\\ Home Page : Articolo : Stampa
Incidente con frittata. ("Carlino", 25 marzo 2008)
 Marco Poli (del 26/03/2008 alle 09:32:35, in Cose d'altri tempi - Rubrica del Resto del Carlino, visitato 1693 volte)
Il 1904 fu l’anno in cui Bologna vide all’opera il primo tram elettrico che sostituì il servizio di trasporto pubblico svolto dai tram a cavalli.
La società che ebbe in gestione il servizio era belga (“Les tramways de Bologne”): molti dipendenti della società che gestiva il tram a cavalli vennero assunti dalla società belga e addestrati alla guida del nuovo tram; a rimetterci furono solo i cavalli che per lo più finirono in macelleria.
L’11 febbraio 1904, finalmente, si effettuò la prima corsa, con servizio a pagamento, sulla linea Indipendenza - Stazione - Zucca: nove carrozze elettriche che partivano ogni 10 minuti.
Il primo scontro frontale fra due tram avvenne il 4 marzo 1915 sulla linea San Ruffillo: l’incidente accadde in via Toscana, di fronte al Mazzacorati e fu causato dall’errato azionamento dello scambio da parte di un manovratore.
Nonostante la frenata i due tram si scontrarono: vetture danneggiate, vetri in frantumi, tanta paura, qualche ammaccatura di poco conto fra i passeggeri.
Chi protestò fu un contadino che aveva con sé un paniere pieno di uova fresche. Non se ne salvò nemmeno una. Intervenne l’assicurazione che rifuse il danno al contadino: la frittata di uova fu valutata 14 lire, che l’assicurazione pagò senza batter ciglio.