Immagine
 Il sito web... di Marco Poli
 
et discrepant in loquendo
Bononienses Burgi Sancti Felicis
et Bononienses Stratae Maioris.

Dante Alighieri, De Vulgari Eloquentia, liber I, cap. IX
” 
 
\\ Home Page : Articolo
Dove c'erano le monache
 Marco Poli (del 20/01/2010 alle 15:47:29, in Articoli, visitato 2064 volte)
I monasteri femminili a Bologna, dal ‘200 fino alla fine del ‘700, furono in numero sempre maggiore rispetto a quelli maschili. Nel ‘200 erano ventisei, e quando giunse Napoleone a Bologna erano 41, di cui 13 di terziarie, ed ospitavano quasi 2600 monache. I monasteri femminili e i beni immobiliari di loro proprietà occupavano un’area pari ad un sesto della superficie urbana.
Quella delle monache era una presenza silenziosa, quasi una non presenza: esse non uscivano dal monastero, come facevano i frati, per raccogliere offerte o per predicare, e ciò le rendeva “invisibili”, e spesso indigenti fino alla sofferenza.
Con le soppressioni napoleoniche e con quelle successive del Regno d’Italia del 1866, la gran parte dei monasteri femminili è scomparsa, spesso senza lasciare nemmeno le tracce della loro esistenza. Ad esempio, dove ore sorge il Mercato Coperto di via Ugo Bassi vi era il monastero di S. Gervasio e Protasio; il monastero di San Lorenzo, all’angolo fra via Castellata e via Castiglione, è ora un elegante edificio di abitazioni civili; il monastero di Santa Maria Nuova fu distrutto per costruire in quell’area la Manifattura Tabacchi di via Riva Reno; al posto del monastero dei Ss. Filippo e Giacomo, in via Lame, sorge un grande edificio che ha ospitato albergo e banca; il monastero di S. Maria Maddalena sorgeva fra via Galliera e via Indipendenza dove poi fu costruita l’Arena del Sole; il monastero della SS. Trinità, fra via S. Stefano e via Orfeo, non c’è più: ora è sorto un elegante albergo che si chiama “Il Convento dei fiori di seta”, un omaggio alle monache gesuate che lì vissero e che, per poter contare su qualche entrata, realizzavano fiori di seta di ottima fattura.
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa


COMMENTI
A causa di eccessive intrusioni di fastidiosi "spammer", ho dovuto disabilitare i commenti, almeno per un certo periodo. Al momento, se desiderate mandarmi un messaggio, utilizzate l'indirizzo di posta elettronica marcopoli[chiocciola]marcopoli.it, comunicandomi eventualmente se volete che il vostro scritto venga comunque reso pubblico in calce all'articolo a cui si riferisce. In tal caso provvederò io stesso a inserirlo manualmente. Grazie.
Ci sono 335 persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Agenda Conferenze (1)
Articoli (112)
Articolo (4)
Biografia (1)
Cose d'altri tempi - Rubrica del Resto del Carlino (9)
Curiosità petroniane (8)

Raccolti per mese:


Gli interventi più cliccati

Gli ultimi commenti:

Gent.mo dott. Poli, per conto dell'Ass...
16/02/2012 alle 16:45:01
 Mauro Marroni

Ricordo che da studente, negli anni 60...
08/02/2012 alle 01:12:14
 Aristide S.

Posso assicurarle che nell'interrato e...
15/01/2012 alle 21:06:16
 Anna Domenica Toffenetti

Buonasera. Vorrei sapere se il superme...
13/01/2012 alle 14:43:45
 Adele









20/08/2019 @ 05:23:00
script eseguito in 82 ms


Area Riservata