di Porta Zamboni che l'Amministrazione Comunale voleva abbattere per favorire il traffico in quel tratto di viale di circonvallazione.
Grandi insediamenti abitativi
Approvato il progetto di Giuseppe Vaccaro per la realizzazione del quartiere Barca: in origine prevedeva un insediamento per 40.000 abitanti. Completato nel 1962, risultò modificato e solo in parte realizzato. Caratteristico fu il lungo edificio che venne chiamato “il treno”.
Lo stesso anno furono approvati i progetti del Villaggio INA Casa e INCIS in via Cavedone, che furono completati nel 1960.
Farmacia Comunale
Il sindaco Giuseppe Dozza inaugurò, nei locali del palazzo Comunale in piazza Maggiore, la prima farmacia comunale.
Strage di piccioni
Il numero esagerato di piccioni in piazza Maggiore e zone limitrofe fece decidere al Comune un'azione di "sfoltimento". Fu assicurato che "la cacciagione" sarebbe stata donata alle mense dei poveri!
Autostazione
Fu avviato, con l'abbattimento della sede della GIL (Gioventù Italiana del Littorio) il progetto di insediamento dell'Autostazione delle corriere in piazza XX Settembre. Fu completato nel 1960. Il progetto suscitò non poche polemiche.
Sottopassaggio
Iniziarono gli scavi per realizzare il sottopassaggio fra le vie Ugo Bassi- Rizzoli- Indipendenza. I lavori si conclusero nel 1960 e fino a quel momento il traffico rimase bloccato con forti disagi. Nel corso degli scavi vennero alla luce importanti reperti archeologici e tratti della via Emilia romana.
L'Asiatica
L'epidemia influenzale dell'anno fu l'Asiatica, così chiamata perchè ebbe origine a Singapore. Fu un'epidemia terribile che colpì un terzo della popolazione.
Vincita al Totocalcio
Fu di un bolognese la schedina di un ricchissimo 13: la vincita fu di 233 milioni di lire, una cifra record! Il vincitore rimase anonimo, ma si disse che era un operaio.
Sport
Alla fine del campionato, il Bologna si classificò al sesto posto.
Canzoni
Le canzoni più amate furono Chella là, Lazzarella, Vogliamoci tanto bene, Tu vuo' fa' l'americano, Serenatella sciuè sciuè.

1958
Morto per il freddo
L'anno si aprì con la morte per assideramento di un barbone che era solito dormire sotto la porta di Galliera.
Chiude l'Astra, apre la Standa
L'Astra, già Savoia, aperto nel 1925 in via Rizzoli, fu il primo grande cinema che chiuse nel centro storico, vittima dell'attacco congiunto della TV e dei supermercati. Occupò quei locali il supermercato Standa, nel quale suscitò stupore e curiosità una delle prime scale mobili di Bologna.
Entra in vigore la "legge Merlin"
Il 20 settembre diventò esecutiva a tutti gli effetti la legge Merlin che imponeva la chiusura dei bordelli: a Bologna vi furono manifestazioni di nostalgici davanti alle ex 20 "case del piacere".
Villa delle Rose
Donata al Comune di Bologna da Nerina Armandi Avogli nel 1916, la Villa fu adibita a Galleria d’Arte Moderna sotto la direzione di Francesco Arcangeli.
La Città dei Ragazzi
Col trasferimento dei laboratori professionali fu completata la operatività della "Citta dei Ragazzi" voluta da padre Marella a San Lazzaro di Savena.
Approvato il nuovo Piano Regolatore
Diventò legge il nuovo PRG elaborato dall'Amministrazione Comunale. Prevedeva un potenziale sviluppo di Bologna fino ad un milione di abitanti.
Inquinamento
Il Comune incaricò l'Università di effettuare rilevamenti dei livelli di inquinamento dell'atmosfera: sotto accusa gli impianti di riscaldamento e le emissioni delle autovetture.
Campane a festa
Campane a festa e manifestazioni di gioia in città per l'elezione del nuovo Papa, Angelo Roncalli, che prese il nome di Giovanni XXIII.
Sport
Come nel campionato precedente, il Bologna si piazzò al sesto posto.
Canzoni
Fu un anno di grandi successi musicali: Piccolisima serenata, cantata da Teddy Reno, Come prima e Brivido blu per la voce di Tony Dallara, L'edera, cantata da Nilla Pizzi, tre successi di Renato Carosone (Caravan Petrol, O sarracino e Torero), due di Fred Buscaglione (Che bambola, Eri piccola così), e poi Carina, Donna, e soprattutto la canzone italiana di maggior successo degli ultimi 50 anni Nel blu dipinto di blu, cantata da Domenico Modugno che per questa interpretazione fu chiamato "Mister Volare".

