Immagine
 Il sito web... di Marco Poli
 
gli ho detto che nel centro di Bologna
non si perde neanche un bambino...

Lucio Dalla, Disperato erotico stomp
” 
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

 Marco Poli (del 01/07/2007 alle 02:56:56, in Curiosità petroniane, visitato 3453 volte)
1997
Nuovo Progetto per la Stazione
Viene presentato dall’architetto catalano Ricardo Bofill il quarto progetto per la Stazione. Fu poi bocciato da un referendum cittadino.
Teatro delle Celebrazioni
Riapre al pubblico il teatro delle Celebrazioni in via Saragozza, di proprietà della Casa di Risposo per artisti “Lyda Borrelli”.
Rave Parade
Si svolge la prima edizione della Rave Parade antiproibizionista.
Terme Felsinee
Nei pressi di via della Barca, in via Di Vagno nei locali di un cinematografo, trovano sede le Terme Felsinee, un grande complesso di termalismo ed idroterapia.
Congresso Eucaristico Nazionale
Dal 20 al 28 settembre si svolge il 23° Congresso Eucaristico Nazionale.
Nuovo Beato
Il 27 settembre giunge Papa Giovanni Paolo II e presiede alla cerimonia di beatificazione del bolognese Bartolomeo Maria Dal Monte (1726-1788).
Grande concerto per il Papa
Nell’area del Centro Agroalimentare si tiene un grande concerto di fronte al Papa con la partecipazione di artisti italiani ed internazionali.
Congresso islamico
Fra il 26 ed il 28 dicembre, al Paladozza si svolge il Congresso islamico.
Baggio al Bologna
Ceduto in prestito dal Milan, giunge al Bologna il campione di calcio Roberto Baggio.

1998
Bologna città della cultura
Bologna è proclamata città europea della Cultura per l’anno 2000 e ottiene finanziamenti dal Governo.
Occupata San Petronio
Oltre 100 extracomunitari costretti ad abbandonare i loro alloggi abusivi, per protesta occupano la basilica di San Petronio.
Restauri
In città si portano a termine numerosi restauri di monumenti: la rocchetta della Torre Asinelli, le lunette affrescate del portico antistante la chiesa della SS. Annunziata in via S. Mamolo e la statua di Alfonso Lombardi “Ercole e l’idra” nel palazzo Comunale.
Sport
La Virtus di Danilovic allenata da Ettore Messina vince campionato e coppa dei Campioni.

1999
Farmacie comunali privatizzate
Dal primo gennaio, le 36 farmacie comunali dell’AFM vengono privatizzate: l’80% della nuova società è acquistata dal gruppo Gehe.
Oratorio di S. Filippo Neri
Acquistato nel 1998 dalla Fondazione del Monte, l’Oratorio di S. Filippo Neri in via Manzoni riapre al pubblico dopo un importante restauro condotto dall’arch. Pierluigi Cervellati.
Illuminazione via Zamboni
In aprile si inaugura il nuovo impianto di illuminazione dei portici di via Zamboni e di 14 strade limitrofe.
Giorgio Guazzaloca Sindaco
Nelle elezioni amministrative di giugno, Giorgio Guazzaloca, a capo della lista civica “La tua Bologna”, è eletto Sindaco di Bologna: è il primo Sindaco non comunista di Bologna dal dopoguerra.
Restauri
Si portano a termine importanti interventi di restauro e di manutenzione sui monumenti cittadini: l’illuminazione dell’Oratorio di S. Cecilia, la facciata della chiesa del Corpus Domini, il polittico di Paolo Veneziano in S. Giacomo Maggiore.
CUP
Per prenotare prestazioni sanitarie presso tutte le strutture, entra in funzione l’azienda pubblica CUP 2000 (Centri Unificati di Prenotazione).

2000
Bologna città della cultura
E’ l’anno di “Bologna città europea della cultura”, nomina che condivide con altre otto città europee. Sono centinaia le iniziative che, nel corso dell’anno, si realizzano nella città. Istituzioni e Associazioni offrono alla cittadinanza e ai numerosi turisti numerose manifestazioni culturali di ogni tipo.
Risanamento Aposa
Dopo il risanamento igienico del corso sotterraneo dell'Aposa, i cittadini possono visitare il tratto di 600 metri fra piazza Minghetti e piazza S. Martino dove si può ammirare un ponte di epoca romana. Fra settembre ed ottobre ben 4000 persone compiono questa particolare “passeggiata”.
OCSE
Dal 13 al 15 giugno si svolge a Bologna la riunione dell’OCSE; a margine dei lavori si svolgono in città manifestazioni di protesta.
Elezione Rettore
Il 26 giugno Pier Ugo Calzolari è eletto Magnifico Rettore dell’Ateneo bolognese. Si chiude così il rettorato di Fabio Roversi Monaco che era iniziato il primo novembre del 1985.
Restauri
Si conclude il restauro della torre Garisenda che era stata ingabbiato in uno straordinario ponteggio. L’intervento è stato fondamentale per consolidare i paramenti murari della torre. Giunge a termine anche il restauro della fiancata del palazzo Comunale sulla via Ugo Bassi. Dopo il restauro degli interni torna alla fruizione dei cittadini l’oratorio di San Carlo in via del Porto.
S. Stefano
Apre il nuovo museo di S. Stefano che presenta preziose opere d’arte.
Sport
La Fortitudo basket vince il suo primo scudetto tricolore.

2001
Sara Jay
In aprile viene violentata ed uccisa la bambina di nove anni Sara Jay. Il fatto suscita forte emozione in città. Del delitto viene accusato il serbo Milan Nikolic.
TAV
Alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, si inaugura un tratto di 20 km di galleria dei complessivi 73 previsti.
Restauri
Nel corso dell’anno giungono a termine gli importanti restauri dell’interno della chiesa di S. Bartolomeo di Reno (chiesa della Pioggia) in via Riva Reno, dei dipinti della chiesa della SS. Trinità in via S. Stefano, della ex chiesa all’interno del Baraccano, della facciata della chiesa di S. Maria di Galliera in via Manzoni.
Torna S. Petronio
Il 4 ottobre viene ricollocata davanti alle Due Torri in piazza Ravegnana la statua di S. Petronio, opera di Gabriele Brunelli. Originariamente collocatavi nel 1682, era stata rimossa nel 1871.
Sala Borsa
Dopo alcuni anni di lavori, il 12 dicembre viene inaugurata la biblioteca pubblica nella ex Sala Borsa.
Sport
La Virtus Kinder, allenata da Ettore Messina, per la prima volta vince il Campionato, la Coppa Italia e la Coppa Europa (Eurolega). E’ il “grande slam”.

2002
Metro
Il Ministero delle Infrastrutture approva il progetto della prima tratta della metropolitana: la spesa prevista è di 70 milioni di euro.
I gay alla Salara
Il 26 febbraio il circolo dell’Arcigay abbandona i locali del cassero di porta Saragozza – assegnati nel 1983 fra grandi polemiche- e si trasferisce in quelli della Salara.
Addio Lazzarini
L’8 marzo abbassa per sempre le saracinesche Lazzarini, il locale di via Clavature dove ogni bolognese è entrato almeno una volta per assaggiare le mozzarelle in carrozza, pizzette, panini, dolci e tanto altro.
Liceo Galvani
Vengono intitolate a Gaetano Arcangeli, don Olinto Marella e Pier Paolo Pasolini tre aule della scuola: i primi due furono docenti, il terzo, alunno.
Marco Biagi ucciso dalle BR
Il 19 marzo il professore Marco Biagi, giuslavorista, viene ucciso in un agguato teso dalle Brigate Rosse davanti alla sua abitazione.
Montagnola
L’8 giugno viene inaugurato dal Sindaco Guazzaloca il parco della Montagnola, ristrutturato. Viene anche collocata una struttura dedicata ad attività rivolte ai bambini.
CONAD
Il Consorzio Nazionale dettaglianti (CONAD) festeggia i 40 anni di attività.
Brunamonti
Roberto Brunamonti, dopo vent’anni di basket trascorsi nella Virtus, chiude la sua brillante carriera.
Restauri
Restaurata la statua di Marco Minghetti nella omonima piazza, la cappella di S. Filippo del Guercino nella chiesa della Madonna di Galliera, il Voltone del Baraccano, l’illuminazione del portico di via Fondazza.
Anselmo Martoni
Il 27 giugno muore Anselmo Martoni, più volte parlamentare del PSDI e Sindaco di Molinella per ben 44 anni.
Donazione
Luisa Fanti Melloni lascia in dono all’Università di Bologna il suo patrimonio fra cui un magnifico palazzo in via S. Stefano.
Addio Imperiale
Chiude il cinema Imperiale di via Indipendenza. Al suo posto un grande magazzino di abbigliamento.
Sovrintendente
Stefano Mazzonis è il nuovo Sovrintendente del Teatro Comunale.
Laurea a Benigni
Il 7 ottobre, in Aula magna, cerimonia di consegna della laurea honoris causa in Lettere all’attore Roberto Benigni.
Casa dei Risvegli
In ottobre viene posta la prima pietra per la costruzione della “Casa dei Risvegli” dedicata a Luca de Nigris.
HERA spa
In novembre inizia ad operare la nuova azienda Hera spa, nata dalla fusione di 12 aziende (fra cui la bolognese Seabo) che aggregano 139 comuni delle province di Bologna, Ravenna, Rimini e Forlì-Cesena, operanti nei settori della gestione di servizi come l’acqua, il gas, i rifiuti, l’energia.
Bologna Fiere S.p.a
L’Ente Fiere di Bologna diventa società per azioni (Bologna Fiere s.p.a) nella quale entrano anche soci privati. Luca di Montezemolo è confermato Presidente.
Primo posto per Bologna
L’indagine del CENSIS attribuisce a Bologna il primo posto fra le città italiane per la qualità della vita.
Demetrio Presini
Scompare all’età di 84 anni il famoso burattinaio Demetrio Presini.
Furio Bosello
Colpito da infarto muore il prof. Furio Bosello, docente di diritto tributario e cultore delle vicende napoleoniche.
Fine anno
Per la festa in piazza Maggiore del 31 dicembre, un’ordinanza del Sindaco fa divieto di utilizzare bottiglie di vetro.
Sport
La Virtus Kinder vince la Coppa Italia di basket.

2003
Poliziotto di Quartiere
In gennaio prende il via l’esperienza del poliziotto di quartiere; in realtà si tratta di carabiniere di quartiere.
I muri imbrattati
I muri, le saracinesche, i cassonetti, tutta la città è imbrattata da sgorbi incomprensibili: Hera interviene più volte su richiesta del Comune e in un anno ridipinge 24.000 m.q. di muri della città. Ma in pochi mesi tutto torna come prima.
Omicidio Biagi
La magistratura ha prove sufficienti per indagare Nadia Lioce accusandola dell’omicidio del professore giuslavorista bolognese.
Teatro Manzoni
Dopo un accurato restauro, il 16 aprile riapre il Manzoni, trasformato in “auditorium” con particolari accorgimenti acustici.
Don Mario Campidori
Muore don Mario Campidori, sacerdote che visse decenni su una carrozzina e che realizzò il “Villaggio senza barriere”. I funerali sono celebrati dal cardinale Biffi in S. Pietro.
Chiude il Rappini
Il vecchio cinema Rappini, poi trasformato in multisala “Fellini”, chiude i battenti.
Cofferati candidato
L’Unione decide di candidare Sergio Cofferati a Sindaco della città.
Porta Galliera
A giugno si conclude il restauro della porta Galliera e la risistemazione dell’area circostante. Nell’occasione viene portato allo scoperto il canale che un tempo fungeva da fossato delle mura.
Street Rave Parade
In giugno, per due giorni una parte di Bologna è ostaggio dei cortei di camion che emettono musica (?) a tutto volume. Al termine i bolognesi tirano un sospiro di sollievo ed Hera raccoglie 600 quintali di rifiuti.
Alta velocità
Il 25 giugno iniziano i lavori per l’alta velocità nell’area urbana.
Hera in Borsa
Il 26 giugno in piazza Affari a Milano debutta il titolo azionario di Hera spa.
Manifattura delle Arti
Il 28 giugno, cerimonia di inaugurazione del magnifico recupero dell’ex Manifattura Tabacchi: il nuovo cinema Lumière, i laboratori del Dams, biblioteca...
Le gocce
Il 15 luglio si inaugurano le due strutture ovali in plexiglass (che vengono chiamate “le gocce”) collocate accanto a piazza Re Enzo, nonchè il restauro del sottopassaggio: tutto il complesso è chiamato a svolgere la funzione di informare i cittadini sui progetti pubblici.
Giacomo Bulgarelli
Il sindaco Giorgio Guazzaloca assegna il “Nettuno d’oro” al campione del Bologna Giacomo Bulgarelli.
USL unica
La Regione approva il progetto di unificare in un’unica Azienda Sanitaria le tre USL bolognesi.
Addio Virtus
Il fallimento della società di basket Virtus porta come conseguenza l’esclusione della squadra dalla massima serie. Dopo una lunga vicenda, Claudio Sabatini diventa patron della Virtus.
Palazzo Sanguinetti
Eleonora Sanguinetti fa dono al Comune del suo antico palazzo in strada Maggiore, col vincolo di destinazione a museo musicale.
Terremoto
Circa a mezzanotte del 14 settembre, a Bologna si avverte una notevole scossa di terremoto che ha il suo epicentro nell’Appennino tosco-emiliano.
Black Out
Manca la corrente elettrica, come dappertutto: gravi disagi ed anche due morti per incidenti connessi alla mancanza di luce.
Incidente ferroviario
Il 30 settembre avviene il deragliamento a Casalecchio del treno della linea Porretta-Bologna: numerosi feriti ed un morto.
San Luca
Il 17 ottobre solenne inaugurazione del restauro completo della Basilica di S. Luca finanziato da Fondazione del Monte e Unicredit.
Metropolitana leggera
Il 18 novembre il Consiglio Comunale approva il finanziamento della metropolitana leggera.
Padre Marella
A 35 anni dalla morte, si realizzano numerose iniziative per ricordare la figura di don Olinto Marella.
Canzoni
Riscuote grande successo la canzone vincitrice del 46° Zecchino d’Oro Le tagliatelle di nonna Pina, cantata da O. Dorrucci.

2004
Padre Marella
Il 12 gennaio, in Sala Borsa, una manifestazione affollatissima ricorda la figura di padre Marella a 35 anni dalla morte.
Antoniano
Il 4 febbraio l’Antoniano celebra i suoi 50 anni di attività.
Scudetto del 1964
In Sala Borsa, in gennaio, grande manifestazione con la presenza dei giocatori del Bologna che 40 anni prima vinsero lo scudetto. La festa viene ripetuta il 7 giugno.
Nuovo Arcivescovo
Il cardinale Giacomo Biffi, Arcivescovo di Bologna dal 1984, lascia l’incarico ed il 15 febbraio il nuovo Arcivescovo Carlo Caffarra viene accolto dai fedeli in piazza Maggiore.
Rapina a padre Gabriele
Due malviventi rapinano le offerte ricevute da padre Gabriele Digani, il successore di padre Marella.
Ergastolo
E’ l’ergastolo la pena definitiva cui viene condannato l’assassino della piccola Sara Jay.
Cooperativa Risanamento
La Cooperativa Risanamento, fondata nel 1884, celebra i suoi 120 anni di vita. Gestisce oltre 2000 alloggi in affitto a prezzi equi.
Museo della Musica
L’11 maggio viene inaugurato il Museo della Musica in palazzo Sanguinetti in Strada Maggiore.
Sergio Cofferati Sindaco
Alle elezioni amministrative, svoltesi in giugno, risulta eletto Sergio Cofferati, già Segretario Generale della CGIL, con il 55,9% dei suffragi. In Provincia è confermata Beatrice Draghetti.
Decessi illustri
Nel corso del 2004 muoiono il padre domenicano Michele Casali, l’attrice Laura Betti, il critico cinematografico Renzo Renzi, il pittore Aldo Borgonzoni, lo scultore Luciano Minguzzi ed il giornalista del “Carlino” Metello Cesarini.
Via S. Isaia
Il 21 maggio si inaugura la nuova illuminazione dei portici di via S. Isaia.
Restauri
Il 29 maggio avviene l’inaugurazione del restauro della scalea della Montagnola e dei resti del Castello di porta Galliera, cinque volte costruito e cinque volte distrutto dai bolognesi. Il 17 aprile si tiene l’inaugurazione del restauro del complesso di S. Cristina in via Fondazza ed il 22 giugno del portico di via Albertoni.
Fontana
L’8 giugno si inaugura la nuova fontana realizzata in piazza Trento Trieste.
Aeroporto
Rimasto chiuso per due mesi, riapre l’Aeroporto Marconi dotato di una nuova grande pista per voli intercontinentali.
Street Rave Parade
Nonostante le proteste, in luglio si tiene un’altra edizione della manifestazione degli antiproibizionisti che regala alla città frastuono e tonnellate di rifiuti.
Casa dei Risvegli
Il 7 ottobre, nei pressi dell’ospedale Bellaria, si inaugura la “Casa dei Risvegli”.
Gocce
Il nuovo Sindaco decide di smantellare sia le “Gocce”, sia gli allestimenti dell’ex sottopassaggio di via Rizzoli.
Oratorio dei Fiorentini
Il 18 novembre, inaugurazione del restaurato Oratorio dei Fiorentini in Corte Galluzzi.
Elisabetta Sirani
Il 3 dicembre prende il via la mostra dedicata ad Elisabetta Sirani presso il Museo Civico Archeologico.
Sala Borsa
Il 15 dicembre si inaugura in Sala Borsa la libreria gestita da privati. Non mancano le contestazioni.

2005
100 anni di Amarena Fabbri
L’antica azienda fondata nel 1905 da Gennaro Fabbri celebra il secolo di vita.
Villa Salus
L’ex struttura ospedaliera (ed ex villa patrizia) viene utilizzata dal Comune come residenza per 300 rumeni.
Marco Biagi
Condanna a 16 per la BR dissociata Cinzia Banelli per l’omicidio di Marco Biagi; ergastolo per gli altri cinque imputati.
Sirio
Dopo l’autorizzazione ministeriale, vengono attivati i varchi d’accesso al centro storico sorvegliate dalle telecamere di Sirio.
Kenzo Tange
Il 22 marzo, ad oltre 90 anni di età, muore l’architetto che, fra l’altro, collaborò alla progettazione del Fiera District.
Papa Woytila
Il rintocco delle campane “a morto” avvisa i cittadini della morte del Papa.
Elezioni Regionali
Si svolgono in aprile le elezioni regionali: vince il centrosinistra che conferma presidente Vasco Errani con il 62,7% dei voti.
Ritorna Zanarini
L’antico caffè Zanarini, rinnovato, riapre i battenti il 9 aprile.
Divieto alcool
Il 7 aprile entra in vigore un’ordinanza comunale che fa divieto di vendita di bevande alcoliche dopo le ore 21.
120 anni di Carlino
Il 16 maggio, festa per il 120° compleanno de “Il Resto del Carlino”.
Rettore
Il 26 maggio viene rieletto Rettore Pier Ugo Calzolari.
Record di scippi
Secondo dati forniti dal “Sole 24 ore”, Bologna è la prima città nella classifica degli scippi e borseggi subiti dai cittadini.
Alfredo Cazzola
Il 30 settembre, l’imprenditore Alfredo Cazzola, con altri soci, diventa Presidente del Bologna F.C.
Martin Scorsese
Nell’Aula Magna, il regista riceve la laurea ad honorem in Cinema.
Giotto
Il 2 dicembre si inaugura, presso il Museo medievale, la mostra “Giotto a Bologna”
Aldini Valeriani
Profondo malessere nella città e forti proteste a seguito dell’annuncio della Giunta di ridurre i fondi e, quindi, le classi del glorioso Istituto tecnico.
Bologna insicura
La classifica del “Sole 24 ore” evidenzia come Bologna passi dal primo al settimo posto fra le grandi città: la retrocessione è da attribuire alla crescita della criminalità.
Decessi
Il 22 febbraio, a soli 61 anni, muore Renzo Imbeni. Fu Sindaco di Bologna e ricoprì importanti incarichi politici e amministrativi. A 93 anni scompare Leonildo Marcheselli, il “re della Filuzzi”. Nell’anno muoiono anche il più volte Rettore dell’Università, Carlo Rizzoli, l’on. Emilio Rubbi, il regista Sandro Bolchi, il noto farmacista Giuliano Paulin, l’arch. Franco Bergonzoni ed il musicista Hengel Gualdi.
Sport
Il Bologna, allenato da Carlo Mazzone, dopo nove anni, retrocede in serie B; mentre la Fortitudo Basket vince lo scudetto e la Virtus torna nella massima serie.

2006
Ticket per il centro
La Giunta avvia il progetto di offrire un biglietto a pagamento per poter accedere nella zona a traffico limitato.
Caffarra Cardinale
Il 22 febbraio giunge la nomina cardinalizia dell’arcivescovo di Bologna Carlo Caffarra.
Gratis nei musei
La Giunta comunale decide la gratuità d’ingresso nei musei civici.
Officine Minganti
L’immobile della gloriosa industria metalmeccanica è adibito a centro commerciale.
La Grada
Nell’immobile all’ingresso del canale di Reno alla Grada, un tempo industria, viene ricollocata una ruota idraulica funzionante, a scopo didattico.
Mostra Carracci
Il 22 settembre, nei locali del museo civico archeologico, si inaugura la mostra dedicata ad Annibale Carracci
Commercianti contro
L’11 ottobre si svolge la più numerosa manifestazione promossa dalle associazioni di commercianti per protestare contro le iniziative del Sindaco.
Decessi
Muore la campionessa olimpica Trebisonda Valla, detta Ondina; scompare anche il pittore Pompilio Mandelli.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 02/07/2007 alle 02:54:09, in Curiosità petroniane, visitato 7076 volte)
1987
Metropolitana
Il 30 gennaio l’assessore al traffico Claudio Sassi annunciò che nel 1989 sarebbero iniziati i lavori per la realizzazione della metropolitana.
Restauro del Nettuno
In virtù di un finanziamento dell’Associazione Industriali, prese il via il restauro del Nettuno.
Centro Alimentare
Comune, Regione e Camera di Commercio decisero la realizzazione del nuovo Centro Alimentare.
Riapre il Baglioni
Dopo un accurato restauro prolungatosi per quasi due anni, riaprì l’Hotel Baglioni.
Luciano Pavarotti
Al teatro Comunale, trionfo di Luciano Pavarotti protagonista di Elisir d’amore.
Quadrilatero
I commercianti del centro crearono il marchio del Quadrilatero, antica area di arti e mestieri.
Laurea ad honorem
L’Università assegnò la laurea ad honorem a Raoul Gardini (gruppo Ferruzzi), a
Carlo d’Inghilterra e a madre Teresa di Calcutta.
Terremoto
Il 2 maggio i bolognesi sentirono una scossa di terremoto dell’ottavo grado della scala Mercalli.
Bologna Sogna
L’assessore alla Cultura Nicola Sinisi promosse la rassegna di spettacoli estivi che fu chiamata “Bologna sogna”. Ebbe grande successo.
Portici di San Luca
Il primo agosto fu inaugurata l’illuminazione dei portici di San Luca realizzata grazie al finanziamento dell’ASCOM.
Festival della canzone dialettale
Il 14 agosto, in pazza Maggiore si tenne il primo festival della canzone dialettale: vinse la Honolulu Gang.
Fellini a Bologna
Giornata bolognese per Federico Fellini, ospite dell’ASCOM.
Addio Centralbar
Il 12 ottobre chiuse, dopo decenni, il Centralbar (angolo Indipendenza-U.Bassi): al suo posto aprì un fast-food.
Piano del traffico
Il 30 ottobre, il Comune di Bologna affidò al prof. Winkler l’incarico di elaborare il progetto di un nuovo piano del traffico.
Villaggio villanoviano
In una cava di ghiaia a Casteldebole furono trovati i resti di un villaggio villanoviano.
Grandi restauri
In novembre il Comune presentò il grande progetto pluriennale di restauro della piazza Maggiore e degli edifici che la contornano.
Alberto Tomba
Il 27 novembre al Sestrière, il giovane sciatore Alberto Tomba vinse la sua prima gara in Coppa del Mondo.
Cleto Tomba
Il 2 dicembre, all’età di 89 anni, morì lo scultore Cleto Tomba.
AIDS
Nel corso del 1987, record di morti per AIDS: i decessi furono 30.
Sport
Nella pallavolo, la Tartarini si aggiudicò la Coppa delle Coppe. Il Bologna, in serie B, arrivò decimo.

1988
Vittorie di Alberto Tomba
Alberto Tomba si aggiudica due medaglie d’oro alle Olimpiadi di Calgary.
Manifattura Tabacchi
Dopo 15 anni di lungaggini, il Comune acquisisce l’area della ex Manifattura Tabacchi.
Portici di San Luca
Prese il via l’iniziativa “Mille sponsor per san Luca” al fine di raccogliere i fondi per restaurare i portici.
Il colore dei taxi
Chiamati a esprimere il proprio parere, il 57% dei taxisti optò per il colore bianco per le loro vetture rispetto al giallo.
Ucciso il prof. Ruffilli
Il 16 aprile, il docente dell’Ateneo bolognese, Roberto Ruffilli, fu ucciso a Forlì dalle Brigate Rosse.
Nove secoli dell’Università
Si svolgono oltre 200 iniziative per celebrare i nove secoli dalla fondazione dell’Ateneo bolognese: fra queste, la consegna di lauree “honoris causa” a personalità e la firma della Magna Charta dell’Università da parte dei Rettori di 500 università europee (18 settembre).
Aula Magna
Dopo un accurato restauro, il 7 giugno si inaugura la nuova Aula Magna dell’Università nell’ex chiesa di S. Lucia in via Castiglione.
Il Papa a Bologna
Il 7 giugno, papa Giovanni Paolo II giunge a Bologna in elicottero: partecipa ad una manifestazione dell’Università in S. Lucia ed incontra i giovani in piazza Maggiore.
Festival della canzone dialettale
Il 14 agosto, in piazza Maggiore, si tiene la seconda edizione del Festival della canzone dialettale: vincono, a pari merito, Fausto Carpani con Geppo e Cesare Malservisi.
Mostra Guido Reni
Presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna, il 5 settembre siinaugura la mostra dedicata a Guido Reni.
Restauri in piazza Maggiore
Il Governo decide il finanziamento dei progetti di restauro degli edifici della piazza Maggiore (palazzo d’Accursio, San Petronio, Sala Borsa).
Restauro del Nettuno
Finanziato dalla Associazione Industriali di Bologna, il 5 ottobre prende il via il restauro della cinquecentesca statua del Nettuno, opera del Giambologna. Tale restauro avviene in una “casa” di legno, realizzata dallo scultore Mario Ceroli nel cortile d’onore di palazzo d’Accursio. Chiunque, entrando nella “casa del Nettuno”, potrà assistere all’opera dei restauratori.
L’Arcivescovo in Sinagoga
Il 4 novembre, l’Arcivescovo di Bologna Giacomo Biffi, fa visita alla Sinagoga.
Dubcek a Bologna
Il 13 novembre Alexander Dubcek è ospite dell’Ateneo che gli conferisce la laurea honoris causa in Scienze Politiche.
Inchiesta massoneria
In dicembre, le logge massoniche “Zamboni – De Rolandis” e “Virtus” finiscono al centro di un inchiesta della magistratura promossa dal p.m. Libero Mancuso. La cosa destò grande scalpore e non poche polemiche.
Dubcek cittadino onorario
Il12 dicembre Dubcek viene insignito della cittadinanza onoraria dal Consiglio Comunale di Bologna.
Sport
Dopo anni di sofferenza fra serie C e serie B, il Bologna allenato da Gigi Maifredi, vince il campionato di serie B e fu promosso in serie A.
Le canzoni dell’anno
Il maggior successo del 1988 è La vita è tutta un quiz (Renzo Arbore); ebbero popolarità anche Perdere l’amore (Massimo Ranieri), I maschi (Gianna Nannini), Mi manchi (Fausto Leali), Italia (Mino Reitano).

