\\ Home Page : Articolo : Stampa
San Bononio, un santo bolognese quasi sconosciuto
 Marco Poli (del 15/05/2012 alle 09:51:05, in Articoli , visitato 1710 volte)
C’è un Santo bolognese che si chiama Bononio del quale pochissimi conoscono l’esistenza forse perché non vi è una sua raffigurazione, forse perché non c’è una chiesa a lui intitolata; ma, nei pressi di Biella, nel comune di Curino, vi è una frazione che porta il nome di San Bononio, mentre Settimo Rottaro, piccolo comune nei pressi di Ivrea, ha come patrono San Bononio abate e la chiesa principale gli è intitolata.
Bononio nacque a Bologna attorno al 950 e dopo una permanenza nel monastero di S. Stefano negli anni della giovinezza, decise di partire per l’Egitto dove fondò una comunità cristiana, costruì chiese e aiutò la popolazione. Riuscì anche a far liberare il vescovo di Vercelli fatto prigioniero degli arabi. Proprio questo vescovo, una volta libero, volle Bononio nella sua diocesi e lo nominò abate del abbazia di Santa Maria di Lucedio in provincia di Vercelli, ancora oggi esistente. Bononio accolse l’invito del vescovo e rientrò in Italia: prima di recarsi a Lucedio, si fermò in Toscana dove fondò un monastero in Val d’Elsa, quindi giunse nella sua Bologna dove, secondo il suo biografo, compì alcuni dei tanti miracoli. Giunse a Lucedio dove rimase fino al 997, quando, a seguito dell’uccisione del vescovo, si vide costretto a tornare in Toscana dove rimase per quattro anni prima di rientrare a Lucedio. Qui rimase fino alla morte avvenuta il 30 agosto 1026.
Bononio, che seguì la regola di San Benedetto, fu un santo pellegrino: uomo d’azione, fondò e riorganizzò conventi mostrando energia e dinamismo. Molti sono i miracoli che gli vennero attribuiti e ciò, assieme alle altre qualità, gli valse la canonizzazione decisa da Giovanni XIX, papa dal 1024 al 1032, subito dopo la morte di Bononio, a conferma della fama che si era diffusa e della considerazione che riscuoteva.
Nella chiesa di Fontanetto Po, in provincia di Vercelli, è conservata una reliquia di San Bononio.