1959
Dossetti sacerdote
Il giorno dell'Epifania, Giuseppe Dossetti, uno dei più noti esponenti della DC, fu ordinato sacerdote.
Il metano
L’Azienda Municipalizzata del gas procedette nella "metanizzazione": aveva iniziato nel 1951 ad acquistare metano e, tramite un impianto di miscelazione entrato in funzione alla fine di quell’anno, erogava un gas misto.
Automobili
Alla fine dell'anno fu consegnata la targa automobilistica n.100.000.
Autostrada del Sole
Nel mese di luglio, il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi inaugurò il tratto dell'Autostrada del Sole Bologna- MIlano.
Esplosione
In luglio, per autocombustione, presero fuoco dei capannoni usati come magazzini per fuochi artificiali. Il fatto avvenne in via Colombarola: ma i botti ed il fumo si sentirono e si videro in tutta la città.
Zanichelli
Manifestazione per celebrare il centenario della Casa Editrice fondata da Nicola Zanichelli.
Associazione Industriali
Su progetto di Enzo Zacchiroli iniziò la costruzione della sede dell'Associazione Industriali in via San Domenico. I lavori si protrassero fino al 1964.
Festival del Jazz
In ottobre, organizzato dal Comune, si tenne al Palazzo dello Sport il primo Festival del jazz. Ospite d’onore fu Chet Baker, grande suonatore di tromba.
Sport
Il Bologna si piazzò al decimo posto. Ezio Pascutti segnò 17 gol.
Canzoni
Fu l'anno dei primi successi di Celentano e di Mina (Il tuo bacio è come il rock, Tintarella di luna); ed inoltre Arrivederci cantata da Marino Barreto, Guarda che luna per la voce di Fred Buscaglione, Ghiaccio bollente, nuovo successo dell'"urlatore" Tony Dallara, La pioggia cadrà (Betty Curtis) e Piove, canzone con la quale Domenico Modugno bissò il successo dell'anno precedente.

1960
Furti in chiesa
Condannato un giovane colpevole di furti in chiesa: comparve davanti al giudice per la ventunesima volta!
Sottopassaggio
Il 21 aprile fu inaugurato il sottopassaggio pedonale di via Rizzoli. Vi erano negozi di vario genere e utilissime toilettes. Si potevano anche ammirare i reperti archeologici ritrovati durante gli scavi.
Le biblioteche di Quartiere
In maggio aprì in San Donato la prima biblioteca pubblica decentrata in una sede di quartiere.
Istituiti i Quartieri
Il 21 settembre, il Consiglio Comunale di Bologna deliberò l'istituzione dei Quartieri: il loro numero fu fissato in 15. I “parlamentini” di Quartiere furono nominati dal Consiglio Comunale ed il Presidente fu chiamato “aggiunto del Sindaco”.
Chiusa l'Officina del Gas
Il 6 ottobre furono spenti definitivamente i forni dell’officina del gas di Bologna. Si apre l’era del gas metano. Si disse: “Il cielo da oggi è più pulito”.
Autostrada del Sole
A dicembre, il Presidente del Consiglio Amintore Fanfani inaugurò il tratto dell'Autostrada del Sole Bologna-Firenze.
Off limits alle biciclette?
Si aprì un dibattito sul tema: possono le biciclette circolare nel centro storico? Il comando dei Vigili urbani riteneva che le biciclette fossero un pericolo per la circolazione ed espresse l’opinione che esse non potessero entrare nel centro della città. Analogamente per i grandi camions. Il dibattito fu acceso e animato, ma alla fine i mezzi pesanti rimasero fuori dal centro storico mentre le biciclette, con prudenza, furono autorizzate a circolare.
Dipartimento di Matematica
Prese il via la realizzazione della sede del Dipartimento Universitario di Matematica a porta Zamboni. I lavori si conclusero cinque anni dopo. L'edificio, assai originale, presentava il richiamo medievale nel portico con pilastri a forcella.
Aborto clandestino
Una ragazza di 19 anni morì durante l'intervento per abortire compiuto da un medico clandestinamente. Medico e famigliari decisero di far sparire il cadavere della ragazza. Scoperti, furono arrestati e condannati.
Tram
Proseguì il progetto di sostituzione dei tram con i bus. Alla fine dell'anno rimasero attive solo due linee tramviarie: S. Vitale e S. Ruffillo.
Bologna cresce
Alla fine del 1960, Bologna fece registrare un cospicuo incremento demografico: infatti la popolazione raggiunse le 441.000 unità: esattamente 100.000 abitanti in più rispetto al 1950. L'immigrazione dalla provincia e dal sud furono le cause principali dell’aumento della popolazione.
Sport
Il Bologna chiuse il Campionato al quinto posto.
Canzoni
Le canzoni dell’anno furono Il Cielo in una stanza, Personalità, cantata da Caterina Valente, Romantica, cantata sia da Tony Dall’ara sia da renato Rascel, Quando vien la sera per la voce di Joe Sentieri, Milord, cantata da Edith Piaf, La Gatta, successo di Gino Paoli, Una Zebra a pois, per la voce di Mina, ed infine Marina, cantata anche dal bolognese Marino Marini.