1989
Morte a Capodanno
Muore un uomo colpito da una bottiglia lanciata durante la festa in piazza Maggiore
Pattuglie cittadine
Il corpo delle Pattuglie Cittadine riceve l’incarico di sorvegliare gli edifici scolastici comunali sia di giorno sia di notte.
Piano del traffico
In gennaio entra in vigore la prima fase del nuovo piano del traffico: alcune vie pedonalizzate ed il divieto di percorrere l’asse Ugo Bassi-Rizzoli. In seguito fu chiusa via Indipendenza con collocazione di monumentali e costose fioriere. Grandi proteste.
Sakarov a Bologna
L’8 febbraio Andrei Sakarov riceve la laurea “ad honorem”.
Juliette Grèco
Il 20 febbraio Juliette Grèco tiene un recital di beneficenza nel Teatro del palazzo dei Congressi.
Magistrati e PCI
La nomina come “delegati esterni” al Congresso Provinciale del PCI di tre magistrati (Libero Mancuso, Claudio Nunziata e Adriana Scaramuzzino) suscita grandi polemiche.
Inchiesta massoneria
Il p.m. Libero Mancuso firma 36 comunicazioni giudiziarie con l’accusa di associazione segreta ad altrettanti aderenti a logge massoniche.
Portico di S. Luca
Nell’ambito dell’iniziativa “Mille sponsor per san Luca” sono avviati e compiuti numerosi restauri di archi di portico, dell'Arco Bonaccorsi, di affreschi, della stessa "Madonna grassa".
Clelia Barbieri
Il 9 aprile, a Roma, si svolge la cerimonia di beatificazione di Clelia Barbieri.
Arredo urbano
Nel mese di marzo esce il “Manifesto dell’arredo urbano” voluto dal Comune per tutelare la memoria dei luoghi e la loro riqualificazione. Si insedia una commissione composta da esponenti del mondo culturale ed economico per suggerire provvedimenti concreti che in gran parte vennero attuati nei tre anni successivi.
Metropolitana
Il 17 aprile il Consiglio Comunale, quasi all’unanimità, approva il progetto di due linee di metrò: costo previsto 713 miliardi di lire.
Villaggio della Speranza
Il primo maggio si svolge la cerimonia della posa della prima pietra del “Villaggio della Speranza” che poi sorse accanto a Villa Pallavicini.
Mercatino dell’antiquariato
Nella cosiddetta piazza S. Stefano si inaugura il “Mercato antiquario” che, da allora, si tiene ogni sabato e domenica.
Dimissioni della Giunta
Il 28 maggio si dimette la Giunta presieduta dal sindaco Renzo Imbeni. L’11 giugno verrà rieletto Sindaco a capo di una giunta monocolore PCI.
Morte di Fortebraccio
In giugno muore Mario Melloni, graffiante corsivista dell’Unità, noto come Fortebraccio, e viene sepolto a S. Giorgio di Piano, suo paese natale.
Tifoso rossoblu
Alla stazione di Rifredi (Fi) dopo la partita fra il Bologna e la Fiorentina, il treno dei tifosi rossoblu è assalito con sassi e molotov; il quattordicenne bolognese Ivan Dall’Olio rimane gravemente ferito.
Festival canzone dialettale
Il 14 agosto in piazza Maggiore davanti a 30.000 persone, si svolge la terza edizione del festival della canzone dialettale: vince ancora Fausto Carpani con la canzone “Prè ed Cavrèra”.
Il primo ipermercato
Il 6 novembre a Borgo Panigale su un’area di 65.000 mq. apre “Centro Borgo” il primo ipermercato della città.
Dal PCI al PDS. La Bolognina
Il 12 novembre, a tre giorni dalla caduta del muro di Berlino, nella sezione PCI del quartiere Bolognina, Achille Occhetto propone di cambiare il nome del partito.
Logge massoniche
Il 15 dicembre il gip proscioglie da ogni accusa gli iscritti alle logge massoniche.
Sport
Il Bologna si piazza al 14° posto dopo un campionato poco brillante.

1990
Occupazione università
Il movimento studentesco (la “Pantera”) occupa alcune Facoltà per protestare contro la riforma del ministro Ruberti.
Congresso PCI
Il 7 marzo al Palasport si apre l’ultimo Congresso Nazionale del PCI: la mozione del segretario Achille Occhetto raccoglie il 67% dei voti dando il via libera al cambio del nome del Partito (PDS).
Proteste dei commercianti
I commercianti di via Indipendenza indicono una serrata di protesta contro la chiusura della strada (con fioriere) per il giorno 8 marzo.
Legge Martelli
Il numero dei residenti stranieri regolari, censito in base alla legge Martelli, indica la presenza di 4700 persone. Via Indipendenza
Vengono rimosse le fioriere ma compaiono le catene. Continuano le proteste per la chiusura al traffico della strada.
Filobus
Il 20 aprile tornano i filobus a Bologna. La rete di filobus era stata sospesa nel 1982.
Wanna Marchi
In maggio viene arrestata Wanna Marchi con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Torna libera in luglio.
Piena del Reno
Straripa il Reno a Borgo Panigale allagando un campo nomadi. Nessuna vittima.
Sei secoli di San Petronio
La Basilica di San Petronio celebra i sei secoli dalla posa della prima pietra avvenuta 7 giugno 1390. Il progetto della chiesa dei bolognesi fu affidato ad Antonio di Vincenzo, col quale collaborò il servita Andrea da Faenza, e prevedeva uno sviluppo a croce latina, ma il progetto iniziale fu poi interrotto ed abbandonato. L’interno è scandito su tre navate con 22 cappelle. I lavori proseguirono fino al 1663.
Elezioni amministrative
Dopo le elezioni amministrative, il 16 luglio si insedia la nuova Giunta comunale frmata da PCI-PSI-PSDI; Renzo Imbeni è confermato Sindaco. Lamberto Cotti del PSI è eletto presidente della Provincia. In Regione diventa presidente Enrico Boselli del PSI.
Mondiali di calcio
Il 9 giugno lo Stadio Dall’Ara, ristrutturato, ospita una partita dei Campionati del Mondo di calcio.
Restauro del Nettuno
Dopo un lungo e meticoloso restauro, il 28 giugno il Nettuno viene ricollocato nella sua fontana.
Processo 2 Agosto
Il processo d’appello manda assolti tutti gli imputati della strage alla Stazione.
San Giovanni in Monte
Il complesso conventuale di S. Giovanni in Monte, già carcere, passa in proprietà all’Università che ne decide la ristrutturazione per collocarvi il Dipartimento di Storia.
Mostra Crespi
A settembre si inaugura, su più sedi, la mostra dedicata al pittore Giuseppe Maria Crespi.
Angelo Schiavio
Il 17 settembre muore Angelo Schiavio, grandissimo calciatore, campione del mondo e vincitore di scudetti col Bologna.
Primo Zecchi
Il 6 ottobre due rapinatori uccidono Primo Zecchi, testimone del fatto e “colpevole” di aver tentato di chiamare la polizia.
Alfeo Biagi
Il 21 ottobre muore il giornalista di “Stadio” Alfeo Biagi, amato dagli sportivi anche per la trasmissione sportiva “Il pallone gonfiato” da lui stesso curata.
Museo della Tappezzeria
Nella prestigiosa sede di Villa Spada il 4 novembre si inaugura il Museo storico didattico della Tappezzeria.
Restauro statua Gregorio XIII
A novembre prende il via il restauro della statua di papa Gregorio XIII, il bolognese Ugo Boncompagni, collocata sulla facciata di palazzo d’Accursio.
Istituto Salvemini
Il 6 dicembre, un aereo militare in avaria precipita colpendo l’Istituto Salvemini a Casalecchio di Reno: 12 sono gli studenti morti e 84 i feriti.
Mario Possati
Muore Mario Possati, imprenditore bolognese fondatore di un’azienda (Marposs) leader nel mondo.
Tombe dei Glossatori
Si conclude l’accurato restauro delle Tombe dei Glossatori poste sul retro di S. Francesco.
Aumenta il caffè
A partire dal 1991, l’espresso costerà lire 1.100.
Sport
Buon campionato del Bologna che si piazza all’ottavo posto. Nel basket, la Virtus, dopo aver vinto la Coppa Italia, vince la Coppa delle Coppe battendo in finale il Real Madrid.

1991
Uno Bianca
La sera del 4 gennaio, in zona Pilastro, tre carabinieri in pattugliamento vengono uccisi da quella che poi fu chiamata banda della Uno Bianca.
Camera di Commercio
Giorgio Guazzaloca è nominato presidente della Camera di Commercio di Bologna; carica che ricopre fino al 1997.
Strage treno Italicus
Il processo si conclude con una sentenza di assoluzione per tutti gli imputati.
Piscine privatizzate
In giugno il Consiglio Comunale approva la privatizzazione delle piscine comunali la cui gestione viene affidata a società sportive.
Via dell’Archiginnasio
In luglio viene decisa la chiusura al traffico di via dell’Archiginnasio.
Moby Prince
Sono quattro i bolognesi che hanno perso la vita a causa dell’incendio scoppiato sul traghetto Moby Prince al largo di Livorno.
Piazza S. Stefano
Si conclude il restauro della cosiddetta piazza S. Stefano: scompare la gradinata sul sagrato della chiesa.
Alexander Dubcek
Il Sindaco Imbeni conferisce la cittadinanza onoraria ad Alexander Dubcek.
Il Guercino
Il 6 settembre avviene, nei locali del Museo Civico Archeologico, l’inaugurazione della mostra dedicata al Guercino.
Parcheggi
Scaduti i termini previsti dal bando comunale per nuovi parcheggi, si contano le richieste di autorizzazione avanzate da privati: sono 2824 per il centro storico e 998 nei quartieri periferici.
Donazione Morandi
La sorella di Giorgio Morandi, Maria Teresa, decide di donare al Comune di Bologna ben 118 opere del fratello; unica condizione è che le opere vengano esposte nei locali del palazzo Comunale. Il Comune accoglie la richiesta.
Restauro della Cappella Farnese
Al termine di un restauro protrattosi per quattro anni, i bolognesi possono ammirare la Cappella Farnese al secondo piano di palazzo D’Accursio.
Ayrton Senna
E’ il campione del volante Ayrton Senna ad inaugurare il Motorshow.
Ducati
Muore all’età di 88 anni Adriano Cavalieri Ducati, uno dei fondatori dell’azienda.
Riccardo Bacchelli
In dicembre si svolge un convegno nell’aula dello Stabat Mater per ricordare lo scrittore Riccardo Bacchelli nel centenario della nascita.
Sport
Il Bologna, allenato prima da Franco Scoglio poi da Gigi Radice, arriva ultimo e retrocede di nuovo in serie B.

1992
Norme antifumo
Il 31 gennaio entra in vigore un’ordinanza del Sindaco che fa divieto di fumare in ospedali, scuole, pubblici uffici, musei.
Angelo Salizzoni
Il 2 febbraio muore Angelo Salizzoni, esponente della DC bolognese e nazionale.
Caduti in Russia
In S. Petronio si svolge una funzione religiosa per il ritorno, dopo quasi mezzo secolo, dei resti degli emiliani caduti in Russia.
Strage 2 agosto
La Cassazione annulla la sentenza della Corte d’Appello che aveva assolto tutti gli imputati.
Variante di valico
Il 31 marzo il Consiglio Regionale approva il progetto di variante di valico dell’Autostrada del Sole fra Bologna e Firenze.
Piazza Nettuno
Si conclude il restauro della pavimentazione della piazza del Nettuno.
Sala Borsa
Il Consiglio Comunale approva il progetto di ristrutturazione della Sala Borsa per collocarvi una grande biblioteca e altri servizi.
Processo Italicus
La sentenza per l’attentato al treno Italicus è di assoluzione per tutti gli imputati.
Strage 2 Agosto
La Cassazione decide che il processo per la strage del 2 agosto è da rifare.
Terremoto
Il 17 aprile si registra una scossa di terremoto del 5° grado: tanta paura ma nessun danno.
Bando per Presidenti e Consiglieri
Il Comune adotta il criterio del bando pubblico per assegnare i posti di presidenti e di consiglieri negli enti comunali.
Guglielmo Marconi
A Pontecchio si celebra il centenario della nascita di Guglielmo Marconi.
Metropolitana
Il 27 aprile un progetto di metropolitana “leggera” viene approvato dal Consiglio Comunale all’unanimità.
Contro l’accattonaggio
In maggio il Comune approva una delibera di divieto di accattonaggio per le strade, nelle piazze, davanti alle chiese e alla Certosa.
Milingo
Il 9 maggio una folla di fedeli si reca a Castenaso per incontrare il vescovo esorcista Milingo.
Nuova Giunta Comunale
Il 15 luglio si insedia la nuova Giunta Comunale formata da PDS-PSI-PSDI. Imbeni è confermato Sindaco.
Ex Manifattura Tabacchi
Il Comune approva il progetto di riuso del complesso con finalità prevalentemente culturali.
Disobbedienza fiscale
Suscita polemiche l’invito rivolto ai Comuni dal segretario del PDS Achille Occhetto a non applicare la nuova tassa sugli immobili, l’ISI (imposta straordinaria sugli immobili da cui poi nacque l’ICI).
Premio a Paolo Ferrari
Il Rettore consegna al fotografo del “Carlino” Paolo Ferrari l’onorificenza del “sigillo d’argento”.
Riaperta via Indipendenza
Il nuovo Assessore al Traffico decide la riapertura a taxi e bus di via Indipendenza.
Norme antifumo
Il TAR, accogliendo un ricorso, sospende le norme antifumo introdotte dal Comune che assume un nuovo provvedimento che circoscrive il divieto ai soli uffici comunali.
Nuovo Museo
Inaugurato il museo della radio “Mille voci mille suoni” voluto dal suo proprietario Gianni Pelagalli.
Tram
L’ATC presenta il progetto di tre reti tramviarie per complessivi 60 km.
Bruciata la vecchia
Nel 1992, anno bisestile, si bruciò il pupazzo di una vecchia.
Sport
Mediocre campionato del Bologna in serie B.

1993
SARA
Si rende operativa SARA (sistema automatico di rilevamento ambientale): si tratta di nove centraline di misurazione, due delle quali collocate nei Comuni limitrofi, che possono rilevare gli inquinanti ossido di azoto, ossido di carbonio, anidride solforosa, polveri sottili e ozono.
Tre frecce
Chiude il noto ed economico ristorante “Tre Frecce” in Strada Maggiore.
Restauro statua Gregorio XIII
Il 19 febbraio, dopo un paziente restauro, la statua di papa Gregorio XIII, il bolognese Ugo Boncompagni, è ricollocata sulla facciata di palazzo d’Accursio.
Comizio MSI
Gianfranco Fini tiene per la prima volta un comizio non elettorale in piazza Maggiore.
Walter Vitali Sindaco
Il 27 febbraio, a seguito delle dimissioni di Renzo Imbeni, il Consiglio Comunale elegge Sindaco Walter Vitali, già Assessore al Bilancio della giunta Imbeni. Eletta anche una nuova Giunta comunale.
Sede della Regione
In via Aldo Moro è completata la costruzione del palazzo che ospita gli uffici della Regione Emilia Romagna.
Nuovo Palasport
A Ceretolo in una zona di nuovi insediamenti commerciali, si costruisce il nuovo palazzo dello Sport, capace di accogliere 13.000 spettatori.
Nuova Stazione
Il Comune affida l’incarico all’architetto catalano Ricardo Bofill per un progetto di riqualificazione e riuso delle aree della stazione che tenga conto del sistema di Alta Velocità.
Parcheggio VIII Agosto
Contro il parcheggio sotterraneo in piazza VIII Agosto, si svolgono più volte manifestazioni di protesta degli ambulanti che bloccano il centro.
Nuovo Presidente del Bologna
Giuseppe Gazzoni Frascara, dopo il fallimento del Bologna F.C. e la retrocessione in serie C., rileva la società e ne diviene presidente.
Marino Piazza
L’8 luglio muore all’età di 84 anni l’ultimo cantastorie bolognese, Marino Piazza.
BUTON
Chiude i battenti l’antica fabbrica di liquori in viale Masini.
SIRIO
Il 4 settembre è inaugurato, fra vivaci polemiche, il sistema di videocontrollo degli accessi nelle zone a traffico limitato (ZTL) denominato SIRIO.
Museo Morandi
Il 4 ottobre si inaugura il nuovo Museo Morandi, ubicato al secondo piano di palazzo D’Accursio.
Villaggio della Speranza
Il 4 ottobre, nei pressi di villa Pallavicini, l’Arcivescovo Giacomo Biffi inaugura il Villaggio della Speranza voluto da don Giulio Salmi.
Corte Isolani
Dopo un particolare restauro, si apre la Galleria di Corte Isolani.
Nuovo Palasport
Completata la costruzione del nuovo Palasport a Casalecchio: ha una capienza di 13.000 posti.
Rimpasto di giunta
A seguito di dimissioni di alcuni assessori, il sindaco Vitali procede ad un rimpasto di Giunta chiamando alcuni assessori “esterni”, cioè non consiglieri comunali.
Shopville Gran Reno
Il 23 novembre, inaugurazione dell’Ipermercato a Casalecchio: in quella occasione hanno ampia risonanza le affermazioni politiche di Silvio Berlusconi.
Ultimo dell’anno
Per salutare l’anno viene bruciato un pupazzo denominato “il Mediocre”.
Sport
La Virtus Knorr vince il campionato di basket.
Il Bologna, dopo il fallimento societario e dopo aver cambiato tre allenatori, retrocede in serie C.

1994
Cavaticcio
Si inaugura la centrale idroelettrica del Cavaticcio in piazza Caduti del Lavoro.
Sospeso SIRIO
Il Ministero dei Lavori Pubblici decide la sospensione di SIRIO in quanto in conflitto con l’art.7, comma 10 del Codice della Strada.
2 agosto
Il processo d’appello per la strage alla stazione conferma la colpevolezza e l’ergastolo per Fioravanti, Mambro e Picciafuoco.
Bambini intossicati
A causa di una maionese presente nella refezione scolastica centinaia di bambini debbono ricorrere alle cure mediche per un’infezione di salmonella.
SEABO
Si costituisce l’azienda Seabo spa, nata dalla fusione fra AMIU e Acoser: Seabo ha il compito di operare sul territorio provinciale per la gestione del gas, dell’acqua e dei rifiuti.
IPERBOLE
Il Comune approva il progetto di rete civica che offre gratuitamente il collegamento Interneri e la posta elettronica ai cittadini che lo chiedono.
Uno Bianca
Viene arrestato Roberto Savi, poliziotto della Questura di Bologna, assieme ai suoi fratelli: l’accusa è che essi sono i responsabili degli omicidi commessi dalla banda della Uno Bianca.
Sport
La Virus Buckler vince lo scudetto di pallacanestro.

1995
Arena del Sole
Dopo lunga gestazione, si conclude la ristrutturazione del teatro che poi il Comune affida in gestione alla Cooperativa Nuova Scena.
Walter Vitali Sindaco
Dopo le elezioni amministrative, vinte dal centrosinistra, Walter Vitali è confermato Sindaco di Bologna.
Coop Adriatica
Il 10 giugno si costituisce Coop Adriatica a seguito della fusione fra Coop. Emilia Veneto e Coop Romagna Marche.
Aposa
Prende il via il progetto di risanamento del corso sotterraneo del torrente Aposa, utilizzato abusivamente come scarico fognario.
Mariele Ventre
Muore Mariele Ventre, fondatrice del piccolo coro dell’Antoniano e protagonista di tante edizioni dello Zecchino d’oro.
BONVI
Investito da un’autovettura, muore Franco Bonvicini, in arte Bonvi, creatore di famosi fumetti come Sturmtruppen.
2 agosto
La Cassazione rende definitiva la condanna all’ergastolo per Valerio Fioravanti e Francesca Mambro accusati della strage del 2 agosto alla stazione di Bologna
Sport
La Virtus Buckler allenata da Alberto Bucci vince lo scudetto di pallacanestro.

1996
Processo di beatificazione per don Marella
Il 14 giugno, con decreto firmato dall’arcivescovo Giacomo Biffi, prende il via il processo di beatificazione di padre Marella. Questo risultato è stato reso possibile dall'affetto dei bolognesi, ma anche dalla tenace azione condotta dal francescano padre Elia Facchini.
Bagni di Mario
Restaurata la conserva di forma ottagonale nel luogo chiamato Bagni di Mario
Voltone del Podestà
Si conclude il restauro delle statue presenti sotto il Voltone del Podestà, opera di Alfonso Lombardi: raffigurano i quattro Santi protettori di Bologna, Petronio, Francesco, Domenico e Procolo.
Resuscitato SIRIO
Il 17 maggio il Governo approva il testo di “modifiche al nuovo codice della strada”: ciò rende possibile l’operatività di SIRIO.
Palasport
Intitolato a Giuseppe Dozza il Palazzo dello Sport di piazza Azzarita: lo stesso sindaco Dozza aveva inaugurato l'impianto nel 1956.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 03/07/2007 alle 02:49:41, in Curiosità petroniane, visitato 4222 volte)

1977
Occupazione Università
In febbraio iniziarono le occupazioni di sedi universitarie da parte degli studenti aderenti al Movimento Studentesco e ad altre gruppi di estrema sinistra.
Morte di Francesco Lorusso
L’11 marzo, nel corso di scontri fra manifestanti e polizia, restò colpito a morte da un colpo d’arma da fuoco esploso da un poliziotto lo studente Francesco Lorusso.
Radio Alice
Su disposizione della magistratura, il 12 marzo la polizia fece irruzione nella sede di Radio Alice in via del Pratello. La radio fu chiusa.
Barricate in via Zamboni
A seguito della morte di Francesco Lorusso, vi furono manifestazioni e violenze nella zona universitaria che fu occupata e difesa con vere e proprie barricate. Il 13 marzo, in via Zamboni, entrarono mezzi blindati della polizia per “liberare” la zona.
Arresti
Su mandato del magistrato Bruno Catalanotti furono eseguiti numerosi arresti di giovani appartenenti a gruppi estremisti di sinistra. Seguirono manifestazioni di protesta.
Centergross
Su una vasta area fra Argelato e Bentivoglio fu inaugurato il Centergross, grande struttura di servizio per le merci all’ingrosso.
Insediamento Roveri
In attuazione della variante al Piano regolatore, fu avviata la realizzazione dell’insediamento industriale e artigianale nella zona “”Roveri”
Convegno sulla repressione
A settembre si svolse nell’arco di tre giornate un convegno sulla repressione organizzato dal movimento studentesco. Parteciparono decine di migliaia di giovani provenienti da ogni parte d’Italia.
Sport
Campionato poco brillante per il Bologna che finì al dodicesimo posto.
Nel basket, la Virtus Sinudyne chiuse il campionato al secondo posto in classifica e la Fortitudo Alco al terzo.
Le canzoni
Fra le canzoni di successo Solo tu (Matia Bazar), Mi vendo (Renato Zero), Ti amo (Umberto Tozzi) e la canzone-sigla Furia (Mal).

1978
Omicidio Aldo Moro
Il 9 maggio viene ritrovato il corpo privo di vita di Aldo Moro. Appena diffusa la notizia a Bologna si svolge una spontanea manifestazione in piazza Maggiore.
Attentato di Prima Linea
Il 15 maggio, il capo del personale della fabbrica metalmeccanica “Menarini”, Antonio Mazzotti, è vittima di un attentato rivendicato dall’organizzazione terrorista “Prima Linea”. Alle ore 8,20 il dirigente, sceso dall’autobus in via S. Donato 195, viene assalito da un commando si tre persone, due uomini e una donna che gli sparano quattro colpi, due alle gambe, uno all’addome e uno ad un braccio. La donna poi si è avvicinata al dirigente e gli ha sparato altri colpi da vicino. Mazzotti, con l’intestino perforato viene ricoverato in sala di rianimazione con prognosi riservata. I terroristi vengono inseguiti dall’auto di un cittadino che è costretto poi a desistere dai colpi di pistola che gli vengono sparati. Nei giorni precedenti vi era stato un attentato dinamitardo ai danni della vettura di uno dei titolari dell’azienda.
Sede della Banca del Monte e della CNA
Nel Fiera District inizia la costruzione della nuova sede della Banca del Monte di Bologna e Ravenna: il progetto è degli architetti Giampaolo Mazuccato, Umberto Maccaferri e Ferdinando Forlay. Inizia anche la costruzione della sede della Confederazione Nazionale dell’Artigianato su progetto di U. Maccaferri e G.P. Mazzuccato.
Necropoli villanoviana
Nei pressi di Castenaso, viene ritrovata una necropoli dell’VIII secolo a.C.
A.N.T.
Per iniziativa dell’oncologo prof. Mario Pannuti viene fondata l’ANT allo scopo di assistere a livello domiciliare i malati di tumore.
Macchine Scuola Industria
E’organizzata nei locali dell’ex Sala Borsa la mostra “Macchine Scuola Industria” che, attraverso oggetti del Museo dell’Istituto Aldini Valeriani e con efficaci modelli di macchine idrauliche, consente la riscoperta della Bologna delle acque e della seta.
Centro Civico Corticella
Il 12 novembre viene inaugurato il nuovo Centro Civico nel quartiere Corticella.
Depuratore delle acque
Inizia ad operare il depuratore delle acque reflue, la cui costruzione era iniziata nel 1974. Gestito dall’Azienda Municipalizzata di Igiene Urbana, il depuratore verrà poi potenziato nel 1986 e nel 1988.
Sport
Stagione opaca per il Bologna che si salva dalla retrocessione solo all’ultima giornata. Domenica 7 maggio. un carosello di auto nel centro storico festeggia lo scampato pericolo della serie B.
Le canzoni
Le canzoni che piacquero alla gente furono Una donna per amico (Lucio Battisti), Figli delle stelle (Alan Sorrenti), Pensiero stupendo (Patty Pravo), Triangolo (Renato Zero), La pulce d'acqua (Angelo Branduardi), Sono un pirata sono un signore (Julio Iglesias).

1979
Attentato
Una bomba scoppiata davanti alla sede dell’Associazione della Stampa uccide Gabriella Fava, che si trovava nel luogo per lavorare.
Serial killer
Alcune donne, fra cui tre prostitute, vengono uccide in circostanze misteriose. Il killer non verrà mai scoperto.
Sport
La Virus Sinudyne vince il campionato di basket.
Dopo aver cambiato tre allenatori nel corso della stagione, il Bologna, sotto la guida di Cesarino Cervellati si salva all’ultima giornata.
Canzoni
Fra le canzoni più amate dell’anno, Tu sei l'unica donna per me (Alan Sorrenti), Soli (Adriano Cementano), Pensami (Julio Iglesias), Il carrozzone (Renato Zero), Ricominciamo (Adriano Pappalardo), Quella carezza della sera (New Trolls), Splendido splendente (Donatella Rettore), E la luna bussò (Loredana Bertè),
Viva l'Italia (Francesco De Gregori). Grande successo per i più piccoli fu Mi scappa la pipì cantata da Pippo Franco.

