\\ Home Page : Articolo : Stampa
Papa Lambertini, l'inventore delle encicliche
 Marco Poli (del 10/08/2013 alle 13:16:44, in Articoli, visitato 1534 volte)
A pochi mesi dalla ascesa al soglio pontificio, papa Francesco ha firmato, dopo averla redatta con il Papa emerito Benedetto XVI, la sua prima enciclica Lumen fidei. L’enciclica – come indica l’etimologia del termine - è una lettera circolare che il Papa indirizza ai vescovi della Chiesa e ai fedeli tutti per comunicare, per chiarire, per insegnare, per indirizzare.
Ma quale fu il Papa che firmò la prima enciclica? Ai bolognesi che non lo sanno farà piacere apprendere che la prima enciclica, Ubi primum, fu firmata il 3 dicembre 1740 dal Papa bolognese Prospero Lambertini (Benedetto XIV) pochi mesi dopo la sua elezione avvenuta il 17 agosto 1740.
Papa Lambertini indirizzò quella prima enciclica ai vescovi e al clero per raccomandare non solo la moralità dei comportamenti, ma una particolare attenzione alla formazione dei chierici e dei sacerdoti; un tema molto caro a Lambertini che a Bologna aveva voluto la costruzione del seminario (oggi Grand Hotel Majestic, già Baglioni) per la formazione del clero: coloro i quali sono chiamati al servizio del Signore siano formati fin dalla giovane età alla pietà, all’integrità dei costumi e alla disciplina canonica.
Dopo questa enciclica, papa Lambertini ne firmò altre trenta, inaugurando uno strumento pastorale poi utilizzato, più o meno, dai successori. Pochi Papi firmarono più encicliche di papa Lambertini: Pio IX (41), Leone XIII (86), Pio XII (41).
L’idea di scrivere “lettere circolari” su vari temi, sottolinea ancor più la grandezza del Papa bolognese, uomo colto, pastore preoccupato, pontefice consapevole di essere anche uomo di governo.
Non fu, ovviamente, l’unico strumento di comunicazione e di governo: papa Lambertini utilizzò anche le “bolle” pontificie, i “motu proprio” e i “brevi”. La raccolta di tutti questi suoi atti di governo è ponderosa e tocca ogni argomento con profonda dottrina accompagnata da una solida cultura.