1961
Fiera di Bologna
Fu affidato ad un gruppo di architetti (Leonardo Benevolo, Tommaso Giura Longo, Carlo Melograni) il progetto per la realizzazione dei padiglioni della nuova Fiera. Aeroporto
Fu costituita la Società per Azioni Aeroporto di Bologna e la prima decisione fu quella di ampliare la pista.
Fondata l'IMA
Fu fondata l'Industria Macchine Automatiche (IMA) specializzata in tecniche di packaging e che in breve tempo divenne azienda leader nel settore.
Giacomo Agostini e la Moto Morini
Il giovanissimo Giacomo Agostini fu chiamato dalla Moto Morini a correre la prima corsa competitiva. Agostini, nella sua carriera, fra il 1966 ed 1975 vincerà poi 15 titoli di campione del mondo nelle classi 350 e 500.
Zecchino d'Oro
Nel settembre si svolse per la prima volta nei locali dell'Antoniano lo Zecchino d'Oro: era la terza edizione della manifestazione e le due precedenti si erano svolte a Milano. Fu Mariele Ventre a dirigere i giovanissimi cantanti.
Sport
Il Bologna arrivò nono e il nuovo centravanti, Vinicio, segnò 11 gol.
Canzoni
Nella trasmissione televisiva Studio Uno, le gemelle Alice ed Ellen Kessler lanciarono Dadaumpa, sigla musicale della stessa trasmissione. Ebbe grande successo. Altre canzoni di grande successo furono 24 mila baci cantata da Adriano Cementano, Non arrossire, uno dei primi successi di Giorgio Gaber, Senza fine, scritta e interpretata da Gino Paoli.
Il 1961 fu l’anno in cui esplose un nuovo ballo: il twist.