1980
Il Roncati chiude
In applicazione della nuova legge sull’igiene mentale, la n. 180 del 1978, l’Ospedale Roncati cessò di funzionare come struttura manicomiale per restare come servizio specializzato in igiene mentale.
Nuove tecnologie di stampa al “Carlino”
Il 10 marzo uscì l’ultima copia del “Carlino” prodotto con le gloriose linotype che lasciarono il posto ai videoterminali. Anche la grande rotativa Man andò in pensione: dopo la fotocomposizione il giornale veniva stampato da nuove e veloci rotative. Fu come mettere Gutenberg nel museo.
Teatro Comunale
Prese il via il restauro del Teatro Comunale.
Scandalo del “calcioscommesse”
Nel mese di marzo scoppiò lo scandalo del “calcioscommesse” che coinvolse decine di calciatori, dirigenti e presidenti di club. Il Bologna ebbe cinque calciatori coinvolti oltre allo stesso Presidente. Due squadre finirono in serie B (Lazio e Milan), mentre il Bologna fu penalizzato di cinque punti nel campionato successivo.
Canale Navile
In vista delle elezioni amministrative furono presentati varie proposte di progetti da attuare: fra questi il “progetto Navile” che prevedeva il recupero del corso d’acqua e delle aree limitrofe. A 26 anni di distanza non è ancora stato realizzato!
Elezioni comunali
Uscì confermata dalle urne la maggioranza PCI-PSI e anche Renato Zangheri fu confermato Sindaco di Bologna.
Ustica
Il 27 giugno un aereo civile di linea, partito da Bologna e diretto a Palermo, esplose nel cielo per circostanze misteriose: l’aereo fu colpito da un missile o fu una bomba che lo fece esplodere? Vi furono 81 vittime.
Strage 2 agosto
Alle ore 10, 25 del giorno due agosto, alla stazione di Bologna esplose un potente ordigno che provocò distruzione e la morte di ben 85 persone. Altre 200 rimasero ferite.
Edizione bolognese di “Repubblica”
Il quotidiano “La Repubblica” uscì con alcune pagine di cronaca cittadina.
Le linee azzurre
Iniziarono ad operare linee di trasporto pubblico che raccordavano Bologna con comuni della provincia: furono chiamate “linee azzurre”.
Sport
Il Bologna, allenato da Marino Perani, si piazzò all’ottavo posto.
La Virtus Sinudyne confermò la propria supremazia nel campionato di pallacanestro replicando al vittoria dell’anno precedente.
Le canzoni
Le canzoni di successo furono Su di noi (Pupo), Stella stai (Umberto Tozzi), Luna (Gianni Togni), La mia banda suona il rock (Ivano Fossati), Ci vuole orecchio (Enzo Jannacci), Amico (Renato Zero), Cocktail d’amore (Stefania Rotolo, destinata ad una morte immatura). Pei più piccoli L’Apemaia (Katya Svizzero).

1981
Attentato al Papa
Il 14 maggio, emozione e sconcerto anche a Bologna alla notizia dell’attentato al Papa avvenuto a Roma in piazza S. Pietro.
Dante sull’Asinelli
Il 31 di luglio, organizzata dal Comune, si tenne una curiosa lettura di versi danteschi: fu Carmelo Bene a leggere, di fronte ad un folto pubblico, i versi di Dante dalla rocchetta della torre degli Asinelli. L’iniziativa ebbe successo ma non mancarono le polemiche.
Strage 2 agosto
Le indagini portarono all’arresto, il 6 febbraio, di Giusva Fioravanti, membro dei NAR, formazione neofascista: fu accusato di essere uno degli esecutori della strage.
Sport
Benchè penalizzato di cinque punti, il Bologna, allenato da Gigi Radice, concluse il campionato al settimo posto.
Le canzoni
Le canzoni italiane dell’anno furono: Gioca jouer (Claudio Cecchetto), Maledetta primavera (Loretta Goggi), Cervo a primavera (Riccardo Cocciante), Canzoni stonate (Gianni Morandi).

1982
Il Papa a Bologna
Il 18 aprile vi fu la visita di papa Giovanni Paolo II. Celebrò la Santa Messa davanti a 100.000 persone
Il Cassero di porta Saragozza
Il Comune di Bologna decise di affittare il cassero di porta Saragozza all’Arci Gay. Le polemiche furono roventi, soprattutto per le implicazioni religiose del luogo.
Rivoluzione grafica al “Carlino”
Il 18 dicembre uscì il “Carlino” completamente rivoluzionato nella grafica. La cosa suscitò non poche perplessità nei lettori che rimasero disorientati faticando ad orientarsi nel nuovo assetto e nella nuova impaginazione. Ma presto si abituarono e apprezzarono.
Morte di Giuseppe Prezzolini
Il 16 luglio all’età di 100 anni compiuti morì lo scrittore e giornalista Giuseppe Prezzolini. Collaborò quasi ininterrottamente col “Carlino” per 75 anni.
Gran Pavese
In via del Pratello prese il via l’esperienza del Gran Pavese che produsse nuova comicità e nuovi comici.
Sport
Campionato disastroso del Bologna che finì con la retrocessione in serie B assieme a Milan e Como.
Le canzoni
Le canzoni italiane dell’anno furono: Il ballo del qua qua (Romina Power), Felicità (Al Bano e Romina Power), Un’estate al mare (Giuni Russo), Non sono una signora (Loredana Bertè), Avrai (Claudio Baglioni), Mi mancherai (Marcella).

1983
Teatro delle Celebrazioni
Il 31 gennaio fu inaugurato –presente Eduardo De Filippo - il teatro delle Celebrazioni in via Saragozza, locale di proprietà della casa di riposo per artisti drammatici “Lyda Borrelli”. L’introito dell’affitto andava a beneficio della stessa casa di riposo.
Nuovo Arcivescovo
In febbraio l’arcivescovo Antonio Poma si dimise ed il 22 marzo fu nominato Enrico Manfredini che morì 16 dicembre successivo a soli 61 anni.
Prima linea
Furono scoperti in città dieci “covi” dell’organizzazione terrorista “Prima linea”: furono eseguiti numerosi arresti e ad aprile furono processati ed alcuni di essi condannati a varie pene.
Rapimento
Il 4 maggio fu rapita a scopo di estorsione Ludovica Rangoni Machiavelli. Fu poi liberata il 12 agosto.
Concorso per la nuova Stazione
Il Comune bandì un concorso per la progettazione e ricostruzione della Stazione ferroviaria e della ristrutturazione del nodo ferroviario. Furono scelti cinque progetti che poi non ebbero alcun seguito concreto.
Renato Dall’Ara
Il Comune decise l’intitolazione dello stadio comunale allo storico Presidente col quale il Bologna vinse scudetti e coppe nazionali e internazionali.
Quartiere Saffi
Fu inaugurata una nuova sede del Quartiere Saffi in via dello Scalo. La costruzione sorse nell’area precedentemente occupata dal Mercato Bestiame che a sua volta aveva abbandonato piazza Trento Trieste (Foro Boario).
Il nome della rosa
Il docente dell’ateneo bolognese Umberto Eco pubblicò il romanzo “Il nome della rosa” che ottenne un grande successo
Morte di Agostino Bignardi
Il 1° giugno morì Agostino Bignardi, consigliere comunale e deputato del PLI del quale fu anche segretario.
Delitto Alinovi
Il 15 giugno, Francesca Alinovi, giovane assistente del DAMS fu uccisa con decine di colpi di coltello nella sua abitazione. Verrà poi ritenuto colpevole dell’assassinio e condannato Francesco Ciancabilla.
Renzo Imbeni Sindaco di Bologna
A seguito delle dimissioni di Renato Zangheri, il Consiglio Comunale di Bologna elesse Renzo Imbeni, già segretario della Federazione del PCI.
Sport
Il Bologna, dopo aver cambiato tre allenatori nel corso del campionato, precipitò in serie C.
Le canzoni
Le canzoni dell’anno furono L’italiano (Toto Cotugno), Vita spericolata (Vasco Rossi), Vamos a la playa (Righeira), I like Chopin (Gazebo), Dolce vita (Ryan Paris, Grazie Roma (Antonello Venditti).

1984
Fulvio Bernardini
Il 13 gennaio morì Fulvio Bernardini, allenatore del Bologna vincitore del suo settimo scudetto.
Rapimento
Il 6 febbraio fu rilasciata, dietro pagamento di riscatto, Patrizia Bauer, rapita il 2 novembre 1983.
Bingo e Superbingo
Il 14 aprile il “Carlino” lancia il “Superbingo”, una tombola con premi consistenti in gettoni d’oro. L’iniziativa ebbe grande successo e migliaia di lettori parteciparono al gioco.
Giacomo Biffi Arcivescovo
Il 19 aprile il milanese Giacomo Biffi fu nominato Arcivescovo di Bologna, incarico che ricoprirà fino al 2004.
Referendum sulla circolazione nel Centro Storico
Il 17 giugno si svolse la consultazione popolare sulla proposta del Comune di “vietare progressivamente la circolazione delle vetture private nel centro storico, per consentire il transito ai mezzi pubblici e ai veicoli dei residenti”. La maggioranza dei cittadini votanti (circa 70%) approvò la proposta.
Salto in alto in piazza Maggiore
Il 6 settembre, di sera, si svolse una suggestiva gara di salto in alto in piazza Maggiore davanti ad una grande folla: vinse Thierry Vigneron.
Scompare Arrigo Lucchini
Il 30 settembre morì Arrigo Lucchini, attore dialettale, drammaturgo e uomo di cultura. Era nato nel 1916.
Pertini a Bologna
Il 14 ottobre il Presidente della Repubblica Sandro Pertini fu in visita a Bologna.
Craxi a Bologna
Il 3 novembre il Presidente del Consiglio Bettino Craxi fu in visita a Bologna e parlò in Consiglio Comunale.
Arena del Sole
Il teatro (ma anche cinema), di proprietà dell’Istituto Giovanni XXIIII, fu acquistato dal Comune di Bologna che lo ristrutturò come spazio teatrale.
Attentato ad un treno
Il 23 dicembre un attentato al rapido 904 nella galleria della Direttissima provocò una strage: 15 morti e 170 feriti.
Sport
Anno positivo per lo sport bolognese: la BE.CA Fortitudo Baseball si aggiudicò il titolo italiano e quello europeo, mentre il Bologna, allenato da Giancarlo Cadè, risalì in serie B. La Virtus Granarolo vinse il campionato di basket e fu il suo decimo titolo nazionale.

1985
Neve
Fra il 28 dicembre 1984 ed il 19 gennaio 1985 cadde 1 metro e 20 centimetri di neve.
Scandalo delle licenze facili in Comune
Il 20 gennaio scoppiò lo scandalo delle licenze edilizie "facili": 22 tecnici comunali furono arrestati ed alcuni assessori inquisiti.
Gassman al Palasport
Recital di grande successo al Palasport di Vittorio Gassman.
Nuovi Musei
Il 23 febbraio furono inaugurati due nuovi musei: il Medievale e le Collezioni comunali d’arte.
Nuova sede della Regione
La sede delle ragione Emilia Romagna si trasferì nella nuova sede nel Quartiere fieristico, realizzata su progetto di Kenzo Tange.
Nomine
L'arcivescovo di Bologna Giacomo Biffi ricevette la porpora cardinalizia da papa Giovanni II; Fabio Roversi Monaco divenne Rettore dell'Università, Giorgio Guazzaloca fu nominato Presidente dell'ASCOM.
100 anni del “Carlino”
In marzo, per celebrare il centenario del “Resto del Carlino” si svolsero varie iniziative, fra cui il bel volume di Dino Biondi.
Nuovo direttore del “Carlino”
Il 3 marzo, Franco Cangini fu nominato direttore de "Il Resto del Carlino” subentrando a Tino Neirotti.
Metropolitana
Il 24 aprile, a venti giorni dalle elezioni amministrative, la Giunta Comunale presentò il progetto di “metropolitana leggera”.
Nuovo Presidente del Bologna F.C.
Il 13 giugno divenne Presidente del Bologna Gino Corioni che chiamò come allenatore Carlo Mazzone.
Imbeni Sindaco
Dopo le elezioni amministrative, il 23 luglio Renzo Imbeni fu confermato Sindaco a capo di una Giunta monocolore con 29 voti su 60.
Grande caldo
Il 23 settembre, il termometro fece registrare 32 gradi.
Morte del Cardinale Poma
Il 24 settembre, all'età di 74 anni, morì Antonio Poma, arcivescovo di Bologna dal 1967 al 1983.
Torte in faccia
Il 26 settembre, Ugo Boghetta, consigliere comunale di DP, colpì con una torta (in faccia?) il segretario della UIL Giorgio Benvenuto.
Morte di Riccardo Bacchelli
Il giorno 8 ottobre, all'età di 94 anni, morì il grande scrittore Riccardo Bacchelli.
Evasione
Il 31 ottobre, sette carcerati evasero da S. Giovanni in Monte.
Mostra di opere morandiane
Il 9 novembre fu inaugurata la mostra “Morandi e il suo tempo” a 20 anni dalla morte del pittore.
Parcheggi
23 novembre, la Giunta monocolore PCI deliberò la concessione di aree per realizzare parcheggi sotterranei: piazza Rooswelt, piazza XX Settembre, piazza della Resistenza, piazza Azzarita, piazza di porta S. Mamolo, piazza di porta Saragozza, piazza del Baraccano, piazza Carducci e giardino "G. Fava". Solo due di essi saranno realizzati.
Nuovo Carcere a Bologna
Il 10 dicembre entrò in funzione il carcere della Dozza dove furono trasferiti i detenuti da S. Giovanni in Monte.
Sport
Trionfo della pallavolo bolognese: la Zinella-Mapier vinse il campionato battendo in finale la Panini Modena.

1986
Teatro Dehon
Il 15 gennaio la gestione del teatro Dehon fu assunta dal gruppo “Teatro Aperto” diretto da Guido Ferrarini e Tiziano Tommesani.
Rapimento Fantazzini
Il 19 gennaio fu rapito Alessandro Fantazzini, figlio di un imprenditore.
I burattini di Presini
Compie dieci anni di attività il teatro dei burattini di Demetrio Presini collocato all’angolo fra via Ugo Bassi e piazza Nettuno.
Reperti romani
Nel corso dei lavori di ristrutturazione all’interno dell’Hotel Baglioni in via Indipendenza furono trovati resti della Bononia romana.
Piano del traffico
Dal primo maggio fu pedonalizzata la T, consentita solo ai mezzi di soccorso.
Addio Viscardi
Dopo quasi due secoli di attività, chiuse il bar pasticceria Viscardi in via Rizzoli.
Mostra
Alla presenza del Presidente del Consiglio Amintore Fanfani, il 9 settembre fu inaugurata la mostra “Nell’età del Correggio e dei Carracci”.
Nuova Giunta comunale
Il 18 ottobre, dopo oltre un anno di monocolore PCI, si formò una giunta allargata a socialisti e laici; Renzo Imbeni fu confermato sindaco.
Sport
La squadra bolognese di football americano vinse il campionato. Il Bologna, in serie B, si piazzò al sesto posto.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 04/07/2007 alle 02:37:59, in Curiosità petroniane, visitato 3321 volte)
1967
Nuova sede del “Carlino”
Fu assunta la decisione di costruire in via Mattei, accanto alle Officine Grafiche, la nuova sede degli uffici e della redazione del “Carlino” e di “Stadio”. Il progetto fu affidato all’architetto Enzo Zacchiroli.
Scioperi e occupazioni all’Università
Mentre sono in corso le occupazioni di alcune facoltà universitarie da parte degli studenti, in febbraio fu indetto uno sciopero da parte dei docenti dell’Ateneo a sostegno del loro contratto.
Inaugurata l’Autostazione delle corriere
Dopo anni di lavori che comportarono anche la copertura del canale delle Moline e del torrente Aposa, a marzo fu inaugurata l’Autostazione delle corriere a porta Galliera.
La Cripta di S. Pietro
In ossequio alle nuove indicazioni liturgiche del Concilio, per volontà dell’arcivescovo Giacomo Lercaro, fu ristrutturata e adeguata la Cripta della chiesa metropolitana di S. Pietro. Nel corso dei lavori, che si protrassero per tre anni, vennero alla luce reperti di epoca romana. I lavori furono diretti da Giuliano e Glauco Gresleri, Franco Scolozzi e Giorgio Trebbi.
Incarico a Kenzo Tange
L’architetto giapponese Kenzo Tange, che era divenuto famoso per i progetti di recupero e di ricostruzione della città di Hiroshima, fu incaricato di progettare il “Fiera District”.
Cineteca Comunale
Il Comune di Bologna decise di costituire la Cineteca Comunale.
Inaugurata la Tangenziale
Il 12 luglio fu inaugurata la Tangenziale, frutto della collaborazione fra il Comune di Bologna e la Società Autostrade. Fu realizzata in soli tre anni
Sport
Altro bel campionato del Bologna che si piazzò al terzo posto dietro Juventus ed Inter (che vinse il campionato).
La Virtus Pallavolo vinse per la seconda volta il titolo nazionale.
Le canzoni
Numerose furomo le canzoni di successo. Fra queste A chi (Fausto Leali), Cuore matto (Little Tony), La coppia più bella del mondo (Adriano Celentano), Stasera mi butto (Rocky Roberts), La banda (Mina), Io tu e le rose (Orietta Berti), Dio è morto (I Nomadi), Bandiera gialla (Gianni Pettenati), L'immensità (Don Backy), La musica è finita (Ornella Vanoni), La pelle nera (Nino Ferrer). Un successo particolare fu tributato a Ciao amore ciao cantata da Luigi Tenco che nel 1967 si tolse la vita.

1968
Lercaro contro la guerra in Vietnam
L’Arcivescovo di Bologna, nel corso di un’omelia pronunciata il primo giorno dell’anno, auspicò la pace deplorando i bombardamenti in Vietnam.
Spadolini lascia il “Carlino”
Dopo 13 anni di direzione, Giovanni Spadolini accettò la proposta di direzione del “Corriere della Sera” e lasciò il “Carlino”. Il 10 febbraio scrisse l’articolo di congedo. Suo successore fu Domenico Bartoli.
Lercaro se ne va e arriva Poma
Il 12 febbraio, per disposizione papale, l’arcivescovo Giacomo Lercaro abbandonò la diocesi e fu nominato al suo posto il cardinale Antonio Poma, da tempo scelto come vicario a Bologna e coadiutore dello stesso Lercaro “con diritto di successione”.
Sartre con gli studenti
Lo scrittore francese Jean Paul Sartre partecipò ad un’assemblea del Movimento Studentesco in un’aula occupata di una Facoltà dell’Ateneo.
Occupazioni universitarie
In marzo, quasi tutte le Facoltà dell’Università di Bologna furono occupate dagli studenti.
Rivoluzione nel traffico
Il 16 settembre furono attuate le prime pedonalizzazioni: piazza Maggiore, piazza Nettuno e via D’Azeglio (il tratto da via Carbonesi a piazza Maggiore) furono chiuse al traffico. Fino ad allora, nelle due piazze era possibile parcheggiare le autovetture. Non mancarono proteste soprattutto fra i commercianti. La delibera fu approvata dal Consiglio Comunale coi soli voti contrari di PLI e MSI.
Teatro anatomico restaurato
A 14 anni dal bombardamento che lo danneggiò, si conclusero i lavori di restauro del Teatro Anatomico dell’Archiginnasio.
Sede INPS
L’INPS ebbe una nuova e prestigiosa sede nel nuovo palazzo in via Gramsci.
Sport
Il Bologna chiuse il campionato al sesto posto.
Le canzoni
Nell’anno della contestazione e dell’impegno politico, andarono per la maggiore canzoni assolutamente disimpegnate come Luglio cantata da Riccardo Del Turco) che vinse la rassegna “Un disco per l’estate” e Il ballo di Simone (Giuliano e i Notturni). Grandi successi furono poi Azzurro (Adriano Celentano), La bambola (Patty Pravo), Vengo anch'io no tu no (Enzo Jannacci), Io per lei (I Camaleonti). Avevo un cuore (che ti amava tanto) (Mino Reitano), Come un ragazzo (Sylvie Vartan), Balla Linda (Lucio Battisti), Vorrei che fosse amore (Mina), Gli occhi miei (Dino). Hello goodbye e Lady Madonna furono i successi dei Beatles.

1969
Disarmo della polizia
Il 5 gennaio il PCI promosse una manifestazione lungo le vie del centro per chiedere il disarmo della polizia.
Manifestazioni studentesche
Nel corso dell’anno proseguirono le manifestazioni e le occupazioni di facoltà universitarie e di scuole superiori da parte degli studenti; ad essi si unirono anche una parte dei docenti per protestare contro la riforma universitaria proposta dal ministro Fiorentino Sullo: fu occupata anche la sede di via Zamboni, 33.
Manifestazioni e scioperi
Nel corso dell’anno si ebbero numerosi scioperi indetti dai sindacati ed altri spontanei: il primo sciopero generale dei lavoratori dell’industria si svolse il21 gennaio.
Manifestazione per Jan Palach
Il 25 gennaio scesero in piazza gli studenti delle medie superiori per manifestare solidarietà allo studente Jan Palach che il 16 gennaio si diede la morte, cospargendosi di benzina, in piazza S. Venceslao a Praga per protestare contro l’occupazione sovietica.
Congresso del PCI a Bologna
Il giorno 8 febbraio si aprì a Bologna al Palasport il XII Congresso Nazionale del Pci durante il quale fu confermato Segretario Luigi Longo e Vicesegretario Enrico Berlinguer che aveva svolto la relazione finale. L’incarico attribuito a Berlinguer fu significativo in quanto, dalla morte di Togliatti in poi, il PCI non aveva più eletto il Vicesegretario.
Nuova sede del “Carlino”
Inaugurazione della nuova sede degli uffici e delle redazioni del “Carlino”. Il progetto edilizio fu di Enzo Zacchiroli. Il “trasloco” nel nuovo palazzo-grattacielo avvenne il 17 giugno.
Il cardinale Poma Presidente della CEI
L’Arcivescovo di Bologna, cardinale Antonio Poma, fu nominato Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.
Addio Festa delle Matricole!
Nei giorni 19 e 20 aprile si svolse l’ultima Festa delle Matricole: dopo decenni, uccisa dai movimenti “sessantottini”, scomparve la grande festa goliardica di massa.
Corsie preferenziali
Il Comune istituì per la prima volta le corsie preferenziali per gli autobus e per i taxi.
Morte di padre Marella
Il 6 settembre, all'età di 87 anni, morì don Olinto Marella. Grande commozione fra i cittadini che lo amavano e lo consideravano santo mentre ancora era in vita.
Scompaiono i bigliettai
Fu decisa l’eliminazione della figura del bigliettaio a bordo dei mezzi di trasporto pubblico.
Scontri di piazza
Il 25 novembre si verificarono risse fra studenti in Piazza Maggiore.
Annullamento delibera comunale
Il prefetto di Bologna decise di annullare una delibera del Consiglio Comunale che aveva stabilito la gratuità dei trasporti agli operai in lotta. Protestarono i lavoratori dell’ATM che definirono la decisione del Prefetto “una posizione a favore del padronato”.
Sport
Uno scudetto arrivò a Bologna: non nel calcio ma nel baseball. A vincere il campionato fu la squadra della Fortitudo Montenegro. Nel calcio, invece, il Bologna si accontentò del nono posto.
Le canzoni dell’anno
Bobby Solo e Iva Zanicchi vinsero con Zingara il Festival di S. Remo, Lucio Battisti si affermò con le sue belle canzoni (Mi ritorni in mente, Acqua azzurra acqua chiara, Un'avventura); molto apprezzate le nuove canzoni di Gianni Morandi (Scende la pioggia) e di Massimo Ranieri (Rose rosse); ma ebbero grande successo anche due canzoni allegre di Nino Ferrer (Donna Rosa e Agata) e Lisa dagli occhi blu, cantata da Mario Tessuto.

1970
Piano Regolatore
Il 6 aprile, il Consiglio Comunale di Bologna approvò la Variante Generale al PRG che, fra l’altro, conteneva i nuovi indirizzi per la tutela del centro Storico, ma anche la previsione della zona industriale delle Roveri. Con questa Variante venne superato il PRG del 1955. Il “Piano per il Centro Storico” fu presentato dall’assessore all’urbanistica Armando Sarti.
La Regione Emilia Romagna
Dopo le prime elezioni regionale, svoltesi il 7 giugno, Guido Fanti, già Sindaco di Bologna, fu eletto Presidente del primo Consiglio Regionale.
Si avviarono anche i lavori per la costruzione del palazzo della Regione in viale Silvani, su progetto di Leone Pancaldi.
Zangheri Sindaco
Il 29 luglio Renato Zangheri fu eletto Sindaco di Bologna.
Aeroporto di Bologna
Per iniziativa della Camera di Commercio fu costituita la società per la gestione dell’Aeroporto (ASAB).
La nuova chiesa di S. Silverio
Fu ricostruita, accanto a quella antica, la nuova chiesa di S. Silverio in via Murri, a Chiesa Nuova. La moderna costruzione fu progettata da Giuseppe Boschi e Vittorio Martinuzzi.
I cassonetti dei rifiuti
L’azienda municipalizzata per la nettezza urbana (AMNU) decise la collocazione dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti lungo le strade.
Sport
Il campionato del Bologna non fu esaltante (decimo nella classifica finale), ma in compenso vinse la Coppa Italia. L’allenatore era Edmondo Fabbri.
Le canzoni
La gente tributò un successo particolare a queste canzoni: Emozioni (Lucio Battisti), Occhi di ragazza (Gianni Morandi), Vagabondo (Nicola Di Bari), La prima cosa bella (I Ricchi e Poveri), Permette signora (Piero Focaccia), La lontananza (Domenico Modugno), Chi non lavora non fa l'amore (Adriano Celentano), Fin che la barca va (Orietta Berti); molto apprezzata anche la canzone cantata in romanesco da Nino Manfredi Tanto pe' canta'.

1971
Inaugurazione dell’Ospedale M. Malpighi
Dopo dieci dalla sua progettazione, giunse a compimento la costruzione dell’Ospedale Malpighi. Fu opera dell’architetto Enzo Zacchiroli col quale collaborò Giorgio Conato.
Muore Oreste Biavati
Morì Oreste Biavati, il famoso venditore di lamette della Piazzola; era nato il 16 febbraio 1890. Tutti i bolognesi lo conoscevano e lo apprezzavano per la sua simpatia e per l’abilità di venditore. Ma lo ricordavano anche per la sua apparizione, nel personaggio di un avvocato, nel film girato a Bologna “Hanno rubato un tram” con Aldo Fabrizi e Carlo Campanini.
Costituita la Società Interporto
Enti locali, aziende e banche diedero vita alla Società per Azioni Interporto.
Aldini Valeriani
Fu completata la costruzione, in via Bassanelli, della nuova sede dell’Istituto Aldini Valeriani: potè iniziare il trasloco dalla vecchia sede di via Castiglione.
Convegno di Lotta Continua
A luglio si tenne a Bologna un convegno nazionale di Lotta Continua: la parola d’ordine lanciata al termine del convegno fu “Prendiamoci la città”.
Nasce il DAMS
L’Università degli Studi di Bologna fondò il Dipartimento delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (DAMS).
Sport
Il Bologna si piazzò al quinto posto.
Le canzoni
Fra le canzoni più apprezzate dell’anno, 4 marzo 1943 (Lucio Dalla), Il cuore è uno zingaro (Nicola Di Bari), Chissà se va e Ma che musica maestro (Raffaella Carrà), Che sarà (Jose Feliciano), La filanda (Milva), Il cuore è uno zingaro (Nada). Da segnalare anche la canzone dello Zecchino d’oro Il caffè della Peppina (Marina D'Amici e Simonetta Gruppioni) che riscosse grande successo.