1962
Incidenti stradali
Fu resa pubblica la statistica degli incidenti stradali del 1961 nella provincia di Bologna: furono 6.639 e provocarono 236 morti. I veicoli in circolazione erano 213.210. Cinque anni prima i veicoli erano 155.173, gli incidenti 5.305 ed i morti 184.
Le nuove Officine Grafiche del “Carlino”
Il “Carlino” decise di realizzare le nuove officine grafiche in via Mattei, abbandonando la sede di via Gramsci ormai inadeguata.
La Galleria Cavour
Racchiusa fra le vie Farini, Massei, De’ Foscherari, Goidanich, la Galleria Cavour fu realizzata nell’ambito della ricostruzione della zona dopo i bombardamenti che colpirono anche l’Archiginnasio. La costruzione avvenne per successive “tranches”, la prima delle quali riguardò il palazzo Sassoli De’ Bianchi (già Pietramellara) al n. 14 di via Farini. Successivamente furono realizzate le parti su via Massei, Goidanich e De’ Foscherari. Nel 1962 la Galleria fu inaugurata e la commissione toponomastica decise la denominazione intitolandola a Cavour, come la piazza antistante, aperta nel 1867. Il cantiere fu diretto da Giorgio Pizzighini e da Luigi Vignali.
Gli autobus a due piani
Come a Londra, anche a Bologna giunsero gli autobus a due piani, i “FIAT 412” : i primi furono destinati alla linea Corticella; poi fecero servizio sulle linee Mazzini e S. Ruffillo. Potevano trasportare 127 passeggeri.
Banda Casaroli
Il regista Florestano Vancini girò a Bologna un film sulle vicende della banda Casaroli.
Vendesi chiesa
La Curia decise di vendere la chiesa di S. Giorgio in Poggiale in via N. Sauro danneggiata dal bombardamento del 25 settembre 1943; di fronte al progetto di abbatterla e riedificare sulla stessa area, si levarono proteste da più parti: si placarono solo quando intervenne la Cassa di Risparmio in Bologna che acquistò l’immobile per poi restauralo e destinarlo a sede delle proprie Collezioni d’Arte.
Primo reattore nucleare
A Montecuccolino, nel luglio, fu completata la realizzazione del primo reattore nucleare dell’Emilia Romagna (RB1). Fu progettato e costruito dagli allievi della Scuola di specializzazione in Ingegneria Nucleare dell’Istituto di Fisica dell’Ateneo.
Unipol
Un gruppo di cooperative comprò dalla Lancia di Torino l’assicurazione Unipol e la trasformò nella compagnia assicurativa del movimento cooperativo. Nel 1986 l’Unipol fu quotata in borsa con azioni privilegiate e nel 1989 con azioni ordinarie.
Il Teatro Stabile
Su iniziativa del Comune e della Provincia venne istituito il Teatro Stabile di Bologna.
Morte di Francesco Flora
Il 17 settembre morì Francesco Flora, italianista e docente dal 1952 presso l’Ateneo bolognese. Lasciò la sua biblioteca all’Archiginnasio.
Sport
Fulvio Bernardini fu il nuovo allenatore del Bologna che fece un ottimo campionato piazzandosi al quarto posto.
Canzoni
Le canzoni che ebbero maggiore successo furono Stai lontana da me, cantata da Adriano Cementano, Cuando calienta el sol, cantata dal complesso Los Hermanos Rigual. Successo mondiale fu la canzone Quando quando quando, cantata da Tony Renis. Molte copie di dischi vendettero anche Peppino di Capri con St. Tropez Twist ed Edoardo Vinello con la canzone “estiva” Pinne fucili e occhiali.
Apparve alla ribalta anche Rita Pavone con La Partita di pallone.

1963
Padre Marella
A Milano, padre Marella ricevette il premio "Stella della bontà".
Il delitto Nigrisoli
Ombretta Galeffi, moglie di Carlo Nigrisoli, fu trovata morta nella sua casa, uccisa da una dose di veleno. Era il 14 marzo e per questo “delitto al curaro” fu indiziato e poi arrestato il marito Carlo Nigrisoli. Fu “il delitto dell’anno” e la gente si divise fra “innocentisti” e “colpevolisti”.
Sede del Monte Paschi
Un esempio di inserimento di edilizia moderna in un contesto antico fu la ristrutturazione, su progetto di Ferdinando Forlay, della sede del Monte dei Paschi di Siena in via Rizzoli. Non mancarono polemiche, ma gli addetti ai lavori apprezzarono. I lavori terminarono nel 1965.
Palazzo degli Affari
Progettato da tre architetti romani, Leonardo Benevolo, Tommaso Giura Longo e Carlo Melograni, fu avviata la costruzione del Palazzo degli Affari in piazza della Costituzione nel nuovo quartiere fieristico. Verrà completato nel 1967.
Primo volo Roma – Bologna
Il 26 maggio atterrò all’aeroporto di Bologna, dopo un’ora di volo, il primo area della linea Roma Bologna: ad accogliere l’aereo vi erano il ministro Medici e gli onorevoli Armaroli, Martoni e Salizzoni oltre ad altre numerose autorità.
Ospedale Malpighi
Presero il via i lavori per la costruzione dell’Ospedale M. Malpighi su progetto di Enzo Zacchiroli. Il grande complesso ospedaliero fra via Palagi e via Albertoni, fu completato nel 1967.
Ospedale Maggiore
Dopo lunghi anni di lavori per la sua costruzione, aprì il nuovo Ospedale Maggiore nell’area degli ex Prati di Caprara.
Archiginnasio d’Oro
Fu istituito il premio “Archiginnasio d’oro” da assegnare a personalità che si distinguevano per meriti culturali.
Approvato il PEEP
Il Comune approvò il Piano per l’Edilizia Economica e Popolare, lo strumento urbanistico che avrebbe consentito la realizzazione di insediamenti abitativi nella periferia della città.
Cooperativa Murri
Il 21 giugno fu costituita la Cooperativa Edificatrice Augusto Murri, una delle realtà protagoniste della realizzazione dei Comprensori PEEP. Nel corso degli anni ha visto crescere il numero di soci ed ha costruito migliaia di appartamenti non solo a Bologna, ma anche fuori dai confini comunali.
Anniversario Archiginnasio
Il Ministro La Malfa, il Sindaco Dozza ed il Rettore Battaglia presero parte alla cerimonia per il quarto centenario dell’Archiginnasio che aprì il primo anno accademico presso la nuova sede il 21 ottobre 1563.
Addio tram!
Il 3 novembre un tram della linea 13- S. Ruffillo, la vettura n. 210, fra ali di folla grata e plaudente, fece l’ultima corsa, dirigendosi definitivamente nel deposito Zucca. Dopo 83 anni di onorato servizio ( il 2 ottobre 1880 era entrato in funzione il primo “tramway” a cavalli che faceva servizio sulla linea Stazione ferroviaria- piazza Nettuno) il tram lasciò posto ad autobus e filobus. Le rotaie furono coperte dall’asfalto.
Sport
Ancora un bel campionato per il Bologna che arrivò quarto dopo Inter, Juventus e Milan: il centravanti danese Nielsen fece 19 gol ed Ezio Pascutti 14.
Le canzoni
Numerosi i successi musicali dell’anno: ben tre furono le canzoni portate al successo dalla emergente Rita Pavone: Come te non c'è nessuno, Il ballo del mattone e Cuore, mentre Gino Paoli si affermò con Sapore di sale ; Peppino di Capri entrò in “Hit parade” con Roberta e Speedy Gonzales, Gianni Morandi con Fatti mandare dalla mammma a prendere il latte e Frad Bongusto con Amore fermati. Edoardo Vianello con I Watussi e Abbronzatissima e Piero Focaccia con Stessa spiaggia stesso mare, furono i re della canzone estiva.

1964
5 giocatori del Bologna accusati di dooping
Mentre la squadra del Bologna disputava un brillante campionato sempre nelle primissime posizioni, il 3 marzo giunse la notizia che cinque giocatori del Bologna erano stati trovati positivi all’esame antidooping: si trattava di Fogli, Pascutti, Pavinato, Perani e Tumburus. Fu anche deciso di penalizzare immediatamente di tre punti in classifica la squadra. Le reazioni, non solo dei tifosi, furono di incredulità e di rabbia.
I giocatori del Bologna scagionati
Il 16 maggio giunse la sentenza della CAF, il “tribunale” sportivo, con la piena assoluzione dei cinque giocatori del Bologna ingiustamente accusati e vittime di una “congiura “ ai loro danni. Al Bologna vennero restituiti i tre punti coi quali si ritrovò primo in classifica.
Muore Renato Dall’Ara
Il 3 giugno a Milano, durante un incontro col Presidente dell’Inter Angelo Moratti, nei locali della Lega Nazionale Calcio, morì Renato Dall’Ara, colpito da un infarto.
Lo scudetto al Bologna
Alla fine del Campionato, Bologna e Inter si trovarono primi in classifica a pari punti (54). Fu necessario lo spareggio per lo scudetto che si disputò il 7 giugno a Roma. Il Bologna vinse 2-0 con reti di Fogli e Nielsen. Grandi feste in città.
Fiera di Bologna
Il giorno 8 maggio si svolse la cerimonia della posa della prima pietra del Quartiere fieristico: fu il cardinale Giacomo Lercaro a porre e benedire la prima pietra.
Muore Giorgio Morandi
Il 18 giugno morì il pittore Giorgio Morandi. Aveva 73 anni.
In ginocchio da te
Con la canzone In ginocchio da te, Gianni Morandi vinse il Cantagiro.
La Fiera del libro per ragazzi
Dal 4 al 12 aprile si tenne la prima edizione della Fiera del libro per l’infanzia e la gioventù, una Fiera che proseguì con successo anche negli anni successivi. Ad inaugurare la Fiera, furono il sottosegretario on. Salizzoni, il presidente dell’Ente Fiera, Giordano Marchiani, e l’on. Elkan.
La libreria Feltrinelli
Nei locali di palazzo degli Strazzaroli in piazza di porta Ravegnana aprì la libreria Feltrinelli.
Ritrovamenti archeologici
Nel corso dei lavori di restauro dell’Oratorio dello Spirito Santo in via Val d’Aposa, furono rinvenuti resti di manufatti di epoca romana, nonchè tracce delle mura di selenite.
Nuovi edifici
Si completò la costruzione della sede dell'Associazione Industriali in via San Domenico, su progetto di Enzo Zacchiroli. Si concluse anche la costruzione della sede del Dipartimento Universitario di Matematica a porta Zamboni, su progetto di Giovanni Michelucci.
Successi alle Olimpiadi
Alle Olimpiadi di Tokyo ben tre medaglie d’oro furono conquistate da atleti bolognesi: Mauro Checcoli, nell’ippica, vinse ben due medaglie. La terza se la aggiudicò Ennio Mattarelli nel tiro a volo colpendo 198 piattelli su 200.
Le canzoni
Fu un anno di successo per Gianni Morandi (In ginocchio da te, Non son degno di te), ma anche per Bobby Solo (Una Lacrima sul viso) e per Fred Bongusto (Una rotonda sul mare e Amore fermati). Los Marcellos Ferial vinsero il concorso “Un disco per l’estate” con Sei diventata nera. Nella “Hit Parade” dell’anno apparvero anche Non ho l'età cantata dalla giovanissima Gigliola Cinquetti, Datemi un martello (Rita Pavone), E' l'uomo per me (Mina) e Amore scusami cantata dalla “meteora” John Foster.