1972
Lo Sterlino
L’antico campo di calcio fu trasformato dal CONI in impianto sportivo con piscina e palestra.
Sport
La Fortitudo Baseball vinse per la seconda volta il campionato italiano.
Il Bologna finì il campionato all’undicesimo posto.
Le canzoni
I successi dell’anno furono Grande grande grande cantata da Mina che replicò con Parole parole una canzone-sigla che ebbe la collaborazione di Alberto Lupo; Lucio Dalla cantò Piazza Grande, particolarmente amata dai bolognesi, mentre Raffaella Carrà lanciò Tuca tuca. Non si può tralasciare la splendida Imagine di John Lennon.

1973
Ultimo tango a Parigi
Il Tribunale di Bologna assolse dall’accusa di oscenità, il film di Bernardo Bertolucci “Ultimo tango a Parigi”. Il film fu poi condannato “al rogo” tre anni dopo, il 29 gennaio 1976. L’ultimo giudizio di “semi assoluzione” fu quello del 9 febbraio 1987.
In autobus gratis
Il Comune di Bologna, decise la gratuità del trasporto pubblico limitatamete a fasce orarie prestabilite. Il provvedimento entrò in vigore il 2 aprile.
Tutela del Centro Storico
Con riferimento alla Variante Generale del PRG, approvata nel 1970, il 6 marzo l’Assessore all’Urbanistica Pier Luigi Cervellati tenne in Consiglio Comunale la “Relazione sui criteri d’intervento nel Centro Storico” che aprì una fase di nuove sensibilità a tutela delle antiche presenze architettoniche e dello stesso tessuto urbano antico.
La chiesa ortodossa a Bologna
Nell’ottobre fu fondata la chiesa ortodossa a Bologna che ottenne l’antica chiesetta di S. Anna in via S. Isaia, 35, nascosta nel complesso scolastico delle "Laura Bassi". La chiesa ortodossa fu intitolata a San Basilio.
La prima vigilessa
Per la prima volta una donna vinse il concorso e fu assunta nel Corpo dei Vigili Urbani di Bologna.
La prima Coop a Bologna
La Coop Bologna (poi Coop Emilia Veneto, poi Coop Adriatica) aprì in via Dagnini il primo supermercato: nei due anni successivi ne aprì altri sette.
L’inceneritore
In luglio iniziò a operare l’inceneritore di via del Frullo (Quarto Inferiore) gestito da AMIU.
Reperti etruschi a Bologna
A porta Saragozza, nell’area della ex villa Cassarini, fra Aposa e Ravone, furono trovate tracce di insediamento etrusco che indicavano l’esistenza di un santuario.
500 anni del Monte
Alla presenza di Giovanni Leone, Presidente della Repubblica, furono celebrati i 500 anni di fondazione del Monte di pietà di Bologna; nell’occasione fu inaugurata una nuova sede operativa del Monte in via delle Donzelle e pubblicato un volume a cura di Mario Maragi. Presidente della Banca del Monte di Bologna e Ravenna era l’avv. Dagoberto Degli Esposti.
Monumento a Sabbiuno
Fu costruito il monumento ai caduti partigiani a Sabbiuno: 53 pietre recano scolpito il nome della vittima, un’altra sta a testimoniare le 47 vittime ignote. Infatti, fra il 14 ed il 23 dicembre 1944, in quel luogo i tedeschi uccisero cento partigiani.
Sport
La Fortitudo Baseball vinse la Coppa dei Campioni e la Coppa Italia. Il Bologna si piazzò al settimo posto in classifica.
Le canzoni
Le canzoni dell’anno furono Il mio canto libero (Lucio Battisti), Questo piccolo grande amore (Claudio Baglioni), Pazza idea (Patty Pravo). In Romagna (e altrove) si ballò il liscio al ritmo di Ciao mare con l’Orchestra Spettacolo Casadei.

1974
Palazzo dei Telefoni di Stato
Fu completato dopo sei anni il palazzo dei Telefoni di Stato in via Capo di Lucca, progettato da Enzo Zacchiroli.
Referendum divorzio
Oltre il 70% dei bolognesi espresse il proprio voto a favore del mantenimento della legge sul divorzio, voluta tenacemente da Loris Fortuna e Antonio Baslini, oltre che dall’impegno dei radicali di Marco Pannella. Il risultato nazionale del referendum svoltosi nei giorni 13-14 maggio fu il 59,3% a favore del mantenimento della legge.
Istituto Beni Culturali
La Regione Emilia Romagna costituì l’Istituto per i Beni Culturali (IBC).
Italicus
Un attentato al treno Italicus della linea Roma-Brennero, nella stazione di S. Benedetto Val di Sambro, provocò 12 morti.
Dino Sarti in piazza Maggiore
Il 14 agosto si tenne il primo grande concerto di Dino Sarti in piazza Maggiore davanti a 30.000 spettatori. L’iniziativa continuò con successo fino al 1985.
Rapimento Segafredo
L’imprenditore Francesco Segafredo fu rapito il 17 novembre e tenuto prigioniero per quasi una settimana. Poi fu rilasciato a fronte del pagamento del riscatto.
Ucciso un carabiniere
Il 5 dicembre un gruppo di aderenti ad Autonomia Operaia uccise ad Argelato il carabiniere Andrea Lombardini.
Morte di Giuseppe Dozza
Giuseppe Dozza, Sindaco di Bologna dal 1945 al 1966, morì il 29 dicembre.
Sport
Anno d’oro per la Fortitudo Baseball che vinse per la terza in cinque anni volta il campionato italiano.
Il Bologna, allenato da Bruno Pesaola, vinse la Coppa Italia battendo in finale il Palermo.
Le canzoni
I più grandi successi dell’anno furono Anima mia (I Cugini di Campagna), E la vita la vita (Cochi e Renato), Champagne (Peppino Di Capri), Non gioco più, la canzone con cui Mina abbandonò le scene pubbliche.

1975
Galleria d’Arte Moderna e Palazzo dei Congressi
Nel Quartiere Fieristico fu completata la costruzione dell’immobile destinato ad accogliere la Galleria d’Arte Moderna, progettato da Leone Pancaldi. Nei pressi, sorse il palazzo dei Congressi, progettato da Melchiorre Bega.
Il Carrobbio
Uscì il primo numero de “Il Carrobbio”, rivista di studi bolognesi diretta da Antonio Ferri e Giancarlo Roversi. Edita da Luigi Parma, la rivista si avvalse della presentazione di Giovanni Spadolini. La rivista vive ancora, edita da Patron, ed è giunta al 31° numero.
Aggressione all’Associazione Industriali
Il 18 aprile, a mezzogiorno, la sede dell’Associazione Industriali fu attaccata da decine di giovani col volto coperto: dopo aver tentato di entrare nella sede difesa da robusti cancelli, lanciarono sassi mandando in frantumi i vetri del palazzo. Il giorno successivo, davanti alla stessa sede, fu fatto esplodere un ordigno incendiario.
Due nuovi quotidiani
Uscirono due nuovi quotidiani: “Il Foglio” diretto da Luigi Pedrazzi e “Il nuovo quotidiano” diretto da Enzo Tortora.
Elezioni amministrative
Il PCI superò il 49% dei suffragi. Renato Zangheri fu confermato Sindaco.
Motorshow
Si tenne la prima edizione del Motorshow nel quartiere fieristico. La manifestazione ebbe successo ed è stata ripetuta ogni anno.
Sport
Il Bologna giunse settimo in classifica generale.
Le canzoni
Fra i dischi più venduti dell’anno, si segnalano Un corpo e un'anima (Wess & Dori Ghezzi), Piange il telefono (Domenico Modugno), Sereno è (Drupi), Testarda io (Iva Zanicchi). Visse un nuovo successo la canzone Tammurriata nera del 1944 nella originale interpretazione della Nuova Compagnia di Canto Popolare.

1976
Il “Capitolino” di Arrigo Lucchini
Arrigo Lucchini, attore e drammaturgo dialettale, avviò la sua esperienza al teatro Capitolino: di fatto fu il primo teatro stabile dialettale. Il capitolino, già night, diventò un piccolo bel teatro e Lucchini in tre anni mise in scena 240 rappresentazioni. L’esperienza si chiuse il 16 aprile 1979 con la rappresentazione di “Luvein”. Lì, fu poi costruito il cinema Capitol.
Radio Alice
Nel febbraio ebbero inizio le trasmissioni di Radio Alice, emittente gestita da gruppi extraparlamentari di sinistra. Nell’aprile successivo, Francesco “Bifo” Berardi, uno dei fondatori di Radio Alice fu arrestato. Vi furono manifestazioni per ottenere la sua scarcerazione.
I burattini di Demetrio Presini
In un piccolo locale all’angolo fra via Ugo Bassi e piazza Nettuno, nell’ex Sala Borsa, Demetrio Presini avviò e condusse per quasi tre lustri, il teatro stabile dei burattini.
Attentato
Ordine Nero, un’organizzazione di estrema destra, il 10 luglio attuò un attentato intimidatorio davanti all’abitazione del Procuratore Generale della Corte d’Appello di Bologna, Domenico Bonfiglio.
Pilastro
Fu inaugurato il “Virgolone”, un enorme insediamento abitativo (oltre 500 appartamenti) realizzato da IACP e da cooperative edilizie all’interno del Quartiere Pilastro.
Ultimo viaggio della Funivia per San Luca
7 novembre, cessò il servizio della Funivia che portava a San Luca. Era stata inaugurata il 14 maggio 1931, in contemporanea con l'apertura della prima Fiera Campionaria (dentro lo Stadio). Dopo i danni della guerra era stata ripristinata l’8 aprile 1950.
Morte del Cardinale Lercaro
Il 18 ottobre, morì il cardinale Giacomo Lercaro, Arcivescovo di Bologna.
Sport
La Virtus Synudine, allenata da Dan Peterson vinse il campionato di basket.
Il Bologna si classificò al settimo posto.
Le canzoni
Le canzoni che piacquero alla gente furono: Ancora tu (Lucio Battisti), Margherita (Riccardo Cocciante), Non si può morire dentro (Gianni Bella), La Tartaruga (Bruno Lauzi). Trovò successo il cantante spagnolo Julio Iglesias (Se mi lasci non vale), mentre la canzone dell’estate fu La mia estate con te Fred Bongusto). Ai bambini piacque la canzone Johnny Bassotto cantata da Lino Toffolo
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 05/07/2007 alle 03:20:41, in Curiosità petroniane, visitato 8637 volte)
1957
Lascia o raddoppia
Il bolognese Mario Buronzi vinse il massimo premio a Lascia o Raddoppia? rispondendo a domande su Garibaldi.
Porta Zamboni
Il 28 maggio il Sindaco Dozza ricevette dalla Direzione Generale delle Antichità e delle Belle Arti il diniego all'abbattimento dell'avancorpo di Porta Zamboni che l'Amministrazione Comunale voleva abbattere per favorire il traffico in quel tratto di viale di circonvallazione.
Grandi insediamenti abitativi
Approvato il progetto di Giuseppe Vaccaro per la realizzazione del quartiere Barca: in origine prevedeva un insediamento per 40.000 abitanti. Completato nel 1962, risultò modificato e solo in parte realizzato. Caratteristico fu il lungo edificio che venne chiamato “il treno”.
Lo stesso anno furono approvati i progetti del Villaggio INA Casa e INCIS in via Cavedone, che furono completati nel 1960.
Farmacia Comunale
Il sindaco Giuseppe Dozza inaugurò, nei locali del palazzo Comunale in piazza Maggiore, la prima farmacia comunale.
Strage di piccioni
Il numero esagerato di piccioni in piazza Maggiore e zone limitrofe fece decidere al Comune un'azione di "sfoltimento". Fu assicurato che "la cacciagione" sarebbe stata donata alle mense dei poveri!
Autostazione
Fu avviato, con l'abbattimento della sede della GIL (Gioventù Italiana del Littorio) il progetto di insediamento dell'Autostazione delle corriere in piazza XX Settembre. Fu completato nel 1960. Il progetto suscitò non poche polemiche.
Sottopassaggio
Iniziarono gli scavi per realizzare il sottopassaggio fra le vie Ugo Bassi- Rizzoli- Indipendenza. I lavori si conclusero nel 1960 e fino a quel momento il traffico rimase bloccato con forti disagi. Nel corso degli scavi vennero alla luce importanti reperti archeologici e tratti della via Emilia romana.
L'Asiatica
L'epidemia influenzale dell'anno fu l'Asiatica, così chiamata perchè ebbe origine a Singapore. Fu un'epidemia terribile che colpì un terzo della popolazione.
Vincita al Totocalcio
Fu di un bolognese la schedina di un ricchissimo 13: la vincita fu di 233 milioni di lire, una cifra record! Il vincitore rimase anonimo, ma si disse che era un operaio.
Sport
Alla fine del campionato, il Bologna si classificò al sesto posto.
Canzoni
Le canzoni più amate furono Chella là, Lazzarella, Vogliamoci tanto bene, Tu vuo' fa' l'americano, Serenatella sciuè sciuè.

1958
Morto per il freddo
L'anno si aprì con la morte per assideramento di un barbone che era solito dormire sotto la porta di Galliera.
Chiude l'Astra, apre la Standa
L'Astra, già Savoia, aperto nel 1925 in via Rizzoli, fu il primo grande cinema che chiuse nel centro storico, vittima dell'attacco congiunto della TV e dei supermercati. Occupò quei locali il supermercato Standa, nel quale suscitò stupore e curiosità una delle prime scale mobili di Bologna.
Entra in vigore la "legge Merlin"
Il 20 settembre diventò esecutiva a tutti gli effetti la legge Merlin che imponeva la chiusura dei bordelli: a Bologna vi furono manifestazioni di nostalgici davanti alle ex 20 "case del piacere".
Villa delle Rose
Donata al Comune di Bologna da Nerina Armandi Avogli nel 1916, la Villa fu adibita a Galleria d’Arte Moderna sotto la direzione di Francesco Arcangeli.
La Città dei Ragazzi
Col trasferimento dei laboratori professionali fu completata la operatività della "Citta dei Ragazzi" voluta da padre Marella a San Lazzaro di Savena.
Approvato il nuovo Piano Regolatore
Diventò legge il nuovo PRG elaborato dall'Amministrazione Comunale. Prevedeva un potenziale sviluppo di Bologna fino ad un milione di abitanti.
Inquinamento
Il Comune incaricò l'Università di effettuare rilevamenti dei livelli di inquinamento dell'atmosfera: sotto accusa gli impianti di riscaldamento e le emissioni delle autovetture.
Campane a festa
Campane a festa e manifestazioni di gioia in città per l'elezione del nuovo Papa, Angelo Roncalli, che prese il nome di Giovanni XXIII.
Sport
Come nel campionato precedente, il Bologna si piazzò al sesto posto.
Canzoni
Fu un anno di grandi successi musicali: Piccolisima serenata, cantata da Teddy Reno, Come prima e Brivido blu per la voce di Tony Dallara, L'edera, cantata da Nilla Pizzi, tre successi di Renato Carosone (Caravan Petrol, O sarracino e Torero), due di Fred Buscaglione (Che bambola, Eri piccola così), e poi Carina, Donna, e soprattutto la canzone italiana di maggior successo degli ultimi 50 anni Nel blu dipinto di blu, cantata da Domenico Modugno che per questa interpretazione fu chiamato "Mister Volare".

1959
Dossetti sacerdote
Il giorno dell'Epifania, Giuseppe Dossetti, uno dei più noti esponenti della DC, fu ordinato sacerdote.
Il metano
L’Azienda Municipalizzata del gas procedette nella "metanizzazione": aveva iniziato nel 1951 ad acquistare metano e, tramite un impianto di miscelazione entrato in funzione alla fine di quell’anno, erogava un gas misto.
Automobili
Alla fine dell'anno fu consegnata la targa automobilistica n.100.000.
Autostrada del Sole
Nel mese di luglio, il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi inaugurò il tratto dell'Autostrada del Sole Bologna- MIlano.
Esplosione
In luglio, per autocombustione, presero fuoco dei capannoni usati come magazzini per fuochi artificiali. Il fatto avvenne in via Colombarola: ma i botti ed il fumo si sentirono e si videro in tutta la città.
Zanichelli
Manifestazione per celebrare il centenario della Casa Editrice fondata da Nicola Zanichelli.
Associazione Industriali
Su progetto di Enzo Zacchiroli iniziò la costruzione della sede dell'Associazione Industriali in via San Domenico. I lavori si protrassero fino al 1964.
Festival del Jazz
In ottobre, organizzato dal Comune, si tenne al Palazzo dello Sport il primo Festival del jazz. Ospite d’onore fu Chet Baker, grande suonatore di tromba.
Sport
Il Bologna si piazzò al decimo posto. Ezio Pascutti segnò 17 gol.
Canzoni
Fu l'anno dei primi successi di Celentano e di Mina (Il tuo bacio è come il rock, Tintarella di luna); ed inoltre Arrivederci cantata da Marino Barreto, Guarda che luna per la voce di Fred Buscaglione, Ghiaccio bollente, nuovo successo dell'"urlatore" Tony Dallara, La pioggia cadrà (Betty Curtis) e Piove, canzone con la quale Domenico Modugno bissò il successo dell'anno precedente.

1960
Furti in chiesa
Condannato un giovane colpevole di furti in chiesa: comparve davanti al giudice per la ventunesima volta!
Sottopassaggio
Il 21 aprile fu inaugurato il sottopassaggio pedonale di via Rizzoli. Vi erano negozi di vario genere e utilissime toilettes. Si potevano anche ammirare i reperti archeologici ritrovati durante gli scavi.
Le biblioteche di Quartiere
In maggio aprì in San Donato la prima biblioteca pubblica decentrata in una sede di quartiere.
Istituiti i Quartieri
Il 21 settembre, il Consiglio Comunale di Bologna deliberò l'istituzione dei Quartieri: il loro numero fu fissato in 15. I “parlamentini” di Quartiere furono nominati dal Consiglio Comunale ed il Presidente fu chiamato “aggiunto del Sindaco”.
Chiusa l'Officina del Gas
Il 6 ottobre furono spenti definitivamente i forni dell’officina del gas di Bologna. Si apre l’era del gas metano. Si disse: “Il cielo da oggi è più pulito”.
Autostrada del Sole
A dicembre, il Presidente del Consiglio Amintore Fanfani inaugurò il tratto dell'Autostrada del Sole Bologna-Firenze.
Off limits alle biciclette?
Si aprì un dibattito sul tema: possono le biciclette circolare nel centro storico? Il comando dei Vigili urbani riteneva che le biciclette fossero un pericolo per la circolazione ed espresse l’opinione che esse non potessero entrare nel centro della città. Analogamente per i grandi camions. Il dibattito fu acceso e animato, ma alla fine i mezzi pesanti rimasero fuori dal centro storico mentre le biciclette, con prudenza, furono autorizzate a circolare.
Dipartimento di Matematica
Prese il via la realizzazione della sede del Dipartimento Universitario di Matematica a porta Zamboni. I lavori si conclusero cinque anni dopo. L'edificio, assai originale, presentava il richiamo medievale nel portico con pilastri a forcella.
Aborto clandestino
Una ragazza di 19 anni morì durante l'intervento per abortire compiuto da un medico clandestinamente. Medico e famigliari decisero di far sparire il cadavere della ragazza. Scoperti, furono arrestati e condannati.
Tram
Proseguì il progetto di sostituzione dei tram con i bus. Alla fine dell'anno rimasero attive solo due linee tramviarie: S. Vitale e S. Ruffillo.
Bologna cresce
Alla fine del 1960, Bologna fece registrare un cospicuo incremento demografico: infatti la popolazione raggiunse le 441.000 unità: esattamente 100.000 abitanti in più rispetto al 1950. L'immigrazione dalla provincia e dal sud furono le cause principali dell’aumento della popolazione.
Sport
Il Bologna chiuse il Campionato al quinto posto.
Canzoni
Le canzoni dell’anno furono Il Cielo in una stanza, Personalità, cantata da Caterina Valente, Romantica, cantata sia da Tony Dall’ara sia da renato Rascel, Quando vien la sera per la voce di Joe Sentieri, Milord, cantata da Edith Piaf, La Gatta, successo di Gino Paoli, Una Zebra a pois, per la voce di Mina, ed infine Marina, cantata anche dal bolognese Marino Marini.

1961
Fiera di Bologna
Fu affidato ad un gruppo di architetti (Leonardo Benevolo, Tommaso Giura Longo, Carlo Melograni) il progetto per la realizzazione dei padiglioni della nuova Fiera. Aeroporto
Fu costituita la Società per Azioni Aeroporto di Bologna e la prima decisione fu quella di ampliare la pista.
Fondata l'IMA
Fu fondata l'Industria Macchine Automatiche (IMA) specializzata in tecniche di packaging e che in breve tempo divenne azienda leader nel settore.
Giacomo Agostini e la Moto Morini
Il giovanissimo Giacomo Agostini fu chiamato dalla Moto Morini a correre la prima corsa competitiva. Agostini, nella sua carriera, fra il 1966 ed 1975 vincerà poi 15 titoli di campione del mondo nelle classi 350 e 500.
Zecchino d'Oro
Nel settembre si svolse per la prima volta nei locali dell'Antoniano lo Zecchino d'Oro: era la terza edizione della manifestazione e le due precedenti si erano svolte a Milano. Fu Mariele Ventre a dirigere i giovanissimi cantanti.
Sport
Il Bologna arrivò nono e il nuovo centravanti, Vinicio, segnò 11 gol.
Canzoni
Nella trasmissione televisiva Studio Uno, le gemelle Alice ed Ellen Kessler lanciarono Dadaumpa, sigla musicale della stessa trasmissione. Ebbe grande successo. Altre canzoni di grande successo furono 24 mila baci cantata da Adriano Cementano, Non arrossire, uno dei primi successi di Giorgio Gaber, Senza fine, scritta e interpretata da Gino Paoli.
Il 1961 fu l’anno in cui esplose un nuovo ballo: il twist.

1962
Incidenti stradali
Fu resa pubblica la statistica degli incidenti stradali del 1961 nella provincia di Bologna: furono 6.639 e provocarono 236 morti. I veicoli in circolazione erano 213.210. Cinque anni prima i veicoli erano 155.173, gli incidenti 5.305 ed i morti 184.
Le nuove Officine Grafiche del “Carlino”
Il “Carlino” decise di realizzare le nuove officine grafiche in via Mattei, abbandonando la sede di via Gramsci ormai inadeguata.
La Galleria Cavour
Racchiusa fra le vie Farini, Massei, De’ Foscherari, Goidanich, la Galleria Cavour fu realizzata nell’ambito della ricostruzione della zona dopo i bombardamenti che colpirono anche l’Archiginnasio. La costruzione avvenne per successive “tranches”, la prima delle quali riguardò il palazzo Sassoli De’ Bianchi (già Pietramellara) al n. 14 di via Farini. Successivamente furono realizzate le parti su via Massei, Goidanich e De’ Foscherari. Nel 1962 la Galleria fu inaugurata e la commissione toponomastica decise la denominazione intitolandola a Cavour, come la piazza antistante, aperta nel 1867. Il cantiere fu diretto da Giorgio Pizzighini e da Luigi Vignali.
Gli autobus a due piani
Come a Londra, anche a Bologna giunsero gli autobus a due piani, i “FIAT 412” : i primi furono destinati alla linea Corticella; poi fecero servizio sulle linee Mazzini e S. Ruffillo. Potevano trasportare 127 passeggeri.
Banda Casaroli
Il regista Florestano Vancini girò a Bologna un film sulle vicende della banda Casaroli.
Vendesi chiesa
La Curia decise di vendere la chiesa di S. Giorgio in Poggiale in via N. Sauro danneggiata dal bombardamento del 25 settembre 1943; di fronte al progetto di abbatterla e riedificare sulla stessa area, si levarono proteste da più parti: si placarono solo quando intervenne la Cassa di Risparmio in Bologna che acquistò l’immobile per poi restauralo e destinarlo a sede delle proprie Collezioni d’Arte.
Primo reattore nucleare
A Montecuccolino, nel luglio, fu completata la realizzazione del primo reattore nucleare dell’Emilia Romagna (RB1). Fu progettato e costruito dagli allievi della Scuola di specializzazione in Ingegneria Nucleare dell’Istituto di Fisica dell’Ateneo.
Unipol
Un gruppo di cooperative comprò dalla Lancia di Torino l’assicurazione Unipol e la trasformò nella compagnia assicurativa del movimento cooperativo. Nel 1986 l’Unipol fu quotata in borsa con azioni privilegiate e nel 1989 con azioni ordinarie.
Il Teatro Stabile
Su iniziativa del Comune e della Provincia venne istituito il Teatro Stabile di Bologna.
Morte di Francesco Flora
Il 17 settembre morì Francesco Flora, italianista e docente dal 1952 presso l’Ateneo bolognese. Lasciò la sua biblioteca all’Archiginnasio.
Sport
Fulvio Bernardini fu il nuovo allenatore del Bologna che fece un ottimo campionato piazzandosi al quarto posto.
Canzoni
Le canzoni che ebbero maggiore successo furono Stai lontana da me, cantata da Adriano Cementano, Cuando calienta el sol, cantata dal complesso Los Hermanos Rigual. Successo mondiale fu la canzone Quando quando quando, cantata da Tony Renis. Molte copie di dischi vendettero anche Peppino di Capri con St. Tropez Twist ed Edoardo Vinello con la canzone “estiva” Pinne fucili e occhiali.
Apparve alla ribalta anche Rita Pavone con La Partita di pallone.