1965
Inaugurate le Officine Grafiche del “Carlino”
Il giorno 8 maggio, il Presidente del Consiglio on. Aldo Morò inaugurò la nuova sede delle Officine Grafiche del “Carlino” in via Mattei, peraltro già attive nella nuova sede dall’aprile del 1964.
Nuova sede della Fiera
Lo stesso giorno, 8 maggio, si inaugurò la Fiera Campionaria nella nuova sede del Fiera District.
Ergastolo a Nigrisoli
Carlo Nigrisoli fu condannato all’ergastolo essendo stato riconosciuto colpevole dell’omicidio della moglie Ombretta Califfi. Nigrisoli si dichiarò sempre innocente.
I tram venduti a Roma
Le ultime vetture tramviarie “parcheggiate” nel deposito Zucca furono vendute all’azienda di trasporti pubblici di Roma.
La prima volta del SAIE
La prima grande manifestazione fieristica specializzata che si tenne nel nuovo quartiere fieristico appena inaugurato, fu il SAIE (Salone Internazionale dell’Edilizia).
Il nuovo Seminario
Realizzato su progetto degli architetti Glauco Gresleri e di Giorgio Trebbi, fu inaugurato il nuovo Seminario a San Michele in Bosco. Fu intitolato a Benedetto XV. La sua realizzazione, che iniziò nel 1962, fu accompagnata da proteste e contrarietà soprattutto per l’ubicazione collinare della nuova costruzione.
Il Sindaco e il Cardinale
Il giorno 8 dicembre, il Sindaco di Bologna, Giuseppe Dozza, assieme a numerose altre autorità, si recò alla stazione per accogliere il cardinale Giacomo Lercaro di ritorno dal Concilio Vaticano II. Il gesto fu interpretato come un atto teso al disgelo.
Lo sport
Dopo lo scudetto, il Bologna si piazzò al sesto posto in classifica.
Le canzoni
Le canzoni più amate furono quelle di Rita Pavone (Viva la pappa col pomodoro e Supercalifragilistic espiralidoso), Mina (E se domani, Un anno d'amore), Jimmy Fontana (Il mondo), Wilma Goich (Le colline sono in fiore), Pino Donaggio (Io che non vivo senza te). Ebbe successo la tromba di Nini Rosso che suonò Il Silenzio e la colonna sonora di Ennio Morricone Per un pugno di dollari. Molto popolari furono anche molte canzoni interpretate da cantanti stranieri: La notte (Adamo), Ciao ciao (Petula Clark), La danza di Zorba (Dalida), La notte è piccola per noi (Alice e Ellen Kessler), Satisfaction (Rolling Stones), Yesterday (The Beatles).