1963
Padre Marella
A Milano, padre Marella ricevette il premio "Stella della bontà".
Il delitto Nigrisoli
Ombretta Galeffi, moglie di Carlo Nigrisoli, fu trovata morta nella sua casa, uccisa da una dose di veleno. Era il 14 marzo e per questo “delitto al curaro” fu indiziato e poi arrestato il marito Carlo Nigrisoli. Fu “il delitto dell’anno” e la gente si divise fra “innocentisti” e “colpevolisti”.
Sede del Monte Paschi
Un esempio di inserimento di edilizia moderna in un contesto antico fu la ristrutturazione, su progetto di Ferdinando Forlay, della sede del Monte dei Paschi di Siena in via Rizzoli. Non mancarono polemiche, ma gli addetti ai lavori apprezzarono. I lavori terminarono nel 1965.
Palazzo degli Affari
Progettato da tre architetti romani, Leonardo Benevolo, Tommaso Giura Longo e Carlo Melograni, fu avviata la costruzione del Palazzo degli Affari in piazza della Costituzione nel nuovo quartiere fieristico. Verrà completato nel 1967.
Primo volo Roma – Bologna
Il 26 maggio atterrò all’aeroporto di Bologna, dopo un’ora di volo, il primo area della linea Roma Bologna: ad accogliere l’aereo vi erano il ministro Medici e gli onorevoli Armaroli, Martoni e Salizzoni oltre ad altre numerose autorità.
Ospedale Malpighi
Presero il via i lavori per la costruzione dell’Ospedale M. Malpighi su progetto di Enzo Zacchiroli. Il grande complesso ospedaliero fra via Palagi e via Albertoni, fu completato nel 1967.
Ospedale Maggiore
Dopo lunghi anni di lavori per la sua costruzione, aprì il nuovo Ospedale Maggiore nell’area degli ex Prati di Caprara.
Archiginnasio d’Oro
Fu istituito il premio “Archiginnasio d’oro” da assegnare a personalità che si distinguevano per meriti culturali.
Approvato il PEEP
Il Comune approvò il Piano per l’Edilizia Economica e Popolare, lo strumento urbanistico che avrebbe consentito la realizzazione di insediamenti abitativi nella periferia della città.
Cooperativa Murri
Il 21 giugno fu costituita la Cooperativa Edificatrice Augusto Murri, una delle realtà protagoniste della realizzazione dei Comprensori PEEP. Nel corso degli anni ha visto crescere il numero di soci ed ha costruito migliaia di appartamenti non solo a Bologna, ma anche fuori dai confini comunali.
Anniversario Archiginnasio
Il Ministro La Malfa, il Sindaco Dozza ed il Rettore Battaglia presero parte alla cerimonia per il quarto centenario dell’Archiginnasio che aprì il primo anno accademico presso la nuova sede il 21 ottobre 1563.
Addio tram!
Il 3 novembre un tram della linea 13- S. Ruffillo, la vettura n. 210, fra ali di folla grata e plaudente, fece l’ultima corsa, dirigendosi definitivamente nel deposito Zucca. Dopo 83 anni di onorato servizio ( il 2 ottobre 1880 era entrato in funzione il primo “tramway” a cavalli che faceva servizio sulla linea Stazione ferroviaria- piazza Nettuno) il tram lasciò posto ad autobus e filobus. Le rotaie furono coperte dall’asfalto.
Sport
Ancora un bel campionato per il Bologna che arrivò quarto dopo Inter, Juventus e Milan: il centravanti danese Nielsen fece 19 gol ed Ezio Pascutti 14.
Le canzoni
Numerosi i successi musicali dell’anno: ben tre furono le canzoni portate al successo dalla emergente Rita Pavone: Come te non c'è nessuno, Il ballo del mattone e Cuore, mentre Gino Paoli si affermò con Sapore di sale ; Peppino di Capri entrò in “Hit parade” con Roberta e Speedy Gonzales, Gianni Morandi con Fatti mandare dalla mammma a prendere il latte e Frad Bongusto con Amore fermati. Edoardo Vianello con I Watussi e Abbronzatissima e Piero Focaccia con Stessa spiaggia stesso mare, furono i re della canzone estiva.

1964
5 giocatori del Bologna accusati di dooping
Mentre la squadra del Bologna disputava un brillante campionato sempre nelle primissime posizioni, il 3 marzo giunse la notizia che cinque giocatori del Bologna erano stati trovati positivi all’esame antidooping: si trattava di Fogli, Pascutti, Pavinato, Perani e Tumburus. Fu anche deciso di penalizzare immediatamente di tre punti in classifica la squadra. Le reazioni, non solo dei tifosi, furono di incredulità e di rabbia.
I giocatori del Bologna scagionati
Il 16 maggio giunse la sentenza della CAF, il “tribunale” sportivo, con la piena assoluzione dei cinque giocatori del Bologna ingiustamente accusati e vittime di una “congiura “ ai loro danni. Al Bologna vennero restituiti i tre punti coi quali si ritrovò primo in classifica.
Muore Renato Dall’Ara
Il 3 giugno a Milano, durante un incontro col Presidente dell’Inter Angelo Moratti, nei locali della Lega Nazionale Calcio, morì Renato Dall’Ara, colpito da un infarto.
Lo scudetto al Bologna
Alla fine del Campionato, Bologna e Inter si trovarono primi in classifica a pari punti (54). Fu necessario lo spareggio per lo scudetto che si disputò il 7 giugno a Roma. Il Bologna vinse 2-0 con reti di Fogli e Nielsen. Grandi feste in città.
Fiera di Bologna
Il giorno 8 maggio si svolse la cerimonia della posa della prima pietra del Quartiere fieristico: fu il cardinale Giacomo Lercaro a porre e benedire la prima pietra.
Muore Giorgio Morandi
Il 18 giugno morì il pittore Giorgio Morandi. Aveva 73 anni.
In ginocchio da te
Con la canzone In ginocchio da te, Gianni Morandi vinse il Cantagiro.
La Fiera del libro per ragazzi
Dal 4 al 12 aprile si tenne la prima edizione della Fiera del libro per l’infanzia e la gioventù, una Fiera che proseguì con successo anche negli anni successivi. Ad inaugurare la Fiera, furono il sottosegretario on. Salizzoni, il presidente dell’Ente Fiera, Giordano Marchiani, e l’on. Elkan.
La libreria Feltrinelli
Nei locali di palazzo degli Strazzaroli in piazza di porta Ravegnana aprì la libreria Feltrinelli.
Ritrovamenti archeologici
Nel corso dei lavori di restauro dell’Oratorio dello Spirito Santo in via Val d’Aposa, furono rinvenuti resti di manufatti di epoca romana, nonchè tracce delle mura di selenite.
Nuovi edifici
Si completò la costruzione della sede dell'Associazione Industriali in via San Domenico, su progetto di Enzo Zacchiroli. Si concluse anche la costruzione della sede del Dipartimento Universitario di Matematica a porta Zamboni, su progetto di Giovanni Michelucci.
Successi alle Olimpiadi
Alle Olimpiadi di Tokyo ben tre medaglie d’oro furono conquistate da atleti bolognesi: Mauro Checcoli, nell’ippica, vinse ben due medaglie. La terza se la aggiudicò Ennio Mattarelli nel tiro a volo colpendo 198 piattelli su 200.
Le canzoni
Fu un anno di successo per Gianni Morandi (In ginocchio da te, Non son degno di te), ma anche per Bobby Solo (Una Lacrima sul viso) e per Fred Bongusto (Una rotonda sul mare e Amore fermati). Los Marcellos Ferial vinsero il concorso “Un disco per l’estate” con Sei diventata nera. Nella “Hit Parade” dell’anno apparvero anche Non ho l'età cantata dalla giovanissima Gigliola Cinquetti, Datemi un martello (Rita Pavone), E' l'uomo per me (Mina) e Amore scusami cantata dalla “meteora” John Foster.

1965
Inaugurate le Officine Grafiche del “Carlino”
Il giorno 8 maggio, il Presidente del Consiglio on. Aldo Morò inaugurò la nuova sede delle Officine Grafiche del “Carlino” in via Mattei, peraltro già attive nella nuova sede dall’aprile del 1964.
Nuova sede della Fiera
Lo stesso giorno, 8 maggio, si inaugurò la Fiera Campionaria nella nuova sede del Fiera District.
Ergastolo a Nigrisoli
Carlo Nigrisoli fu condannato all’ergastolo essendo stato riconosciuto colpevole dell’omicidio della moglie Ombretta Califfi. Nigrisoli si dichiarò sempre innocente.
I tram venduti a Roma
Le ultime vetture tramviarie “parcheggiate” nel deposito Zucca furono vendute all’azienda di trasporti pubblici di Roma.
La prima volta del SAIE
La prima grande manifestazione fieristica specializzata che si tenne nel nuovo quartiere fieristico appena inaugurato, fu il SAIE (Salone Internazionale dell’Edilizia).
Il nuovo Seminario
Realizzato su progetto degli architetti Glauco Gresleri e di Giorgio Trebbi, fu inaugurato il nuovo Seminario a San Michele in Bosco. Fu intitolato a Benedetto XV. La sua realizzazione, che iniziò nel 1962, fu accompagnata da proteste e contrarietà soprattutto per l’ubicazione collinare della nuova costruzione.
Il Sindaco e il Cardinale
Il giorno 8 dicembre, il Sindaco di Bologna, Giuseppe Dozza, assieme a numerose altre autorità, si recò alla stazione per accogliere il cardinale Giacomo Lercaro di ritorno dal Concilio Vaticano II. Il gesto fu interpretato come un atto teso al disgelo.
Lo sport
Dopo lo scudetto, il Bologna si piazzò al sesto posto in classifica.
Le canzoni
Le canzoni più amate furono quelle di Rita Pavone (Viva la pappa col pomodoro e Supercalifragilistic espiralidoso), Mina (E se domani, Un anno d'amore), Jimmy Fontana (Il mondo), Wilma Goich (Le colline sono in fiore), Pino Donaggio (Io che non vivo senza te). Ebbe successo la tromba di Nini Rosso che suonò Il Silenzio e la colonna sonora di Ennio Morricone Per un pugno di dollari. Molto popolari furono anche molte canzoni interpretate da cantanti stranieri: La notte (Adamo), Ciao ciao (Petula Clark), La danza di Zorba (Dalida), La notte è piccola per noi (Alice e Ellen Kessler), Satisfaction (Rolling Stones), Yesterday (The Beatles).

1966
Muore Carmen Longo
Il 28 gennaio, nei pressi di Brema, precipitò l'aereo che portava la squadra italiana di nuoto in Germania. Nel tragico incidente morì anche la campionessa di nuoto bolognese Carmen Longo: ora le piscine dello Stadio Comunale portano il nome della giovane campionessa bolognese.
Dimissioni di Dozza
Il 2 aprile, Giuseppe Dozza, Sindaco di Bologna dal 1946, si dimise. Gli subentrò Guido Fanti.
Attilio Monti
Il 18 novembre, il ravennate Attilio Monti, attivo nella cantieristica, zuccherifici e petrolio, divenne presidente della “Poligrafici spa” editrice del “Carlino”, “Stadio” ed altri giornali.
Numero speciale del “Carlino”
In occasione del centenario della nascita di Benedetto Croce, il 12 giugno, il “Carlino” pubblicò un numero speciale dedicato al grande filosofo e letterato. In precedenza, il “Carlino” aveva pubblicato altri numeri speciali: per il 50° della morte di Giosuè Carducci (16 febbraio 1957), per i 100 anni dell’indipendenza di Bologna (12 giugno 1959) e per il 50° della morte di Giovanni Pascoli (6 aprile 1962).
Inaugurazione del Pilastro
Alla presenza del Sindaco Fanti e dell’Arcivescovo di Bologna Giacomo Lercaro, in luglio, fu inaugurato il nuovo quartiere Pilastro che prese questa denominazione dalla esistente via del Pilastro.
Mostra di Giorgio Morandi
Il 30 ottobre si aprì una grande mostra antologica dedicata al pittore Giorgio Morandi, da poco scomparso; fu allestita nei locali del Museo Civico Archeologico.
Cittadinanza onoraria a Lercaro
Il 26 ottobre, a palazzo d’Accursio, il Consiglio Comunale unanime conferì la cittadinanza onoraria all’Arcivescovo di Bologna, cardinale Giacomo Lercaro in occasione del suo 75° compleanno: il sindaco Guido Fanti ed una delegazione della Giunta e del Consiglio Comunale si recarono poi in Arcivescovado per annunciare al Cardinale la decisione assunta. La cerimonia di conferimento avvenne poi il 26 novembre a palazzo D’Accursio dove il Cardinale si recò. Nell’occasione, Lercaro fu anche insignito dell’Archiginnasio d’oro.
Sport
La Fortitudo Basket approdò alla Serie A1. Il Bologna fece un ottimo campionato finendo al secondo posto a quattro punti dall’Inter. La Pallavolo Virtus vinse il campionato di serie A.
Canzoni
Nel 1966 apparvero alla ribalta numerosi gruppi musicali italiani che lanciarono canzoni di successo: Bang bang (Equipe 84), Tema (I Giganti) Che colpa abbiamo noi, E' la pioggia che va (The Rokes) Sognando California (I Dik Dik), Come potete giudicar (I Nomadi). Anche i gruppi stranieri presentarono grandi successi: i Beatles lanciarono Michelle, Yellow submarine, e i Rolling Stones Paint it black.
Molte altre furono le canzoni che piacquero alla gente; ad esempio, Strangers in the night (Frank Sinatra), Riderà (Little Tony), Nessuno mi può giudicare e Perdono (Caterina Caselli), Il Ragazzo della via Gluck (Adriano Celentano), La Fisarmonica, Notte di ferragosto, C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones (Gianni Morandi), Se telefonando (Mina).
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 06/07/2007 alle 03:26:19, in Curiosità petroniane, visitato 3161 volte)
CURIOSITA’ PETRONIANE
Serie di articoli usciti su “Il Resto del Carlino”


Ripercorriamo assieme 60 anni di episodi di vita cittadina, alcuni importanti e belli da ricordare ed altri che vorremmo dimenticare.
Per i più giovani è un occasione per conoscere e per sapere, per i meno giovani è un modo per ricordare, magari per esclamare: "Io c'ero".
60 anni di avvenimenti che non sono più cronaca ma storia della città, fatti che hanno lasciato segni concreti nelle coscienze e nell'aspetto urbano.
La Bologna del 1946 era una città distrutta dai bombardamenti: la metà degli edifici era rimasta danneggiata in vari modi e 2000 erano state le vittime civili. La gente cercava di soffocare il lutto dando spazio alla speranza, cercando al proprio interno le ragioni della tenacia e la forza di guardare al futuro sperando di dimenticare in fretta.

Anni dal 1946 al 1956

1946
Il 1946 iniziò con una sanguinosa rapina alla gioielleria Veronesi. Il 7 gennaio due soldati polacchi a pistole spianate si fecero consegnare un'ingente quantità di preziosi: Arrigo Veronesi li inseguì in via Clavature e fu ucciso dai colpi di arma da fuoco sparati da uno dei rapinatori che poi, nella fuga, uccise anche un carabiniere. I rapinatori furono poi arrestati: l'omicida fu condannato alla fucilazione ed il complice a 20 anni di carcere. Dei gioielli non fu trovata traccia.
La guerra era finita ma non le vittime: infatti moltissimi erano i terreni infestati da migliaia di mine che facevano tornare lo spettro della morte e del dolore. Oltre a coloro che persero la vita, non poche furono le persone, anche bambini, che avrebbero portato sul loro corpo per tutta la vita i segni di una guerra già finita ma che continuava a colpire.
In marzo si svolsero le elezioni amministrative ed il 9 aprile, nella sua prima seduta, il Consiglio Comunale elesse Sindaco Giuseppe Dozza.
Il 2 giugno si tennero le prime elezioni a suffragio universale: i cittadini che avevano compiuto i 21 anni furono chiamati alle urne per scegliere, attraverso un referendum, fra monarchia e repubblica. Si svolsero anche le elezioni per nominare i componenti dell'Assemblea Costituente: a livello nazionale prevalsero i sostenitori della repubblica (54,3%); nella provincia di Bologna i suffragi per la repubblica raggiunsero il 75,36%.
Su proposta del Ministro della Difesa, Cipriano Facchinetti, repubblicano, fu sancito che l'inno nazionale doveva essere l'inno di Mameli. Il canto degli italiani poi intitolato Inno di Mameli, fu scritto dal ventenne Goffredo Mameli nel 1847 (autore della musica, Michele Novaro). Dal 1861 e fino al 1946 l'inno italiano era stato la Marcia Reale scritta da Giuseppe Gabetti, capo della Banda del Reggimento Savoia.
Nel 1946 il Comune di Bologna decise di costituire un'azienda municipalizzata per la raccolta dei rifiuti: si chiamò AMNU (Azienda Municipalizzata Nettezza Urbana) ed iniziò ad operare dal primo gennaio 1948. Dal 1 ottobre 1946, il Comune gestì il servizio direttamente: era svolto da 83 carri che raccoglievano circa 900 quintali di rifiuti al giorno.
Negli anni precedenti vi era stato un unico tentativo di costituire un servizio pubblico: era accaduto nel 1904 quando si creò il "Corpo degli spazzini comunali"; ma nel 1908 fu sciolto a causa dei numerosi scioperi ed il servizio fu affidato ad un'azienda privata di proprietà di Giacomo Zamboni che utilizzò come discarica un'area di sua proprietà fuori Mascarella. Con l'elezione a Sindaco di Francesco Zanardi (1914) il servizio di raccolta rifiuti fu affidato ad un consorzio di cooperative (birocciai e braccianti). Dal 1924 tornò in appalto ad un privato.
Nel 1946, in un modesto laboratorio di via Riva Reno, ebbe inizio l'attività di un'azienda che ha dato e continua ancor oggi a dare lustro alla città: il salumificio Alcisa, fondato da Gino Brini e dai fratelli Galletti, Ivo e Gino.
Fu l'anno del primo scudetto della Virtus pallacanestro che sconfisse la Reyer Venezia per 35 a 31.
La Ducati festeggiò i suoi primi vent'anni di vita presentando alla Fiera di Milano uno strano veicolo, metà bicicletta e metà motorino, chiamato "Cucciolo": ebbe un grande successo.
Le canzoni del 1946 più in voga furono Amado mio tratta dall'omonimo film con Rita Hayworth e Glenn Ford, Munasterio ‘e Santa Chiara ed Eulalia Torricelli.

1947
Scissione in casa socialista
A gennaio, anche a Bologna si manifestò, in maniera drammatica, la scissione nel Partito Socialista avvenuta a Roma a palazzo Barberini: la sede del Partito in piazza Calderini fu assediata dai massimalisti che costrinsero gli autonomisti seguaci di Giuseppe Saragat, fra cui Francesco Zanardi, ad abbandonare la sede della Federazione. La maggioranza del partito era filosaragatiana.
Incendio al reliquiario dei caduti partigiani
Ad aprile il reliquiario dei partigiani di piazza Nettuno restò colpito da un incendio.
Il problema degli alloggi
Nel 1947 il problema principale in assoluto fu quello della casa. Nella città, martoriata dai bombardamenti, erano stati censiti 3227 profughi e 1769 senza casa. Il Comune diede loro una prima accoglienza in 182 aule scolastiche e palestre e all'interno degli occhi di portico murati e trasformati in mini alloggi. Nel corso del 1947 il Comune costruì 350 appartamenti a fronte di un fabbisogno calcolato in 50.000 vani.
Ovviamente le scuole non potevano funzionare a pieno regime ed il problema si pose ancor più all'inizio dell'anno scolastico: il Sindaco, gli Assessori comunali competenti cercavano ogni soluzione possibili rendendosi ben conto che costruire alloggi richiedeva i necessari tempi che confliggevano con l'emergenza quotidiana; il deputato socialista Francesco Zanardi fece pressioni sul Governo affinchè cedesse temporaneamente propri spazi (come la caserma Panzacchi). Ora il conflitto era fra i senza casa e i bambini che non potevano frequentare le scuole elementari.
Con decisioni assunte pressochè all'unanimità, il Comune assume numerosi provvedimenti per costruire nuovi alloggi, incaricando enti come IACP e la Cooperativa Risanamento il cui Presidente era proprio l'on. Francesco Zanardi. Viene approvato il piano di ricostruzione.
Falsari di carte annonarie
Una banda di malfattori gestiva un imponente giro di carte annonarie false: furono arrestati anche dei commercianti per frode o per esercizio del "mercato nero".
L'inflazione galoppa
L'inflazione correva in modo vertiginoso ad un ritmo che, su base annua, raggiunse e superò il 50%. La lira si deprezzava mese dopo mese.
Il ponte di Casalecchio
Bombardato ripetutamente fra il 1944 ed il 1945, fu ricostruito il ponte sul Reno.
Lo sport
La Virtus pallacanestro vinse di nuovo lo scudetto.
L'ultima giornata del campionato di calcio (6 luglio 1947) vide il Bologna al quinto posto in classifica. Il suo goleador era Gino Cappello.
L'Ente Fiere
Il Comune avviò la costituzione dell'Ente Autonomo Fiere che promosse le esposizioni alla Montagnola. Il decollo ufficiale dell'Ente avverrà nel 1956.
Le canzoni dell'anno
Si cantano le canzoni del Quartetto Cetra che si era costituito nel 1941, ma anche altre canzoni ebbero successo popolare come Amore baciami cantata da Lidia Martorana, mentre Oscar Carboni incideva due successi, Serenata celeste e Cantando con le lacrime agli occhi.

1948
Elezioni politiche
Il 18 aprile si svolgono le elezioni politiche più accanite della storia della Repubblica. A livello nazionale il Fronte Popolare (PCI-PSI) viene sconfitto, ma a Bologna conquista quasi il 62% dei consensi.
L'attentato a Palmiro Togliatti
In seguito all'attentato (14 luglio) a Bologna, oltre allo sciopero generale, per alcuni giorni si svolsero violente manifestazioni spontanee e indette dal PCI con scontri con le forze dell'ordine: numerosi i feriti, mentre le sedi dei partiti (liberali, socialdemocratici, monarchici ecc...) venivano assaltate e date alle fiamme. Violenze anche nei comuni della Provincia dove si verificarono anche omicidi.
I "centri profughi"
Il problema degli alloggi restò acuto: nei "centri profughi" la situazione era peggiorata con 4300 persone che vivevano in condizioni di estrema precarietà, anche se il Comune aveva fornito personale di assistenza ambulatoriale e per l'infanzia.
Assassinio di Giovanni Fanin
La sera del 4 novembre, mentre tornava a casa dopo aver incontrato la fidanzata, il sindacalista cattolico Giovanni Fanin fu ucciso a sprangate da tre attivisti comunisti.
La disoccupazione
Accanto al problema della casa, ancora drammatico per migliaia di persone, emerse anche quello della disoccupazione che aveva assunto dimensioni preoccupanti.
Acqua municipalizzata
Il Comune decide di gestire direttamente gli acquedotti e li affida all'Azienda Municipalizzata del Gas.
Il tram a San Lazzaro
Alla fine di luglio fu inaugurata la linea tramviaria che prolungava il proprio percorso fino al comune di San Lazzaro.
Un nuovo teatro
Sandro Bolchi e Adriano Magli costituirono un nuovo gruppo teatrale che fu chiamato "La Soffitta": andarono a recitare nello spazio dell'ex Ospedale dei Bastardini, di fronte alla Maternità in via D'Azeglio: Bologna si arricchì di un nuovo spazio teatrale proprio dove un tempo vi era una ruota pietosa che accoglieva i bambini abbandonati.
Togliatti e l'arte moderna
L'"Alleanza per la cultura", emanazione bolognese del "Fronte nuovo delle Arti" di ispirazione frontista, organizzò a palazzo Re Enzo una grande mostra con opere dei più noti pittori viventi: Palmiro Togliatti criticò duramente l'iniziativa ("esposizione di orrori e scemenze") e se la prese in particolare con gli artisti iscritti a PCI e PSI che - come scrisse Carlo Ludovico Ragghianti - "negavano la legittimità e la ragione ultima del realismo socialista di fonte russa".
Amanti
Nel settembre, finiscono nelle celle del carcere di San Giovanni in Monte due amanti sorpresi sul fatto dal marito di lei. Le leggi in vigore consideravano il tradimento coniugale un reato.
Lo sport
Il Bologna si piazzò al non posto. La Virtus vinse lo scudetto. Una nuova squadra bolognese di basket si affacciò al massimo campionato: era il Gira Bologna, nato da una società sportiva ciclistica che aveva come proprio idolo il grande Costante Girardengo. E così dal cognome del grande campione derivò il nome della nuova squadra di basket bolognese.
Fans
Grande folla di ammiratori per vedere Tyrone Power e Douglas Fairbanks che si trovavano a Bologna: quando uscirono dal ristorante il Pappagallo, i due attori si trovarono circondati da una folla di fans.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni dell'anno che andavano per la maggiore erano i motivetti spensierati e allegri come I pompieri di Viggiù per la voce di Clara Iaione ed Il re del Portogallo, eseguita dal Quartetto Stars.

1949
Piano Fanfani- Ina Casa
Il Governo nazionale stanziò la somma di 300 milioni per la costruzione di case popolari.
Istituita l'Azienda Farmaceutica
Il Comune di Bologna decise l'istituzione dell'Azienda Farmaceutica Municipalizzata.
Manifattura Tabacchi
Un'impresa romana si aggiudicò l'appalto per la costruzione della nuova sede della Manifattura Tabacchi fra via Ferrarese e via Mascarella, già decisa alla fine degli anni '30.
Vincita al Totocalcio
Nell'aprile, una fruttivendola vinse 25 milioni con un 13 nella schedina della SISAL.
Furti di rame
Nel corso dell'anno, varie bande di ladri si esercitarono nel furto di cavi elettrici un po' dovunque, compresi i fili elettrici delle lampade votive in Certosa: il tutto per accumulare il rame da rivendere poi.
Mercato delle erbe
Furono inaugurati i locali del Mercato delle erbe in via Ugo Bassi; la statua di bronzo del barnabita Ugo Bassi, fucilato dagli austriaci l’8 agosto 1849, che era lì collocata, fu trasferita in piazza XX Settembre.
Abbattuta la villa del Farinelli
La bella villa del famoso cantante Carlo Broschi detto Farinelli (1705-1782), costruita attorno al 1735, fu abbattuta nonostante il parere contrario delle autorità dei beni artistici. Sorgeva in via Zanardi, 30 ed era utilizzata dagli uffici dello zuccherificio. Oggi l’area è occupata dall’Ufficio centrale delle Poste.
Sport
Fausto Coppi vinse il Giro dell’Emilia staccando gli avversari e presentandosi solitario al traguardo del Velodromo. La Virtus vinse di nuovo lo scudetto .
Al suo primo campionato nella massima serie, il Gira si fece onore piazzandosi al sesto posto in classifica. Il Gira fu la prima squadra bolognese ad ingaggiare un americano, James Larry Strong: "a gratis"!
Nel calcio fu il Torino a vincere lo scudetto per il quinto anno consecutivo; il Bologna arrivò sesto. L'attaccante Mike, ala destra, segnò 21 reti.

1950
Morte di Giuseppe Massarenti
Il 31 marzo morì all'età di 83 anni Giuseppe Massarenti, socialista, cooperatore, sindacalista e amministratore pubblico. Fu chiamato il "Santo delle paludi" e fece grande la sua città, Molinella. Il Presidente della Repubblica Luigi Einuadi gli rese omaggio presenziando ai funerali.
Porta San Vitale
Il Comune mise in atto la decisione di abbattere l'avancorpo o rivellino di porta S. Vitale.
Villa Salus
Il prof. Oscar Scaglietti acquistò ciò che restava di villa Monti, costruita nel 1777, per trasformarla radicalmente in una grande struttura ospedaliera con particolari vocazioni ortopediche. Il corpo originario dell'edificio fu stravolto, allargandolo ed alzandolo per adattarlo alle esigenze di un ospedale.
Copertura di corsi d’acqua
Il Comune decise la copertura dell’Aposa e del Canale delle Moline fra porta Mascarella e porta Galliera, dove oggi sorge l’Autostazione.
Lo sfratto al Sindaco Dozza
A marzo le sezioni unite della Cassazione decisero lo sfratto del Sindaco di Bologna Giuseppe Dozza dall’appartamento che occupava da alcuni anni in via S.Mamolo 76. Ed ecco l'antefatto: nel 1945, un decreto prefettizio aveva autorizzato la requisizione dell’appartamento del fascista Pippo Vannini, fucilato in quello stesso anno. Ad occupare l’appartamento di proprietà del Vannini fu Giuseppe Dozza. Ma la vedova Giovanna Cantelli Vannini ed i figli fecero ricorso contro il decreto di requisizione e, dopo quasi quattro anni, ottennero soddisfazione poiché fu loro riconosciuto pieno diritto alla proprietà, con la conseguenza che a Dozza fu intimato di abbandonare l’appartamento. Cosa che accadde il 2 ottobre 1951. La vedova Cantelli rientrò nella sua casa e le furono anche restituiti i mobili.
Petizione
In maggio, numerosi abitanti di via S.Vitale nel tratto che va dalla Porta a via Albertoni (e che dal luglio del 1951 prenderà il nome di via Massarenti), rivolsero una petizione al Sindaco affinché si ponesse fine “alle scorribande dei centauri” che, “lanciandosi a velocità pazzesche”, creavano gravi pericoli per l’incolumità dei pedoni, provocando un rumore infernale. Alla petizione contro i motorini si associano anche i degenti del S.Orsola.
Il Trecento bolognese
In maggio, presso la Pinacoteca, fu inaugurata la mostra sul Trecento bolognese.
Treni veloci
Il 14 maggio le Ferrovie dello Stato comunicarono che sarebbe entrata in funzione una modernissima elettromotrice sulla linea Bologna-Milano: i bolognesi poterono così raggiungere Milano (ed i milanesi, Bologna) in due ore e cinque minuti.
Contro gli "imbrattamuri"
Il 27 maggio l’Associazione dei proprietari di immobili reclamò l’applicazione delle norme contro gli “imbrattamuri” e chiese al Comune di fare il proprio dovere.
I tifosi del bar Otello
Il 27 maggio al bar Otello in via Orefici i tifosi stavano, come al solito, commentando il campionato del Bologna di Jensen e Pilmark, di Cappello e Cervellati; presi dalla discussione non si erano accorti che e pochi metri di distanza era stato affisso un manifesto contenente il testo di un’ordinanza del Comune: in essa si informava che, a norma dell’articolo 74 del regolamento di circolazione urbana, era fatto divieto ai pedoni di occupare la carreggiata stradale camminando o sostando in quanto veniva impedita per la circolazione degli automezzi. Ma dopo alcuni giorni i tifosi rioccuparono le loro postazioni.
Maria Callas
In settembre, al Duse, grande avvenimento: Maria Callas canta la Tosca. Fu l'unica apparizione a Bologna della grande cantante.
Truffa
In ottobre fu arrestato un truffatore che vendeva falsi lingotti d'oro sostenendo che si trattava dell'oro di Dongo.

1951
La banda Casaroli
In gennaio i carabinieri riescono a rintracciare il bandito Paolo Casaroli, autore assieme ai suoi complici di numerose e sanguinose rapine in varie città italiane. I due carabinieri che fecero irruzione nell'appartamento di via S. Petronio Vecchio furono uccisi da Casaroli il quale poi fuggì uccidendo anche due passanti in via S. Stefano. Poi Casaroli fu catturato. Verrà condannato a 28 anni di carcere.
La ricostruzione avanza
La ricostruzione era giunta a buon punto e la gran parte dei senza casa aveva potuto trovare un degno alloggio. Si calcolò che il 70% degli edifici bombardati era stato ricostruito.
Palasport e Ospedale Maggiore
Il Comune decise di accogliere la proposta del CONI per la costruzione del Palazzo dello Sport: il Comune si impegnò a donare il terreno ed il CONI si fece totale carico della realizzazione dell'opera. L'Amministrazione degli Ospedali assunse l'orientamento di costruire il nuovo Ospedale Maggiore ai Prati di Caprara.
Addio ai cavalli del rusco
Nel 1951 fu deciso l'acquisto dei primi automezzi con il meccanismo di compressione dei rifiuti. I cavalli che trainavano i carri per la raccolta dei rifiuti finirono in macelleria o ad altre "mansioni".
Elezioni: dal PCI alle "Due Torri"
Alle elezioni amministrative del 1951 apparve per la prima il simbolo delle Due Torri: lo adottò il PCI e Giuseppe Dozza disse che era "il simbolo più bolognese di tutti"; per la verità la lista Due Torri fu appoggiata anche da una lista denominata "Il Gigante". Dozza fu confermato Sindaco della città, mentre in Provincia fu eletto Presidente il socialista Roberto Vighi.
Rincari al bar
Da lunedì 16 luglio 1951 il prezzo della tazzina di caffè nei bar passò da 30 a 35 lire. Il forte aumento (quasi il 20%!) fu accolto da vive proteste della popolazione.
L’Associazione Commercianti di Bologna difese gli esercenti sostenendo che il caffè in grani era aumentato e così pure gli affitti dei locali ed il costo del personale dipendente.
Processo a Walter Reder
In settembre iniziò il processo a Walter Reder, maggiore delle SS, responsabile, fra l'altro, dell'eccidio di Marzabotto. Verrà condannato all'ergastolo.
Furti di biancheria
Il 3 ottobre 1951 fu spedito nel carcere di S.Giovanni in Monte il signor P.S. di anni 41 responsabile di furti di biancheria. La sua specialità era quella di rubare la biancheria mentre era stesa al sole nei cortili. Questo tipo di furto aveva radici lontane: infatti, fin dal ‘700 i lavandai erano fra i pochi ad essere autorizzati al possesso di da fuoco per poter difendere dai furti il bucato di coloro che affidavano loro biancheria e indumenti da lavare (nei canali), da asciugare e da stirare.
Lo sport
Nel 1951, Bologna potè vantare ben tre squadre nel massimo campionato di pallacanestro: Virtus, Gira e Oare: quest'ultima fu una meteora che uscì dal grande giro l'anno successivo. Nel calcio, il Bologna arrivò sesto a pari merito col Napoli.
Il primo elicottero
Il 7 giugno piazza VIII Agosto era affollata da gente che stava col naso all’aria aspettando che arrivasse qualcosa dal cielo. Un giornale lo definì una “grossa cavalletta” e un “goffo trampoliere”: in realtà era un elicottero, anzi, il primo elicottero che vedevano i bolognesi. Quando cominciò a scendere, diventando sempre più grande e minaccioso, e quando vi fu uno spostamento d’aria e di polvere, la gente fuggì, per poi tornare dopo poco, avvicinandosi con circospezione e timore a quell’”affare” di metallo con l’elica sopra.
Lotte sindacali alla Calzoni
A febbraio, lotte sindacali alle officine "Calzoni" per protestare contro la chiusura del reparto fonderia e la minaccia di licenziamento di 230 lavoratori. Dopo quattro di mesi scioperi e proteste, l'azienda decise il mantenimento della fonderia.
L'alluvione del Polesine
Si calcolò in alcune migliaia il numero degli alluvionati che trovarono rifugio a Bologna. Venne anche avviata una raccolta di fondi e di indumenti per quelle persone disperate che avevano perso tutto.
Il Mulino
In aprile uscì il primo numero della rivista "Il Mulino".
La Fiera Campionaria
Alla Montagnola, tornò, dopo anni di interruzione, la Fiera Campionaria di Bologna.
Una strada importante per Giuseppe Massarenti
L'11 luglio Il Comune decise di intitolare a Giuseppe Massarenti, scomparso l'anno precedente, l'importante arteria fuori porta S. Vitale.
Furto di sedie
Ad ottobre fu arrestata Angiolina T. di 46 anni. Nel corso di alcuni mesi aveva rubato 54 sedie dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie, in via Saffi, 19 e due tovaglie che coprivano l'altare. Nel corso di alcuni mesi, la donna aveva atteso che la chiesa fosse vuota per uscire portandosi due sedie alla volta. Il Parroco si era accorto che in chiesa erano sempre più numerosi i fedeli che seguivano la messa restando in piedi.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni dell'anno furono Luna Rossa, Malafemmena, Ciliegi rosa, La signora di 30 anni fa, Un bacio a mezzanotte. Nilla Pizzi vinse il Festival di Sanremo con la canzone Grazie dei fior: l'autore delle parole della canzone, Giancarlo Testoni, era il nipote del commediografo Alfredo Testoni.

1952
Nuove costruzioni
In piazza VIII Agosto procedeva la costruzione, che si concluse entro la fine dell'anno, del grande palazzo delle Telecomunicazioni. In via Romagnoli (zona Murri) si stava completando un nuovo insediamento di case popolari ("case Fanfani").
Muore l'Arcivescovo di Bologna
Il 13 marzo morì per infarto l'arcivescovo di Bologna Giovanni Battista Nasalli Rocca. Fu sepolto nella Basilica di San Luca.
Jazz Band
Il 16 aprile nella sala superiore del "Modernissimo" si tenne la prima esibizione della "Magistratus Dixieland Jazz Band", fondata da Leonardo Giardina, Gherardo Casaglia, Paolo Gazzi, Sergio Atti ed altri. In seguito si chiamò "Doctor Dixie Jazz Band" ed è ancor oggi attiva.
Giacomo Lercaro Arcivescovo di Bologna
In giugno giunse a Bologna come Arcivescovo il genovese Giacomo Lercaro, nato nel 1891.
Caldo record
Ferragosto torrido: si registrarono 40 gradi.
Marposs
Mario Possati fondò l'azienda Marposs.
Sport
Pessimo campionato del Bologna che si piazzò al 16° posto.
Le canzoni
Le canzoni più in voga nel 1952 furono Anema e core, Vola Colomba, Papaveri e papere, In un palco della Scala

1953
"Legge truffa"
In gennaio, ma anche nei mesi successivi si verificarono manifestazioni di piazza contro l'approvazione da parte del Parlamento della cosiddetta "legge truffa": vi furono scontri con la polizia e arresti.
Antoniano
I francescani minori osservanti diedero vita a quella moderna opera pia che prese il nome di Antoniano, accanto alla chiesa omonima. L'anno successivo fu completata la prima struttura di accoglienza e di servizi ai poveri.
Derubata una mendicante
La mendicante Angiolina di anni 53, che chiedeva l’elemosina fra via Saragozza e via Urbana, la notte del 29 giugno dormiva sotto il portico all’angolo fra via Saragozza e via Senzanome. Teneva sempre con se tre borse. Ma al risveglio non le trovò più e si disperò : in una di quelle borse vi erano ben 350.000 lire , tutti i suoi risparmi che dovevano servire per trovare una casa, essendo rimasta bombardata la sua.
Corte d'Assise
Per l'assassinio dei sette fratelli Govoni, avvenuto nei pressi di Argelato, e per numerose altre azioni sanguinose, furono condannati 26 partigiani, molti dei quali in contumacia essendosi rifugiati in paesi dell'Est.
La stessa corte d'Assise condannò 49 aderenti alla "banda Carità", una variegata accolita di delinquenti e fascisti, colpevoli di violenze su antifascisti e di omicidi.
Istituto di Scienze Religiose
Su impulso di Giuseppe Dossetti e Giuseppe Alberigo fu costituito l'Isitituto di Scienze Religiose, ancor oggi operante in via S. Vitale e ricco di una grande biblioteca.
Torna "Il Resto del Carlino"
Il 4 novembre, riprese l'antica denominazione di "Resto del Carlino": per qualche anno si era chiamato "Il Giornale dell'Emilia".
Sport
La pallacanestro bolognese era sempre ai vertici: alla fine del campionato, la Virtus si piazzò seconda in classifica e il Gira, terzo.
Le canzoni
Ebbero successo alcuni orecchiabili motivi come La pansè, Luna caprese, El negro Zunbon. Vecchio scarpone.

1954
Mostra di Guido Reni
La grande mostra di Guido Reni inaugurò il ciclo delle "Biennali di arte antica" sotto la direzione di Cesare Gnudi.
I frati volanti
Il cardinale Giacomo Lercaro istituì i cosiddetti "frati volanti" con la missione di contrastare il comunismo attraverso la parola ed il confronto. Ne fece parte, fra gli altri, il francescano padre Tommaso Toschi, ancor oggi uno dei religiosi più attivi nella città.
La Sinagoga
Danneggiata dai bombardamenti, fu restaurata e riaprì la Sinagoga di via de' Gombruti.
Il Sindaco del pane
Il 18 ottobre morì Francesco Zanardi, socialista riformista. Fu sindaco di Bologna dal 1914 al 1919. Lo chiamarono "il sindaco del pane" perchè costituì un forno comunale per vendere pane a prezzi calmierati e aprì negozi, sempre comunali, per altri generi.
Prima pietra del Palasport
Il 15 marzo fu posta la prima pietra per la costruzione del Palazzo dello Sport.
Film girato a Bologna
Uscì il film Hanno rubato un tram per la regia di Aldo Fabrizi con lo stesso Aldo Fabrizi e Carlo Campanini. Il film era stato girato a Bologna: vi compariva anche il famoso venditore ambulante Oreste Biavati.
Iniziano le trasmissini televisive
Fu l'anno dell'inizio delle trasmissioni televisive: alle ore 11 del 3 gennaio Fulvia Colombo annunciò per la prima volta i programmi televisivi. Il 19 novembre Mike Buongiorno presentò la prima puntata di “Lascia o raddoppia?”. Gli abbonati erano meno di 200.000 ma milioni di italiani seguirono la trasmissione anche nei cinema.
TIMO
La TIMO, oltre alla sede di via Goito. acquisì l'immobile fra via Goito e via Albari (con fronte su via Oberdan) completando l’occupazione di un intero isolato e costituendo un vero e proprio “distretto” della comunicazione: questo nuovo immobile divenne sede di una modernissima centrale automatica. In quell’anno la TIMO poteva vantare, nella città, 33.105 abbonati su 361.232 abitanti.
Ricostruzione con polemiche
In piazza Ravegnana, iniziò la ristrutturazione dell'immobile un tempo chiesa di S. Marco, su progetto di Melchiorre Bega. Non mancarono dure polemiche per l'impatto del moderno immobile nel contesto medievale. Identiche polemiche per l'attiguo palazzo ricostruito all'angolo fra via Zamboni e via S. Vitale.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni che andavano per la maggiore furono Aveva un bavero e Canzone da due soldi cantate da Katina Ranieri, Tutte le mamme cantata dal nostro Giorgio Consolini, e Marieta monta in gondola eseguita da Carla Boni e Gino Latilla).

1955
Giovanni Spadolini al "Carlino"
Dal 20 febbraio Giovanni Spadolini divenne direttore de "Il Resto del Carlino".
I leoni dei Giardini Margherita
Morto il leone Reno, nella grande gabbia dei Giardini Margherita, arrivò un giovane leone a far coppia con l'anziana leonessa.
John Hopkins University
Avviò la sua attività a Bologna la John Hopkins University.
Sferisterio
L’edificio ottocentesco dello Sferisterio, dove si svolgeva il gioco del pallone, fu coperto al fine di poterlo inserire ed utilizzare nel percorso espositivo della Fiera di Bologna.
Progetto Nuove Chiese
Voluto dal cardinale Giacomo Lercaro, fu varato il progetto “Nuove Chiese” che prevedeva la costruzione di nuovi edifici religiosi nella periferia. Su ogni area identificata a questo scopo, il 26 giugno, al termine di una manifestazione, fu collocata una croce.
Ospedale Maggiore
Il 21 luglio, alla presenza del Ministro dei Lavori Pubblici Giuseppe Romita, fu posta la prima pietra dell’Ospedale Maggiore di Bologna nell'area detta "Prati di Caprara".
A Borgo Panigale in filobus
A ottobre iniziò il servizio di filobus sulla linea di Borgo Panigale in luogo della linea tramviaria.
Villaggio del Fanciullo
I sacerdoti Dehoniani della chiesa del Sacro Cuore fondarono il Villaggio del Fanciullo che accoglieva ragazzi orfani e giovani in difficoltà al fine di avviarli ad una formazione professionale.
Sofia Loren a Bologna
Sofia Loren venne a Bologna per partecipare alla "Fiera della Calzatura".
Facoltà di Magistero
Il nuovo Anno Accademico presentò la novità della nuova Facoltà di Magistero.
Sport
Il 26 giugno, in uno Stadio Comunale strapieno di tifosi, il pugile Francesco Cavicchi, vinse il titolo europeo sconfiggendo il tedesco Neuhaus.
La Virtus, sponsorizzata Minganti, dopo cinque scudetti vinti dalla Borletti di MIlano, tornò a vincere il campionato italiano di pallacanestro.
Il Bologna conquistò il quarto posto in classifica generale: il centravanti Gino Pivatelli segnò 17 gol.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni più belle furono Scapricciatiello, Arrivederci Roma, Vecchio frak, La luna nel rio, La donna riccia, Buongiorno tristezza e Romagna mia di Secondo Casadei.

1956
Il "libro bianco" e le elezioni comunali
Uscì il famoso "Libro bianco" di Giuseppe Dossetti. Si svolsero elezioni amministrative molto combattute con lo stesso Dossetti come leader degli oppositori: vinse la coalizione PCI-PSI col 53% e Giuseppe Dozza fu confermato sindaco.
I crimini di Stalin
Turbamento e disorientamento fra gli iscritti al PCI di fronte alle rivelazioni dei crimini dello stalinismo fatte da Nikita Krusciov il 16 febbraio.
Gina Lollobrigida
Fu doveroso invitare alla Fiera della Calzatura Gina Lollobrigida, visto che l’anno precedente era stata presente Sofia Loren.
Inaugurato il Palasport
Finanziato dal CONI su area concessa gratuitamente dal Comune, il 9 agosto fu inaugurato il Palazzo dello sport.
Copertura del Canale di Reno
Iniziarono i lavori di copertura del Canale di Reno nel tratto da via della Grada a via Riva di Reno.
Inaugurato il Palazzo delle Telecomunicazioni
Il 17 settembre il Ministro inaugurò il grande palazzo delle Telecomunicazioni in piazza VIII Agosto: fu un'architettura che cambiò il volto della piazza.
I fatti d'Ungheria
Il 3 novembre le truppe del Patto di Varsavia invasero l'Ungheria per reprimere la rivolta popolare; si tennero manifestazioni di solidarietà. Anche i negozi abbassarono le saracinesche. Il cardinale Lercaro fece suonare le campane a lutto per più giorni.
I primi parcometri
Nel parcheggio di piazza Re Enzo furono collocati i primi 12 parcometri a pagamento.
Sport
La Virtus, con lo sponsor Minganti, vinse lo scudetto nella pallacanestro ed il Bologna arrivò quinto in campionato: il centravanti Gino Pivatelli segnò ben 29 gol.
Le canzoni dell'anno
Fra le canzoni più amate, due di Renato Carosone, Maruzzella e Io mammeta e tu, ma anche Guaglione cantata da Aurelio Fierro.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 20/09/2007 alle 07:00:00, in Curiosità petroniane, visitato 2710 volte)
CURIOSITA’ PETRONIANE
60 ANNI DI REPUBBLICA - 1946-2006
Serie di articoli usciti su “Il Resto del Carlino”

Seconda parte 1967 - 2006

1967
Nuova sede del “Carlino”
Fu assunta la decisione di costruire in via Mattei, accanto alle Officine Grafiche, la nuova sede degli uffici e della redazione del “Carlino” e di “Stadio”. Il progetto fu affidato all’architetto Enzo Zacchiroli.
Scioperi e occupazioni all’Università
Mentre sono in corso le occupazioni di alcune facoltà universitarie da parte degli studenti, in febbraio fu indetto uno sciopero da parte dei docenti dell’Ateneo a sostegno del loro contratto.
Inaugurata l’Autostazione delle corriere
Dopo anni di lavori che comportarono anche la copertura del canale delle Moline e del torrente Aposa, a marzo fu inaugurata l’Autostazione delle corriere a porta Galliera.
La Cripta di S. Pietro
In ossequio alle nuove indicazioni liturgiche del Concilio, per volontà dell’arcivescovo Giacomo Lercaro, fu ristrutturata e adeguata la Cripta della chiesa metropolitana di S. Pietro. Nel corso dei lavori, che si protrassero per tre anni, vennero alla luce reperti di epoca romana. I lavori furono diretti da Giuliano e Glauco Gresleri, Franco Scolozzi e Giorgio Trebbi.
Incarico a Kenzo Tange
L’architetto giapponese Kenzo Tange, che era divenuto famoso per i progetti di recupero e di ricostruzione della città di Hiroshima, fu incaricato di progettare il “Fiera District”.
Cineteca Comunale
Il Comune di Bologna decise di costituire la Cineteca Comunale.
Inaugurata la Tangenziale
Il 12 luglio fu inaugurata la Tangenziale, frutto della collaborazione fra il Comune di Bologna e la Società Autostrade. Fu realizzata in soli tre anni
Sport
Altro bel campionato del Bologna che si piazzò al terzo posto dietro Juventus ed Inter (che vinse il campionato).
La Virtus Pallavolo vinse per la seconda volta il titolo nazionale.
Le canzoni
Numerose furomo le canzoni di successo. Fra queste A chi (Fausto Leali), Cuore matto (Little Tony), La coppia più bella del mondo (Adriano Celentano), Stasera mi butto (Rocky Roberts), La banda (Mina), Io tu e le rose (Orietta Berti), Dio è morto (I Nomadi), Bandiera gialla (Gianni Pettenati), L'immensità (Don Backy), La musica è finita (Ornella Vanoni), La pelle nera (Nino Ferrer). Un successo particolare fu tributato a Ciao amore ciao cantata da Luigi Tenco che nel 1967 si tolse la vita.

1968
Lercaro contro la guerra in Vietnam
L’Arcivescovo di Bologna, nel corso di un’omelia pronunciata il primo giorno dell’anno, auspicò la pace deplorando i bombardamenti in Vietnam.
Spadolini lascia il “Carlino”
Dopo 13 anni di direzione, Giovanni Spadolini accettò la proposta di direzione del “Corriere della Sera” e lasciò il “Carlino”. Il 10 febbraio scrisse l’articolo di congedo. Suo successore fu Domenico Bartoli.
Lercaro se ne va e arriva Poma
Il 12 febbraio, per disposizione papale, l’arcivescovo Giacomo Lercaro abbandonò la diocesi e fu nominato al suo posto il cardinale Antonio Poma, da tempo scelto come vicario a Bologna e coadiutore dello stesso Lercaro “con diritto di successione”.
Sartre con gli studenti
Lo scrittore francese Jean Paul Sartre partecipò ad un’assemblea del Movimento Studentesco in un’aula occupata di una Facoltà dell’Ateneo.
Occupazioni universitarie
In marzo, quasi tutte le Facoltà dell’Università di Bologna furono occupate dagli studenti.
Rivoluzione nel traffico
Il 16 settembre furono attuate le prime pedonalizzazioni: piazza Maggiore, piazza Nettuno e via D’Azeglio (il tratto da via Carbonesi a piazza Maggiore) furono chiuse al traffico. Fino ad allora, nelle due piazze era possibile parcheggiare le autovetture. Non mancarono proteste soprattutto fra i commercianti. La delibera fu approvata dal Consiglio Comunale coi soli voti contrari di PLI e MSI.
Teatro anatomico restaurato
A 14 anni dal bombardamento che lo danneggiò, si conclusero i lavori di restauro del Teatro Anatomico dell’Archiginnasio.
Sede INPS
L’INPS ebbe una nuova e prestigiosa sede nel nuovo palazzo in via Gramsci.
Sport
Il Bologna chiuse il campionato al sesto posto.
Le canzoni
Nell’anno della contestazione e dell’impegno politico, andarono per la maggiore canzoni assolutamente disimpegnate come Luglio cantata da Riccardo Del Turco) che vinse la rassegna “Un disco per l’estate” e Il ballo di Simone (Giuliano e i Notturni). Grandi successi furono poi Azzurro (Adriano Celentano), La bambola (Patty Pravo), Vengo anch'io no tu no (Enzo Jannacci), Io per lei (I Camaleonti). Avevo un cuore (che ti amava tanto) (Mino Reitano), Come un ragazzo (Sylvie Vartan), Balla Linda (Lucio Battisti), Vorrei che fosse amore (Mina), Gli occhi miei (Dino). Hello goodbye e Lady Madonna furono i successi dei Beatles.

1969
Disarmo della polizia
Il 5 gennaio il PCI promosse una manifestazione lungo le vie del centro per chiedere il disarmo della polizia.
Manifestazioni studentesche
Nel corso dell’anno proseguirono le manifestazioni e le occupazioni di facoltà universitarie e di scuole superiori da parte degli studenti; ad essi si unirono anche una parte dei docenti per protestare contro la riforma universitaria proposta dal ministro Fiorentino Sullo: fu occupata anche la sede di via Zamboni, 33.
Manifestazioni e scioperi
Nel corso dell’anno si ebbero numerosi scioperi indetti dai sindacati ed altri spontanei: il primo sciopero generale dei lavoratori dell’industria si svolse il21 gennaio.
Manifestazione per Jan Palach
Il 25 gennaio scesero in piazza gli studenti delle medie superiori per manifestare solidarietà allo studente Jan Palach che il 16 gennaio si diede la morte, cospargendosi di benzina, in piazza S. Venceslao a Praga per protestare contro l’occupazione sovietica.
Congresso del PCI a Bologna
Il giorno 8 febbraio si aprì a Bologna al Palasport il XII Congresso Nazionale del Pci durante il quale fu confermato Segretario Luigi Longo e Vicesegretario Enrico Berlinguer che aveva svolto la relazione finale. L’incarico attribuito a Berlinguer fu significativo in quanto, dalla morte di Togliatti in poi, il PCI non aveva più eletto il Vicesegretario.
Nuova sede del “Carlino”
Inaugurazione della nuova sede degli uffici e delle redazioni del “Carlino”. Il progetto edilizio fu di Enzo Zacchiroli. Il “trasloco” nel nuovo palazzo-grattacielo avvenne il 17 giugno.
Il cardinale Poma Presidente della CEI
L’Arcivescovo di Bologna, cardinale Antonio Poma, fu nominato Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.
Addio Festa delle Matricole!
Nei giorni 19 e 20 aprile si svolse l’ultima Festa delle Matricole: dopo decenni, uccisa dai movimenti “sessantottini”, scomparve la grande festa goliardica di massa.
Corsie preferenziali
Il Comune istituì per la prima volta le corsie preferenziali per gli autobus e per i taxi.
Morte di padre Marella
Il 6 settembre, all'età di 87 anni, morì don Olinto Marella. Grande commozione fra i cittadini che lo amavano e lo consideravano santo mentre ancora era in vita.
Scompaiono i bigliettai
Fu decisa l’eliminazione della figura del bigliettaio a bordo dei mezzi di trasporto pubblico.
Scontri di piazza
Il 25 novembre si verificarono risse fra studenti in Piazza Maggiore.
Annullamento delibera comunale
Il prefetto di Bologna decise di annullare una delibera del Consiglio Comunale che aveva stabilito la gratuità dei trasporti agli operai in lotta. Protestarono i lavoratori dell’ATM che definirono la decisione del Prefetto “una posizione a favore del padronato”.
Sport
Uno scudetto arrivò a Bologna: non nel calcio ma nel baseball. A vincere il campionato fu la squadra della Fortitudo Montenegro. Nel calcio, invece, il Bologna si accontentò del nono posto.
Le canzoni dell’anno
Bobby Solo e Iva Zanicchi vinsero con Zingara il Festival di S. Remo, Lucio Battisti si affermò con le sue belle canzoni (Mi ritorni in mente, Acqua azzurra acqua chiara, Un'avventura); molto apprezzate le nuove canzoni di Gianni Morandi (Scende la pioggia) e di Massimo Ranieri (Rose rosse); ma ebbero grande successo anche due canzoni allegre di Nino Ferrer (Donna Rosa e Agata) e Lisa dagli occhi blu, cantata da Mario Tessuto.