1966
Muore Carmen Longo
Il 28 gennaio, nei pressi di Brema, precipitò l'aereo che portava la squadra italiana di nuoto in Germania. Nel tragico incidente morì anche la campionessa di nuoto bolognese Carmen Longo: ora le piscine dello Stadio Comunale portano il nome della giovane campionessa bolognese.
Dimissioni di Dozza
Il 2 aprile, Giuseppe Dozza, Sindaco di Bologna dal 1946, si dimise. Gli subentrò Guido Fanti.
Attilio Monti
Il 18 novembre, il ravennate Attilio Monti, attivo nella cantieristica, zuccherifici e petrolio, divenne presidente della “Poligrafici spa” editrice del “Carlino”, “Stadio” ed altri giornali.
Numero speciale del “Carlino”
In occasione del centenario della nascita di Benedetto Croce, il 12 giugno, il “Carlino” pubblicò un numero speciale dedicato al grande filosofo e letterato. In precedenza, il “Carlino” aveva pubblicato altri numeri speciali: per il 50° della morte di Giosuè Carducci (16 febbraio 1957), per i 100 anni dell’indipendenza di Bologna (12 giugno 1959) e per il 50° della morte di Giovanni Pascoli (6 aprile 1962).
Inaugurazione del Pilastro
Alla presenza del Sindaco Fanti e dell’Arcivescovo di Bologna Giacomo Lercaro, in luglio, fu inaugurato il nuovo quartiere Pilastro che prese questa denominazione dalla esistente via del Pilastro.
Mostra di Giorgio Morandi
Il 30 ottobre si aprì una grande mostra antologica dedicata al pittore Giorgio Morandi, da poco scomparso; fu allestita nei locali del Museo Civico Archeologico.
Cittadinanza onoraria a Lercaro
Il 26 ottobre, a palazzo d’Accursio, il Consiglio Comunale unanime conferì la cittadinanza onoraria all’Arcivescovo di Bologna, cardinale Giacomo Lercaro in occasione del suo 75° compleanno: il sindaco Guido Fanti ed una delegazione della Giunta e del Consiglio Comunale si recarono poi in Arcivescovado per annunciare al Cardinale la decisione assunta. La cerimonia di conferimento avvenne poi il 26 novembre a palazzo D’Accursio dove il Cardinale si recò. Nell’occasione, Lercaro fu anche insignito dell’Archiginnasio d’oro.
Sport
La Fortitudo Basket approdò alla Serie A1. Il Bologna fece un ottimo campionato finendo al secondo posto a quattro punti dall’Inter. La Pallavolo Virtus vinse il campionato di serie A.
Canzoni
Nel 1966 apparvero alla ribalta numerosi gruppi musicali italiani che lanciarono canzoni di successo: Bang bang (Equipe 84), Tema (I Giganti) Che colpa abbiamo noi, E' la pioggia che va (The Rokes) Sognando California (I Dik Dik), Come potete giudicar (I Nomadi). Anche i gruppi stranieri presentarono grandi successi: i Beatles lanciarono Michelle, Yellow submarine, e i Rolling Stones Paint it black.
Molte altre furono le canzoni che piacquero alla gente; ad esempio, Strangers in the night (Frank Sinatra), Riderà (Little Tony), Nessuno mi può giudicare e Perdono (Caterina Caselli), Il Ragazzo della via Gluck (Adriano Celentano), La Fisarmonica, Notte di ferragosto, C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones (Gianni Morandi), Se telefonando (Mina).
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa


COMMENTI
A causa di eccessive intrusioni di fastidiosi "spammer", ho dovuto disabilitare i commenti, almeno per un certo periodo. Al momento, se desiderate mandarmi un messaggio, utilizzate l'indirizzo di posta elettronica marcopoli[chiocciola]marcopoli.it, comunicandomi eventualmente se volete che il vostro scritto venga comunque reso pubblico in calce all'articolo a cui si riferisce. In tal caso provvederò io stesso a inserirlo manualmente. Grazie.
Ci sono 282 persone collegate

< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Agenda Conferenze (1)
Articoli (112)
Articolo (4)
Biografia (1)
Cose d'altri tempi - Rubrica del Resto del Carlino (9)
Curiosità petroniane (8)

Raccolti per mese:


Gli interventi più cliccati

Gli ultimi commenti:

Gent.mo dott. Poli, per conto dell'Ass...
16/02/2012 alle 16:45:01
 Mauro Marroni

Ricordo che da studente, negli anni 60...
08/02/2012 alle 01:12:14
 Aristide S.

Posso assicurarle che nell'interrato e...
15/01/2012 alle 21:06:16
 Anna Domenica Toffenetti

Buonasera. Vorrei sapere se il superme...
13/01/2012 alle 14:43:45
 Adele









13/12/2018 @ 03:17:40
script eseguito in 101 ms


Area Riservata