1970
Piano Regolatore
Il 6 aprile, il Consiglio Comunale di Bologna approvò la Variante Generale al PRG che, fra l’altro, conteneva i nuovi indirizzi per la tutela del centro Storico, ma anche la previsione della zona industriale delle Roveri. Con questa Variante venne superato il PRG del 1955. Il “Piano per il Centro Storico” fu presentato dall’assessore all’urbanistica Armando Sarti.
La Regione Emilia Romagna
Dopo le prime elezioni regionale, svoltesi il 7 giugno, Guido Fanti, già Sindaco di Bologna, fu eletto Presidente del primo Consiglio Regionale.
Si avviarono anche i lavori per la costruzione del palazzo della Regione in viale Silvani, su progetto di Leone Pancaldi.
Zangheri Sindaco
Il 29 luglio Renato Zangheri fu eletto Sindaco di Bologna.
Aeroporto di Bologna
Per iniziativa della Camera di Commercio fu costituita la società per la gestione dell’Aeroporto (ASAB).
La nuova chiesa di S. Silverio
Fu ricostruita, accanto a quella antica, la nuova chiesa di S. Silverio in via Murri, a Chiesa Nuova. La moderna costruzione fu progettata da Giuseppe Boschi e Vittorio Martinuzzi.
I cassonetti dei rifiuti
L’azienda municipalizzata per la nettezza urbana (AMNU) decise la collocazione dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti lungo le strade.
Sport
Il campionato del Bologna non fu esaltante (decimo nella classifica finale), ma in compenso vinse la Coppa Italia. L’allenatore era Edmondo Fabbri.
Le canzoni
La gente tributò un successo particolare a queste canzoni: Emozioni (Lucio Battisti), Occhi di ragazza (Gianni Morandi), Vagabondo (Nicola Di Bari), La prima cosa bella (I Ricchi e Poveri), Permette signora (Piero Focaccia), La lontananza (Domenico Modugno), Chi non lavora non fa l'amore (Adriano Celentano), Fin che la barca va (Orietta Berti); molto apprezzata anche la canzone cantata in romanesco da Nino Manfredi Tanto pe' canta'.

1971
Inaugurazione dell’Ospedale M. Malpighi
Dopo dieci dalla sua progettazione, giunse a compimento la costruzione dell’Ospedale Malpighi. Fu opera dell’architetto Enzo Zacchiroli col quale collaborò Giorgio Conato.
Muore Oreste Biavati
Morì Oreste Biavati, il famoso venditore di lamette della Piazzola; era nato il 16 febbraio 1890. Tutti i bolognesi lo conoscevano e lo apprezzavano per la sua simpatia e per l’abilità di venditore. Ma lo ricordavano anche per la sua apparizione, nel personaggio di un avvocato, nel film girato a Bologna “Hanno rubato un tram” con Aldo Fabrizi e Carlo Campanini.
Costituita la Società Interporto
Enti locali, aziende e banche diedero vita alla Società per Azioni Interporto.
Aldini Valeriani
Fu completata la costruzione, in via Bassanelli, della nuova sede dell’Istituto Aldini Valeriani: potè iniziare il trasloco dalla vecchia sede di via Castiglione.
Convegno di Lotta Continua
A luglio si tenne a Bologna un convegno nazionale di Lotta Continua: la parola d’ordine lanciata al termine del convegno fu “Prendiamoci la città”.
Nasce il DAMS
L’Università degli Studi di Bologna fondò il Dipartimento delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (DAMS).
Sport
Il Bologna si piazzò al quinto posto.
Le canzoni
Fra le canzoni più apprezzate dell’anno, 4 marzo 1943 (Lucio Dalla), Il cuore è uno zingaro (Nicola Di Bari), Chissà se va e Ma che musica maestro (Raffaella Carrà), Che sarà (Jose Feliciano), La filanda (Milva), Il cuore è uno zingaro (Nada). Da segnalare anche la canzone dello Zecchino d’oro Il caffè della Peppina (Marina D'Amici e Simonetta Gruppioni) che riscosse grande successo.

1972
Lo Sterlino
L’antico campo di calcio fu trasformato dal CONI in impianto sportivo con piscina e palestra.
Sport
La Fortitudo Baseball vinse per la seconda volta il campionato italiano.
Il Bologna finì il campionato all’undicesimo posto.
Le canzoni
I successi dell’anno furono Grande grande grande cantata da Mina che replicò con Parole parole una canzone-sigla che ebbe la collaborazione di Alberto Lupo; Lucio Dalla cantò Piazza Grande, particolarmente amata dai bolognesi, mentre Raffaella Carrà lanciò Tuca tuca. Non si può tralasciare la splendida Imagine di John Lennon.

1973
Ultimo tango a Parigi
Il Tribunale di Bologna assolse dall’accusa di oscenità, il film di Bernardo Bertolucci “Ultimo tango a Parigi”. Il film fu poi condannato “al rogo” tre anni dopo, il 29 gennaio 1976. L’ultimo giudizio di “semi assoluzione” fu quello del 9 febbraio 1987.
In autobus gratis
Il Comune di Bologna, decise la gratuità del trasporto pubblico limitatamete a fasce orarie prestabilite. Il provvedimento entrò in vigore il 2 aprile.
Tutela del Centro Storico
Con riferimento alla Variante Generale del PRG, approvata nel 1970, il 6 marzo l’Assessore all’Urbanistica Pier Luigi Cervellati tenne in Consiglio Comunale la “Relazione sui criteri d’intervento nel Centro Storico” che aprì una fase di nuove sensibilità a tutela delle antiche presenze architettoniche e dello stesso tessuto urbano antico.
La chiesa ortodossa a Bologna
Nell’ottobre fu fondata la chiesa ortodossa a Bologna che ottenne l’antica chiesetta di S. Anna in via S. Isaia, 35, nascosta nel complesso scolastico delle "Laura Bassi". La chiesa ortodossa fu intitolata a San Basilio.
La prima vigilessa
Per la prima volta una donna vinse il concorso e fu assunta nel Corpo dei Vigili Urbani di Bologna.
La prima Coop a Bologna
La Coop Bologna (poi Coop Emilia Veneto, poi Coop Adriatica) aprì in via Dagnini il primo supermercato: nei due anni successivi ne aprì altri sette.
L’inceneritore
In luglio iniziò a operare l’inceneritore di via del Frullo (Quarto Inferiore) gestito da AMIU.
Reperti etruschi a Bologna
A porta Saragozza, nell’area della ex villa Cassarini, fra Aposa e Ravone, furono trovate tracce di insediamento etrusco che indicavano l’esistenza di un santuario.
500 anni del Monte
Alla presenza di Giovanni Leone, Presidente della Repubblica, furono celebrati i 500 anni di fondazione del Monte di pietà di Bologna; nell’occasione fu inaugurata una nuova sede operativa del Monte in via delle Donzelle e pubblicato un volume a cura di Mario Maragi. Presidente della Banca del Monte di Bologna e Ravenna era l’avv. Dagoberto Degli Esposti.
Monumento a Sabbiuno
Fu costruito il monumento ai caduti partigiani a Sabbiuno: 53 pietre recano scolpito il nome della vittima, un’altra sta a testimoniare le 47 vittime ignote. Infatti, fra il 14 ed il 23 dicembre 1944, in quel luogo i tedeschi uccisero cento partigiani.
Sport
La Fortitudo Baseball vinse la Coppa dei Campioni e la Coppa Italia. Il Bologna si piazzò al settimo posto in classifica.
Le canzoni
Le canzoni dell’anno furono Il mio canto libero (Lucio Battisti), Questo piccolo grande amore (Claudio Baglioni), Pazza idea (Patty Pravo). In Romagna (e altrove) si ballò il liscio al ritmo di Ciao mare con l’Orchestra Spettacolo Casadei.

1974
Palazzo dei Telefoni di Stato
Fu completato dopo sei anni il palazzo dei Telefoni di Stato in via Capo di Lucca, progettato da Enzo Zacchiroli.
Referendum divorzio
Oltre il 70% dei bolognesi espresse il proprio voto a favore del mantenimento della legge sul divorzio, voluta tenacemente da Loris Fortuna e Antonio Baslini, oltre che dall’impegno dei radicali di Marco Pannella. Il risultato nazionale del referendum svoltosi nei giorni 13-14 maggio fu il 59,3% a favore del mantenimento della legge.
Istituto Beni Culturali
La Regione Emilia Romagna costituì l’Istituto per i Beni Culturali (IBC).
Italicus
Un attentato al treno Italicus della linea Roma-Brennero, nella stazione di S. Benedetto Val di Sambro, provocò 12 morti.
Dino Sarti in piazza Maggiore
Il 14 agosto si tenne il primo grande concerto di Dino Sarti in piazza Maggiore davanti a 30.000 spettatori. L’iniziativa continuò con successo fino al 1985.
Rapimento Segafredo
L’imprenditore Francesco Segafredo fu rapito il 17 novembre e tenuto prigioniero per quasi una settimana. Poi fu rilasciato a fronte del pagamento del riscatto.
Ucciso un carabiniere
Il 5 dicembre un gruppo di aderenti ad Autonomia Operaia uccise ad Argelato il carabiniere Andrea Lombardini.
Morte di Giuseppe Dozza
Giuseppe Dozza, Sindaco di Bologna dal 1945 al 1966, morì il 29 dicembre.
Sport
Anno d’oro per la Fortitudo Baseball che vinse per la terza in cinque anni volta il campionato italiano.
Il Bologna, allenato da Bruno Pesaola, vinse la Coppa Italia battendo in finale il Palermo.
Le canzoni
I più grandi successi dell’anno furono Anima mia (I Cugini di Campagna), E la vita la vita (Cochi e Renato), Champagne (Peppino Di Capri), Non gioco più, la canzone con cui Mina abbandonò le scene pubbliche.

1975
Galleria d’Arte Moderna e Palazzo dei Congressi
Nel Quartiere Fieristico fu completata la costruzione dell’immobile destinato ad accogliere la Galleria d’Arte Moderna, progettato da Leone Pancaldi. Nei pressi, sorse il palazzo dei Congressi, progettato da Melchiorre Bega.
Il Carrobbio
Uscì il primo numero de “Il Carrobbio”, rivista di studi bolognesi diretta da Antonio Ferri e Giancarlo Roversi. Edita da Luigi Parma, la rivista si avvalse della presentazione di Giovanni Spadolini. La rivista vive ancora, edita da Patron, ed è giunta al 31° numero.
Aggressione all’Associazione Industriali
Il 18 aprile, a mezzogiorno, la sede dell’Associazione Industriali fu attaccata da decine di giovani col volto coperto: dopo aver tentato di entrare nella sede difesa da robusti cancelli, lanciarono sassi mandando in frantumi i vetri del palazzo. Il giorno successivo, davanti alla stessa sede, fu fatto esplodere un ordigno incendiario.
Due nuovi quotidiani
Uscirono due nuovi quotidiani: “Il Foglio” diretto da Luigi Pedrazzi e “Il nuovo quotidiano” diretto da Enzo Tortora.
Elezioni amministrative
Il PCI superò il 49% dei suffragi. Renato Zangheri fu confermato Sindaco.
Motorshow
Si tenne la prima edizione del Motorshow nel quartiere fieristico. La manifestazione ebbe successo ed è stata ripetuta ogni anno.
Sport
Il Bologna giunse settimo in classifica generale.
Le canzoni
Fra i dischi più venduti dell’anno, si segnalano Un corpo e un'anima (Wess & Dori Ghezzi), Piange il telefono (Domenico Modugno), Sereno è (Drupi), Testarda io (Iva Zanicchi). Visse un nuovo successo la canzone Tammurriata nera del 1944 nella originale interpretazione della Nuova Compagnia di Canto Popolare.

1976
Il “Capitolino” di Arrigo Lucchini
Arrigo Lucchini, attore e drammaturgo dialettale, avviò la sua esperienza al teatro Capitolino: di fatto fu il primo teatro stabile dialettale. Il capitolino, già night, diventò un piccolo bel teatro e Lucchini in tre anni mise in scena 240 rappresentazioni. L’esperienza si chiuse il 16 aprile 1979 con la rappresentazione di “Luvein”. Lì, fu poi costruito il cinema Capitol.
Radio Alice
Nel febbraio ebbero inizio le trasmissioni di Radio Alice, emittente gestita da gruppi extraparlamentari di sinistra. Nell’aprile successivo, Francesco “Bifo” Berardi, uno dei fondatori di Radio Alice fu arrestato. Vi furono manifestazioni per ottenere la sua scarcerazione.

I burattini di Demetrio Presini
In un piccolo locale all’angolo fra via Ugo Bassi e piazza Nettuno, nell’ex Sala Borsa, Demetrio Presini avviò e condusse per quasi tre lustri, il teatro stabile dei burattini.

Attentato
Ordine Nero, un’organizzazione di estrema destra, il 10 luglio attuò un attentato intimidatorio davanti all’abitazione del Procuratore Generale della Corte d’Appello di Bologna, Domenico Bonfiglio.

Pilastro
Fu inaugurato il “Virgolone”, un enorme insediamento abitativo (oltre 500 appartamenti) realizzato da IACP e da cooperative edilizie all’interno del Quartiere Pilastro.

Ultimo viaggio della Funivia per San Luca
7 novembre, cessò il servizio della Funivia che portava a San Luca. Era stata inaugurata il 14 maggio 1931, in contemporanea con l'apertura della prima Fiera Campionaria (dentro lo Stadio). Dopo i danni della guerra era stata ripristinata l’8 aprile 1950.

Morte del Cardinale Lercaro
Il 18 ottobre, morì il cardinale Giacomo Lercaro, Arcivescovo di Bologna.

Sport
La Virtus Synudine, allenata da Dan Peterson vinse il campionato di basket.
Il Bologna si classificò al settimo posto.

Le canzoni
Le canzoni che piacquero alla gente furono: Ancora tu (Lucio Battisti), Margherita (Riccardo Cocciante), Non si può morire dentro (Gianni Bella), La Tartaruga (Bruno Lauzi). Trovò successo il cantante spagnolo Julio Iglesias (Se mi lasci non vale), mentre la canzone dell’estate fu La mia estate con te Fred Bongusto). Ai bambini piacque la canzone Johnny Bassotto cantata da Lino Toffolo

1977

Occupazione Università
In febbraio iniziarono le occupazioni di sedi universitarie da parte degli studenti aderenti al Movimento Studentesco e ad altre gruppi di estrema sinistra.

Morte di Francesco Lorusso
L’11 marzo, nel corso di scontri fra manifestanti e polizia, restò colpito a morte da un colpo d’arma da fuoco esploso da un poliziotto lo studente Francesco Lorusso.

Radio Alice
Su disposizione della magistratura, il 12 marzo la polizia fece irruzione nella sede di Radio Alice in via del Pratello. La radio fu chiusa.

Barricate in via Zamboni
A seguito della morte di Francesco Lorusso, vi furono manifestazioni e violenze nella zona universitaria che fu occupata e difesa con vere e proprie barricate. Il 13 marzo, in via Zamboni, entrarono mezzi blindati della polizia per “liberare” la zona.

Arresti
Su mandato del magistrato Bruno Catalanotti furono eseguiti numerosi arresti di giovani appartenenti a gruppi estremisti di sinistra. Seguirono manifestazioni di protesta.

Centergross
Su una vasta area fra Argelato e Bentivoglio fu inaugurato il Centergross, grande struttura di servizio per le merci all’ingrosso.

Insediamento Roveri
In attuazione della variante al Piano regolatore, fu avviata la realizzazione dell’insediamento industriale e artigianale nella zona “”Roveri”

Convegno sulla repressione
A settembre si svolse nell’arco di tre giornate un convegno sulla repressione organizzato dal movimento studentesco. Parteciparono decine di migliaia di giovani provenienti da ogni parte d’Italia.

Sport
Campionato poco brillante per il Bologna che finì al dodicesimo posto.
Nel basket, la Virtus Sinudyne chiuse il campionato al secondo posto in classifica e la Fortitudo Alco al terzo.

Le canzoni
Fra le canzoni di successo Solo tu (Matia Bazar), Mi vendo (Renato Zero), Ti amo (Umberto Tozzi) e la canzone-sigla Furia (Mal).

1978

Omicidio Aldo Moro
Il 9 maggio viene ritrovato il corpo privo di vita di Aldo Moro. Appena diffusa la notizia a Bologna si svolge una spontanea manifestazione in piazza Maggiore.

Attentato di Prima Linea
Il 15 maggio, il capo del personale della fabbrica metalmeccanica “Menarini”, Antonio Mazzotti, è vittima di un attentato rivendicato dall’organizzazione terrorista “Prima Linea”. Alle ore 8,20 il dirigente, sceso dall’autobus in via S. Donato 195, viene assalito da un commando si tre persone, due uomini e una donna che gli sparano quattro colpi, due alle gambe, uno all’addome e uno ad un braccio. La donna poi si è avvicinata al dirigente e gli ha sparato altri colpi da vicino. Mazzotti, con l’intestino perforato viene ricoverato in sala di rianimazione con prognosi riservata. I terroristi vengono inseguiti dall’auto di un cittadino che è costretto poi a desistere dai colpi di pistola che gli vengono sparati. Nei giorni precedenti vi era stato un attentato dinamitardo ai danni della vettura di uno dei titolari dell’azienda.

Sede della Banca del Monte e della CNA
Nel Fiera District inizia la costruzione della nuova sede della Banca del Monte di Bologna e Ravenna: il progetto è degli architetti Giampaolo Mazuccato, Umberto Maccaferri e Ferdinando Forlay. Inizia anche la costruzione della sede della Confederazione Nazionale dell’Artigianato su progetto di U. Maccaferri e G.P. Mazzuccato.

Necropoli villanoviana
Nei pressi di Castenaso, viene ritrovata una necropoli dell’VIII secolo a.C.

A.N.T.
Per iniziativa dell’oncologo prof. Mario Pannuti viene fondata l’ANT allo scopo di assistere a livello domiciliare i malati di tumore.

Macchine Scuola Industria
E’organizzata nei locali dell’ex Sala Borsa la mostra “Macchine Scuola Industria” che, attraverso oggetti del Museo dell’Istituto Aldini Valeriani e con efficaci modelli di macchine idrauliche, consente la riscoperta della Bologna delle acque e della seta.
Centro Civico Corticella
Il 12 novembre viene inaugurato il nuovo Centro Civico nel quartiere Corticella.
Depuratore delle acque
Inizia ad operare il depuratore delle acque reflue, la cui costruzione era iniziata nel 1974. Gestito dall’Azienda Municipalizzata di Igiene Urbana, il depuratore verrà poi potenziato nel 1986 e nel 1988.

Sport
Stagione opaca per il Bologna che si salva dalla retrocessione solo all’ultima giornata. Domenica 7 maggio. un carosello di auto nel centro storico festeggia lo scampato pericolo della serie B.

Le canzoni
Le canzone che piacquero alla gente furono Una donna per amico (Lucio Battisti), Figli delle stelle (Alan Sorrenti), Pensiero stupendo (Patty Pravo), Triangolo (Renato Zero), La pulce d'acqua (Angelo Branduardi), Sono un pirata sono un signore (Julio Iglesias).

1979
Attentato
Una bomba scoppiata davanti alla sede dell’Associazione della Stampa uccide Gabriella Fava, che si trovava nel luogo per lavorare.

Serial killer
Alcune donne, fra cui tre prostitute, vengono uccide in circostanze misteriose. Il killer non verrà mai scoperto.

Sport
La Virus Sinudyne vince il campionato di basket.
Dopo aver cambiato tre allenatori nel corso della stagione, il Bologna, sotto la guida di Cesarino Cervellati si salva all’ultima giornata.

Canzoni
Fra le canzoni più amate dell’anno, Tu sei l'unica donna per me (Alan Sorrenti), Soli (Adriano Cementano), Pensami (Julio Iglesias), Il carrozzone (Renato Zero), Ricominciamo (Adriano Pappalardo), Quella carezza della sera (New Trolls), Splendido splendente (Donatella Rettore), E la luna bussò (Loredana Bertè),
Viva l'Italia (Francesco De Gregori). Grande successo per i più piccoli fu Mi scappa la pipì cantata da Pippo Franco.


1980
Il Roncati chiude
In applicazione della nuova legge sull’igiene mentale, la n. 180 del 1978, l’Ospedale Roncati cessò di funzionare come struttura manicomiale per restare come servizio specializzato in igiene mentale.

Nuove tecnologie di stampa al “Carlino”
Il 10 marzo uscì l’ultima copia del “Carlino” prodotto con le gloriose linotype che lasciarono il posto ai videoterminali. Anche la grande rotativa Man andò in pensione: dopo la fotocomposizione il giornale veniva stampato da nuove e veloci rotative. Fu come mettere Gutenberg nel museo.

Teatro Comunale
Prese il via il restauro del Teatro Comunale.

Scandalo del “calcioscommesse”
Nel mese di marzo scoppiò lo scandalo del “calcioscommesse” che coinvolse decine di calciatori, dirigenti e presidenti di club. Il Bologna ebbe cinque calciatori coinvolti oltre allo stesso Presidente. Due squadre finirono in serie B (Lazio e Milan), mentre il Bologna fu penalizzato di cinque punti nel campionato successivo.
Canale Navile
In vista delle elezioni amministrative furono presentati varie proposte di progetti da attuare: fra questi il “progetto Navile” che prevedeva il recupero del corso d’acqua e delle aree limitrofe. A 26 anni di distanza non è ancora stato realizzato!

Elezioni comunali
Uscì confermata dalle urne la maggioranza PCI-PSI e anche Renato Zangheri fu confermato Sindaco di Bologna.
Ustica
Il 27 giugno un aereo civile di linea, partito da Bologna e diretto a Palermo, esplose nel cielo per circostanze misteriose: l’aereo fu colpito da un missile o fu una bomba che lo fece esplodere? Vi furono 81 vittime.
Strage 2 agosto
Alle ore 10, 25 del giorno due agosto, alla stazione di Bologna esplose un potente ordigno che provocò distruzione e la morte di ben 85 persone. Altre 200 rimasero ferite.
Edizione bolognese di “Repubblica”
Il quotidiano “La Repubblica” uscì con alcune pagine di cronaca cittadina.
Le linee azzurre
Iniziarono ad operare linee di trasporto pubblico che raccordavano Bologna con comuni della provincia: furono chiamate “linee azzurre”.

Sport
Il Bologna, allenato da Marino Perani, si piazzò all’ottavo posto.
La Virtus Sinudyne confermò la propria supremazia nel campionato di pallacanestro replicando al vittoria dell’anno precedente.
Le canzoni
Le canzoni di successo furono Su di noi (Pupo), Stella stai (Umberto Tozzi), Luna (Gianni Togni), La mia banda suona il rock (Ivano Fossati), Ci vuole orecchio (Enzo Jannacci), Amico (Renato Zero), Cocktail d’amore (Stefania Rotolo, destinata ad una morte immatura). Pei più piccoli L’Apemaia (Katya Svizzero).

1981

Attentato al Papa
Il 14 maggio, emozione e sconcerto anche a Bologna alla notizia dell’attentato al Papa avvenuto a Roma in piazza S. Pietro.
Dante sull’Asinelli
Il 31 di luglio, organizzata dal Comune, si tenne una curiosa lettura di versi danteschi: fu Carmelo Bene a leggere, di fronte ad un folto pubblico, i versi di Dante dalla rocchetta della torre degli Asinelli. L’iniziativa ebbe successo ma non mancarono le polemiche.
Strage 2 agosto
Le indagini portarono all’arresto, il 6 febbraio, di Giusva Fioravanti, membro dei NAR, formazione neofascista: fu accusato di essere uno degli esecutori della strage.

Sport
Benchè penalizzato di cinque punti, il Bologna, allenato da Gigi Radice, concluse il campionato al settimo posto.

Le canzoni
Le canzoni italiane dell’anno furono: Gioca jouer (Claudio Cecchetto), Maledetta primavera (Loretta Goggi), Cervo a primavera (Riccardo Cocciante), Canzoni stonate (Gianni Morandi).

1982
Il Papa a Bologna
Il 18 aprile vi fu la visita di papa Giovanni Paolo II. Celebrò la Santa Messa davanti a 100.000 persone
Il Cassero di porta Saragozza
Il Comune di Bologna decise di affittare il cassero di porta Saragozza all’Arci Gay. Le polemiche furono roventi, soprattutto per le implicazioni religiose del luogo.

Rivoluzione grafica al “Carlino”
Il 18 dicembre uscì il “Carlino” completamente rivoluzionato nella grafica. La cosa suscitò non poche perplessità nei lettori che rimasero disorientati faticando ad orientarsi nel nuovo assetto e nella nuova impaginazione. Ma presto si abituarono e apprezzarono.

Morte di Giuseppe Prezzolini
Il 16 luglio all’età di 100 anni compiuti morì lo scrittore e giornalista Giuseppe Prezzolini. Collaborò quasi ininterrottamente col “Carlino” per 75 anni.

Gran Pavese
In via del Pratello prese il via l’esperienza del Gran Pavese che produsse nuova comicità e nuovi comici.

Sport
Campionato disastroso del Bologna che finì con la retrocessione in serie B assieme a Milan e Como.

Le canzoni
Le canzoni italiane dell’anno furono: Il ballo del qua qua (Romina Power), Felicità (Al Bano e Romina Power), Un’estate al mare (Giuni Russo), Non sono una signora (Loredana Bertè), Avrai (Claudio Baglioni), Mi mancherai (Marcella).

1983
Teatro delle Celebrazioni
Il 31 gennaio fu inaugurato –presente Eduardo De Filippo - il teatro delle Celebrazioni in via Saragozza, locale di proprietà della casa di riposo per artisti drammatici “Lyda Borrelli”. L’introito dell’affitto andava a beneficio della stessa casa di riposo.
Nuovo Arcivescovo
In febbraio l’arcivescovo Antonio Poma si dimise ed il 22 marzo fu nominato Enrico Manfredini che morì 16 dicembre successivo a soli 61 anni.

Prima linea
Furono scoperti in città dieci “covi” dell’organizzazione terrorista “Prima linea”: furono eseguiti numerosi arresti e ad aprile furono processati ed alcuni di essi condannati a varie pene.

Rapimento
Il 4 maggio fu rapita a scopo di estorsione Ludovica Rangoni Machiavelli. Fu poi liberata il 12 agosto.

Concorso per la nuova Stazione
Il Comune bandì un concorso per la progettazione e ricostruzione della Stazione ferroviaria e della ristrutturazione del nodo ferroviario. Furono scelti cinque progetti che poi non ebbero alcun seguito concreto.
Renato Dall’Ara
Il Comune decise l’intitolazione dello stadio comunale allo storico Presidente col quale il Bologna vinse scudetti e coppe nazionali e internazionali.
Quartiere Saffi
Fu inaugurata una nuova sede del Quartiere Saffi in via dello Scalo. La costruzione sorse nell’area precedentemente occupata dal Mercato Bestiame che a sua volta aveva abbandonato piazza Trento Trieste (Foro Boario).

Il nome della rosa
Il docente dell’ateneo bolognese Umberto Eco pubblicò il romanzo “Il nome della rosa” che ottenne un grande successo

Morte di Agostino Bignardi
Il 1° giugno morì Agostino Bignardi, consigliere comunale e deputato del PLI del quale fu anche segretario.

Delitto Alinovi
Il 15 giugno, Francesca Alinovi, giovane assistente del DAMS fu uccisa con decine di colpi di coltello nella sua abitazione. Verrà poi ritenuto colpevole dell’assassinio e condannato Francesco Ciancabilla.
Renzo Imbeni Sindaco di Bologna
A seguito delle dimissioni di Renato Zangheri, il Consiglio Comunale di Bologna elesse Renzo Imbeni, già segretario della Federazione del PCI.

Sport
Il Bologna, dopo aver cambiato tre allenatori nel corso del campionato, precipitò in serie C.

Le canzoni
Le canzoni dell’anno furono L’italiano (Toto Cotugno), Vita spericolata (Vasco Rossi), Vamos a la playa (Righeira), I like Chopin (Gazebo), Dolce vita (Ryan Paris, Grazie Roma (Antonello Venditti).

1984

Fulvio Bernardini
Il 13 gennaio morì Fulvio Bernardini, allenatore del Bologna vincitore del suo settimo scudetto.

Rapimento
Il 6 febbraio fu rilasciata, dietro pagamento di riscatto, Patrizia Bauer, rapita il 2 novembre 1983.

Bingo e Superbingo
Il 14 aprile il “Carlino” lancia il “Superbingo”, una tombola con premi consistenti in gettoni d’oro. L’iniziativa ebbe grande successo e migliaia di lettori parteciparono al gioco.
Giacomo Biffi Arcivescovo
Il 19 aprile il milanese Giacomo Biffi fu nominato Arcivescovo di Bologna, incarico che ricoprirà fino al 2004.

Referendum sulla circolazione nel Centro Storico
Il 17 giugno si svolse la consultazione popolare sulla proposta del Comune di “vietare progressivamente la circolazione delle vetture private nel centro storico, per consentire il transito ai mezzi pubblici e ai veicoli dei residenti”. La maggioranza dei cittadini votanti (circa 70%) approvò la proposta.

Salto in alto in piazza Maggiore
Il 6 settembre, di sera, si svolse una suggestiva gara di salto in alto in piazza Maggiore davanti ad una grande folla: vinse Thierry Vigneron.
Scompare Arrigo Lucchini
Il 30 settembre morì Arrigo Lucchini, attore dialettale, drammaturgo e uomo di cultura. Era nato nel 1916.

Pertini a Bologna
Il 14 ottobre il Presidente della Repubblica Sandro Pertini fu in visita a Bologna.

Craxi a Bologna
Il 3 novembre il Presidente del Consiglio Bettino Craxi fu in visita a Bologna e parlò in Consiglio Comunale.
Arena del Sole
Il teatro (ma anche cinema), di proprietà dell’Istituto Giovanni XXIIII, fu acquistato dal Comune di Bologna che lo ristrutturò come spazio teatrale.

Attentato ad un treno
Il 23 dicembre un attentato al rapido 904 nella galleria della Direttissima provocò una strage: 15 morti e 170 feriti.

Sport
Anno positivo per lo sport bolognese: la BE.CA Fortitudo Baseball si aggiudicò il titolo italiano e quello europeo, mentre il Bologna, allenato da Giancarlo Cadè, risalì in serie B. La Virtus Granarolo vinse il campionato di basket e fu il suo decimo titolo nazionale.


1985

Neve
Fra il 28 dicembre 1984 ed il 19 gennaio 1985 cadde 1 metro e 20 centimetri di neve.

Scandalo delle licenze facili in Comune
Il 20 gennaio scoppiò lo scandalo delle licenze edilizie "facili": 22 tecnici comunali furono arrestati ed alcuni assessori inquisiti.

Gassman al Palasport
Recital di grande successo al Palasport di Vittorio Gassman.
Nuovi Musei
Il 23 febbraio furono inaugurati due nuovi musei: il Medievale e le Collezioni comunali d’arte.

Nuova sede della Regione
La sede delle ragione Emilia Romagna si trasferì nella nuova sede nel Quartiere fieristico, realizzata su progetto di Kenzo Tange.

Nomine
L'arcivescovo di Bologna Giacomo Biffi ricevette la porpora cardinalizia da papa Giovanni II; Fabio Roversi Monaco divenne Rettore dell'Università, Giorgio Guazzaloca fu nominato Presidente dell'ASCOM.

100 anni del “Carlino”
In marzo, per celebrare il centenario del “Resto del Carlino” si svolsero varie iniziative, fra cui il bel volume di Dino Biondi.
Nuovo direttore del “Carlino”
Il 3 marzo, Franco Cangini fu nominato direttore de "Il Resto del Carlino” subentrando a Tino Neirotti.
Metropolitana
Il 24 aprile, a venti giorni dalle elezioni amministrative, la Giunta Comunale presentò il progetto di “metropolitana leggera”.

Nuovo Presidente del Bologna F.C.
Il 13 giugno divenne Presidente del Bologna Gino Corioni che chiamò come allenatore Carlo Mazzone.

Imbeni Sindaco
Dopo le elezioni amministrative, il 23 luglio Renzo Imbeni fu confermato Sindaco a capo di una Giunta monocolore con 29 voti su 60.
Grande caldo
Il 23 settembre, il termometro fece registrare 32 gradi.
Morte del Cardinale Poma
Il 24 settembre, all'età di 74 anni, morì Antonio Poma, arcivescovo di Bologna dal 1967 al 1983.
Torte in faccia
Il 26 settembre, Ugo Boghetta, consigliere comunale di DP, colpì con una torta (in faccia?) il segretario della UIL Giorgio Benvenuto.
Morte di Riccardo Bacchelli
Il giorno 8 ottobre, all'età di 94 anni, morì il grande scrittore Riccardo Bacchelli.
Evasione
Il 31 ottobre, sette carcerati evasero da S. Giovanni in Monte.
Mostra di opere morandiane
Il 9 novembre fu inaugurata la mostra “Morandi e il suo tempo” a 20 anni dalla morte del pittore.
Parcheggi
23 novembre, la Giunta monocolore PCI deliberò la concessione di aree per realizzare parcheggi sotterranei: piazza Rooswelt, piazza XX Settembre, piazza della Resistenza, piazza Azzarita, piazza di porta S. Mamolo, piazza di porta Saragozza, piazza del Baraccano, piazza Carducci e giardino "G. Fava". Solo due di essi saranno realizzati.
Nuovo Carcere a Bologna
Il 10 dicembre entrò in funzione il carcere della Dozza dove furono trasferiti i detenuti da S. Giovanni in Monte.

Sport
Trionfo della pallavolo bolognese: la Zinella-Mapier vinse il campionato battendo in finale la Panini Modena.


1986

Teatro Dehon
Il 15 gennaio la gestione del teatro Dehon fu assunta dal gruppo “Teatro Aperto” diretto da Guido Ferrarini e Tiziano Tommesani.

Rapimento Fantazzini
Il 19 gennaio fu rapito Alessandro Fantazzini, figlio di un imprenditore.

I burattini di Presini
Compie dieci anni di attività il teatro dei burattini di Demetrio Presini collocato all’angolo fra via Ugo Bassi e piazza Nettuno.
Reperti romani
Nel corso dei lavori di ristrutturazione all’interno dell’Hotel Baglioni in via Indipendenza furono trovati resti della Bononia romana.

Piano del traffico
Dal primo maggio fu pedonalizzata la T, consentita solo ai mezzi di soccorso.

Addio Viscardi
Dopo quasi due secoli di attività, chiuse il bar pasticceria Viscardi in via Rizzoli.
Mostra
Alla presenza del Presidente del Consiglio Amintore Fanfani, il 9 settembre fu inaugurata la mostra “Nell’età del Correggio e dei Carracci”.
Nuova Giunta comunale
Il 18 ottobre, dopo oltre un anno di monocolore PCI, si formò una giunta allargata a socialisti e laici; Renzo Imbeni fu confermato sindaco.
Sport
La squadra bolognese di football americano vinse il campionato. Il Bologna, in serie B, si piazzò al sesto posto.


1987

Metropolitana
Il 30 gennaio l’assessore al traffico Claudio Sassi annunciò che nel 1989 sarebbero iniziati i lavori per la realizzazione della metropolitana.

Restauro del Nettuno
In virtù di un finanziamento dell’Associazione Industriali, prese il via il restauro del Nettuno.

Centro Alimentare
Comune, Regione e Camera di Commercio decisero la realizzazione del nuovo Centro Alimentare.

Riapre il Baglioni
Dopo un accurato restauro prolungatosi per quasi due anni, riaprì l’Hotel Baglioni.

Luciano Pavarotti
Al teatro Comunale, trionfo di Luciano Pavarotti protagonista di Elisir d’amore.

Quadrilatero
I commercianti del centro crearono il marchio del Quadrilatero, antica area di arti e mestieri.

Laurea ad honorem
L’Università assegnò la laurea ad honorem a Raoul Gardini (gruppo Ferruzzi), a
Carlo d’Inghilterra e a madre Teresa di Calcutta.

Terremoto
Il 2 maggio i bolognesi sentirono una scossa di terremoto dell’ottavo grado della scala Mercalli.
Bologna Sogna
L’assessore alla Cultura Nicola Sinisi promosse la rassegna di spettacoli estivi che fu chiamata “Bologna sogna”. Ebbe grande successo.

Portici di San Luca
Il primo agosto fu inaugurata l’illuminazione dei portici di San Luca realizzata grazie al finanziamento dell’ASCOM.

Festival della canzone dialettale
Il 14 agosto, in pazza Maggiore si tenne il primo festival della canzone dialettale: vinse la Honolulu Gang.

Fellini a Bologna
Giornata bolognese per Federico Fellini, ospite dell’ASCOM.

Addio Centralbar
Il 12 ottobre chiuse, dopo decenni, il Centralbar (angolo Indipendenza-U.Bassi): al suo posto aprì un fast-food.

Piano del traffico
Il 30 ottobre, il Comune di Bologna affidò al prof. Winkler l’incarico di elaborare il progetto di un nuovo piano del traffico.
Villaggio villanoviano
In una cava di ghiaia a Casteldebole furono trovati i resti di un villaggio villanoviano.

Grandi restauri
In novembre il Comune presentò il grande progetto pluriennale di restauro della piazza Maggiore e degli edifici che la contornano.
Alberto Tomba
Il 27 novembre al Sestrière, il giovane sciatore Alberto Tomba vinse la sua prima gara in Coppa del Mondo.

Cleto Tomba
Il 2 dicembre, all’età di 89 anni, morì lo scultore Cleto Tomba.

AIDS
Nel corso del 1987, record di morti per AIDS: i decessi furono 30.

Sport
Nella pallavolo, la Tartarini si aggiudicò la Coppa delle Coppe. Il Bologna, in serie B, arrivò decimo.


1988
Vittorie di Alberto Tomba
Alberto Tomba si aggiudica due medaglie d’oro alle Olimpiadi di Calgary.

Manifattura Tabacchi
Dopo 15 anni di lungaggini, il Comune acquisisce l’area della ex Manifattura Tabacchi.

Portici di San Luca
Prese il via l’iniziativa “Mille sponsor per san Luca” al fine di raccogliere i fondi per restaurare i portici.

Il colore dei taxi
Chiamati a esprimere il proprio parere, il 57% dei taxisti optò per il colore bianco per le loro vetture rispetto al giallo.
Ucciso il prof. Ruffilli
Il 16 aprile, il docente dell’Ateneo bolognese, Roberto Ruffilli, fu ucciso a Forlì dalle Brigate Rosse.
Nove secoli dell’Università
Si svolgono oltre 200 iniziative per celebrare i nove secoli dalla fondazione dell’Ateneo bolognese: fra queste, la consegna di lauree “honoris causa” a personalità e la firma della Magna Charta dell’Università da parte dei Rettori di 500 università europee (18 settembre).
Aula Magna
Dopo un accurato restauro, il 7 giugno si inaugura la nuova Aula Magna dell’Università nell’ex chiesa di S. Lucia in via Castiglione.
Il Papa a Bologna
Il 7 giugno, papa Giovanni Paolo II giunge a Bologna in elicottero: partecipa ad una manifestazione dell’Università in S. Lucia ed incontra i giovani in piazza Maggiore.
Festival della canzone dialettale
Il 14 agosto, in piazza Maggiore, si tiene la seconda edizione del Festival della canzone dialettale: vincono, a pari merito, Fausto Carpani con Geppo e Cesare Malservisi.
Mostra Guido Reni
Presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna, il 5 settembre siinaugura la mostra dedicata a Guido Reni.

Restauri in piazza Maggiore
Il Governo decide il finanziamento dei progetti di restauro degli edifici della piazza Maggiore (palazzo d’Accursio, San Petronio, Sala Borsa).
Restauro del Nettuno
Finanziato dalla Associazione Industriali di Bologna, il 5 ottobre prende il via il restauro della cinquecentesca statua del Nettuno, opera del Giambologna. Tale restauro avviene in una “casa” di legno, realizzata dallo scultore Mario Ceroli nel cortile d’onore di palazzo d’Accursio. Chiunque, entrando nella “casa del Nettuno”, potrà assistere all’opera dei restauratori.
L’Arcivescovo in Sinagoga
Il 4 novembre, l’Arcivescovo di Bologna Giacomo Biffi, fa visita alla Sinagoga.

Dubcek a Bologna
Il 13 novembre Alexander Dubcek è ospite dell’Ateneo che gli conferisce la laurea honoris causa in Scienze Politiche.
Inchiesta massoneria
In dicembre, le logge massoniche “Zamboni – De Rolandis” e “Virtus” finiscono al centro di un inchiesta della magistratura promossa dal p.m. Libero Mancuso. La cosa destò grande scalpore e non poche polemiche.

Dubcek cittadino onorario
Il12 dicembre Dubcek viene insignito della cittadinanza onoraria dal Consiglio Comunale di Bologna.

Sport
Dopo anni di sofferenza fra serie C e serie B, il Bologna allenato da Gigi Maifredi, vince il campionato di serie B e fu promosso in serie A.

Le canzoni dell’anno
Il maggior successo del 1988 è La vita è tutta un quiz (Renzo Arbore); ebbero popolarità anche Perdere l’amore (Massimo Ranieri), I maschi (Gianna Nannini), Mi manchi (Fausto Leali), Italia (Mino Reitano).


1989

Morte a Capodanno
Muore un uomo colpito da una bottiglia lanciata durante la festa in piazza Maggiore

Pattuglie cittadine
Il corpo delle Pattuglie Cittadine riceve l’incarico di sorvegliare gli edifici scolastici comunali sia di giorno sia di notte.

Piano del traffico
In gennaio entra in vigore la prima fase del nuovo piano del traffico: alcune vie pedonalizzate ed il divieto di percorrere l’asse Ugo Bassi-Rizzoli. In seguito fu chiusa via Indipendenza con collocazione di monumentali e costose fioriere. Grandi proteste.

Sakarov a Bologna
L’8 febbraio Andrei Sakarov riceve la laurea “ad honorem”.

Juliette Grèco
Il 20 febbraio Juliette Grèco tiene un recital di beneficenza nel Teatro del palazzo dei Congressi.

Magistrati e PCI
La nomina come “delegati esterni” al Congresso Provinciale del PCI di tre magistrati (Libero Mancuso, Claudio Nunziata e Adriana Scaramuzzino) suscita grandi polemiche.
Inchiesta massoneria
Il p.m. Libero Mancuso firma 36 comunicazioni giudiziarie con l’accusa di associazione segreta ad altrettanti aderenti a logge massoniche.

Portico di S. Luca
Nell’ambito dell’iniziativa “Mille sponsor per san Luca” sono avviati e compiuti numerosi restauri di archi di portico, dell'Arco Bonaccorsi, di affreschi, della stessa "Madonna grassa".

Clelia Barbieri
Il 9 aprile, a Roma, si svolge la cerimonia di beatificazione di Clelia Barbieri.

Arredo urbano
Nel mese di marzo esce il “Manifesto dell’arredo urbano” voluto dal Comune per tutelare la memoria dei luoghi e la loro riqualificazione. Si insedia una commissione composta da esponenti del mondo culturale ed economico per suggerire provvedimenti concreti che in gran parte vennero attuati nei tre anni successivi.

Metropolitana
Il 17 aprile il Consiglio Comunale, quasi all’unanimità, approva il progetto di due linee di metrò: costo previsto 713 miliardi di lire.

Villaggio della Speranza
Il primo maggio si svolge la cerimonia della posa della prima pietra del “Villaggio della Speranza” che poi sorse accanto a Villa Pallavicini.

Mercatino dell’antiquariato
Nella cosiddetta piazza S. Stefano si inaugura il “Mercato antiquario” che, da allora, si tiene ogni sabato e domenica.

Dimissioni della Giunta
Il 28 maggio si dimette la Giunta presieduta dal sindaco Renzo Imbeni. L’11 giugno verrà rieletto Sindaco a capo di una giunta monocolore PCI.

Morte di Fortebraccio
In giugno muore Mario Melloni, graffiante corsivista dell’Unità, noto come Fortebraccio, e viene sepolto a S. Giorgio di Piano, suo paese natale.

Tifoso rossoblu
Alla stazione di Rifredi (Fi) dopo la partita fra il Bologna e la Fiorentina, il treno dei tifosi rossoblu è assalito con sassi e molotov; il quattordicenne bolognese Ivan Dall’Olio rimane gravemente ferito.

Festival canzone dialettale
Il 14 agosto in piazza Maggiore davanti a 30.000 persone, si svolge la terza edizione del festival della canzone dialettale: vince ancora Fausto Carpani con la canzone “Prè ed Cavrèra”.

Il primo ipermercato
Il 6 novembre a Borgo Panigale su un’area di 65.000 mq. apre “Centro Borgo” il primo ipermercato della città.

Dal PCI al PDS. La Bolognina
Il 12 novembre, a tre giorni dalla caduta del muro di Berlino, nella sezione PCI del quartiere Bolognina, Achille Occhetto propone di cambiare il nome del partito.

Logge massoniche
Il 15 dicembre il gip proscioglie da ogni accusa gli iscritti alle logge massoniche.

Sport
Il Bologna si piazza al 14° posto dopo un campionato poco brillante.

1990

Occupazione Università
Il movimento studentesco (la “Pantera”) occupa alcune Facoltà per protestare contro la riforma del ministro Ruberti.

Congresso PCI
Il 7 marzo al Palasport si apre l’ultimo Congresso Nazionale del PCI: la mozione del segretario Achille Occhetto raccoglie il 67% dei voti dando il via libera al cambio del nome del Partito (PDS).

Proteste dei commercianti
I commercianti di via Indipendenza indicono una serrata di protesta contro la chiusura della strada (con fioriere) per il giorno 8 marzo.

Legge Martelli
Il numero dei residenti stranieri regolari, censito in base alla legge Martelli, indica la presenza di 4700 persone.

Via Indipendenza
Vengono rimosse le fioriere ma compaiono le catene. Continuano le proteste per la chiusura al traffico della strada.
Filobus
Il 20 aprile tornano i filobus a Bologna. La rete di filobus era stata sospesa nel 1982.

Wanna Marchi
In maggio viene arrestata Wanna Marchi con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Torna libera in luglio.

Piena del Reno
Straripa il Reno a Borgo Panigale allagando un campo nomadi. Nessuna vittima.
Sei secoli di San Petronio
La Basilica di San Petronio celebra i sei secoli dalla posa della prima pietra avvenuta 7 giugno 1390. Il progetto della chiesa dei bolognesi fu affidato ad Antonio di Vincenzo, col quale collaborò il servita Andrea da Faenza, e prevedeva uno sviluppo a croce latina, ma il progetto iniziale fu poi interrotto ed abbandonato. L’interno è scandito su tre navate con 22 cappelle. I lavori proseguirono fino al 1663.
Elezioni amministrative
Dopo le elezioni amministrative, il 16 luglio si insedia la nuova Giunta comunale frmata da PCI-PSI-PSDI; Renzo Imbeni è confermato Sindaco. Lamberto Cotti del PSI è eletto presidente della Provincia. In Regione diventa presidente Enrico Boselli del PSI.
Mondiali di calcio
Il 9 giugno lo Stadio Dall’Ara, ristrutturato, ospita una partita dei Campionati del Mondo di calcio.
Restauro del Nettuno
Dopo un lungo e meticoloso restauro, il 28 giugno il Nettuno viene ricollocato nella sua fontana.
Processo 2 Agosto
Il processo d’appello manda assolti tutti gli imputati della strage alla Stazione.
San Giovanni in Monte
Il complesso conventuale di S. Giovanni in Monte, già carcere, passa in proprietà all’Università che ne decide la ristrutturazione per collocarvi il Dipartimento di Storia.

Mostra Crespi
A settembre si inaugura, su più sedi, la mostra dedicata al pittore Giuseppe Maria Crespi.

Angelo Schiavio
Il 17 settembre muore Angelo Schiavio, grandissimo calciatore, campione del mondo e vincitore di scudetti col Bologna.

Primo Zecchi
Il 6 ottobre due rapinatori uccidono Primo Zecchi, testimone del fatto e “colpevole” di aver tentato di chiamare la polizia.

Alfeo Biagi
Il 21 ottobre muore il giornalista di “Stadio” Alfeo Biagi, amato dagli sportivi anche per la trasmissione sportiva “Il pallone gonfiato” da lui stesso curata.
Museo della Tappezzeria
Nella prestigiosa sede di Villa Spada il 4 novembre si inaugura il Museo storico didattico della Tappezzeria.

Restauro statua Gregorio XIII
A novembre prende il via il restauro della statua di papa Gregorio XIII, il bolognese Ugo Boncompagni, collocata sulla facciata di palazzo d’Accursio.
Istituto Salvemini
Il 6 dicembre, un aereo militare in avaria precipita colpendo l’Istituto Salvemini a Casalecchio di Reno: 12 sono gli studenti morti e 84 i feriti.

Mario Possati
Muore Mario Possati, imprenditore bolognese fondatore di un’azienda (Marposs) leader nel mondo.

Tombe dei Glossatori
Si conclude l’accurato restauro delle Tombe dei Glossatori poste sul retro di S. Francesco.

Aumenta il caffè
A partire dal 1991, l’espresso costerà lire 1.100.

Sport
Buon campionato del Bologna che si piazza all’ottavo posto. Nel basket, la Virtus, dopo aver vinto la Coppa Italia, vince la Coppa delle Coppe battendo in finale il Real Madrid.


1991
Uno Bianca
La sera del 4 gennaio, in zona Pilastro, tre carabinieri in pattugliamento vengono uccisi da quella che poi fu chiamata banda della Uno Bianca.
Camera di Commercio
Giorgio Guazzaloca è nominato presidente della Camera di Commercio di Bologna; carica che ricopre fino al 1997.

Strage treno Italicus
Il processo si conclude con una sentenza di assoluzione per tutti gli imputati.

Piscine privatizzate
In giugno il Consiglio Comunale approva la privatizzazione delle piscine comunali la cui gestione viene affidata a società sportive.

Via dell’Archiginnasio
In luglio viene decisa la chiusura al traffico di via dell’Archiginnasio.

Moby Prince
Sono quattro i bolognesi che hanno perso la vita a causa dell’incendio scoppiato sul traghetto Moby Prince al largo di Livorno.
Piazza S. Stefano
Si conclude il restauro della cosiddetta piazza S. Stefano: scompare la gradinata sul sagrato della chiesa.

Alexander Dubcek
Il Sindaco Imbeni conferisce la cittadinanza onoraria ad Alexander Dubcek.

Il Guercino
Il 6 settembre avviene, nei locali del Museo Civico Archeologico, l’inaugurazione della mostra dedicata al Guercino.

Parcheggi
Scaduti i termini previsti dal bando comunale per nuovi parcheggi, si contano le richieste di autorizzazione avanzate da privati: sono 2824 per il centro storico e 998 nei quartieri periferici.

Donazione Morandi
La sorella di Giorgio Morandi, Maria Teresa, decide di donare al Comune di Bologna ben 118 opere del fratello; unica condizione è che le opere vengano esposte nei locali del palazzo Comunale. Il Comune accoglie la richiesta.
Restauro della Cappella Farnese
Al termine di un restauro protrattosi per quattro anni, i bolognesi possono ammirare la Cappella Farnese al secondo piano di palazzo D’Accursio.

Ayrton Senna
E’ il campione del volante Ayrton Senna ad inaugurare il Motorshow.

Ducati
Muore all’età di 88 anni Adriano Cavalieri Ducati, uno dei fondatori dell’azienda.

Riccardo Bacchelli
In dicembre si svolge un convegno nell’aula dello Stabat Mater per ricordare lo scrittore Riccardo Bacchelli nel centenario della nascita.

Sport
Il Bologna, allenato prima da Franco Scoglio poi da Gigi Radice, arriva ultimo e retrocede di nuovo in serie B.


1992

Norme antifumo
Il 31 gennaio entra in vigore un’ordinanza del Sindaco che fa divieto di fumare in ospedali, scuole, pubblici uffici, musei.

Angelo Salizzoni
Il 2 febbraio muore Angelo Salizzoni, esponente della DC bolognese e nazionale.

Caduti in Russia
In S. Petronio si svolge una funzione religiosa per il ritorno, dopo quasi mezzo secolo, dei resti degli emiliani caduti in Russia.

Strage 2 agosto
La Cassazione annulla la sentenza della Corte d’Appello che aveva assolto tutti gli imputati.

Variante di valico
Il 31 marzo il Consiglio Regionale approva il progetto di variante di valico dell’Autostrada del Sole fra Bologna e Firenze.

Piazza Nettuno
Si conclude il restauro della pavimentazione della piazza del Nettuno.

Sala Borsa
Il Consiglio Comunale approva il progetto di ristrutturazione della Sala Borsa per collocarvi una grande biblioteca e altri servizi.
Processo Italicus
La sentenza per l’attentato al treno Italicus è di assoluzione per tutti gli imputati.

Strage 2 Agosto
La Cassazione decide che il processo per la strage del 2 agosto è da rifare.

Terremoto
Il 17 aprile si registra una scossa di terremoto del 5° grado: tanta paura ma nessun danno.

Bando per Presidenti e Consiglieri
Il Comune adotta il criterio del bando pubblico per assegnare i posti di presidenti e di consiglieri negli enti comunali.

Guglielmo Marconi
A Pontecchio si celebra il centenario della nascita di Guglielmo Marconi.

Metropolitana
Il 27 aprile un progetto di metropolitana “leggera” viene approvato dal Consiglio Comunale all’unanimità.

Contro l’accattonaggio
In maggio il Comune approva una delibera di divieto di accattonaggio per le strade, nelle piazze, davanti alle chiese e alla Certosa.

Milingo
Il 9 maggio una folla di fedeli si reca a Castenaso per incontrare il vescovo esorcista Milingo.

Nuova Giunta Comunale
Il 15 luglio si insedia la nuova Giunta Comunale formata da PDS-PSI-PSDI. Imbeni è confermato Sindaco.

Ex Manifattura Tabacchi
Il Comune approva il progetto di riuso del complesso con finalità prevalentemente culturali.

Disobbedienza fiscale
Suscita polemiche l’invito rivolto ai Comuni dal segretario del PDS Achille Occhetto a non applicare la nuova tassa sugli immobili, l’ISI (imposta straordinaria sugli immobili da cui poi nacque l’ICI).

Premio a Paolo Ferrari
Il Rettore consegna al fotografo del “Carlino” Paolo Ferrari l’onorificenza del “sigillo d’argento”.

Riaperta via Indipendenza
Il nuovo Assessore al Traffico decide la riapertura a taxi e bus di via Indipendenza.

Norme antifumo
Il TAR, accogliendo un ricorso, sospende le norme antifumo introdotte dal Comune che assume un nuovo provvedimento che circoscrive il divieto ai soli uffici comunali.

Nuovo Museo
Inaugurato il museo della radio “Mille voci mille suoni” voluto dal suo proprietario Gianni Pelagalli.

Tram
L’ATC presenta il progetto di tre reti tramviarie per complessivi 60 km.

Bruciata la vecchia
Nel 1992, anno bisestile, si bruciò il pupazzo di una vecchia.

Sport
Mediocre campionato del Bologna in serie B.


1993

SARA
Si rende operativa SARA (sistema automatico di rilevamento ambientale): si tratta di nove centraline di misurazione, due delle quali collocate nei Comuni limitrofi, che possono rilevare gli inquinanti ossido di azoto, ossido di carbonio, anidride solforosa, polveri sottili e ozono.

Tre frecce
Chiude il noto ed economico ristorante “Tre Frecce” in Strada Maggiore.

Restauro statua Gregorio XIII
Il 19 febbraio, dopo un paziente restauro, la statua di papa Gregorio XIII, il bolognese Ugo Boncompagni, è ricollocata sulla facciata di palazzo d’Accursio.

Comizio MSI
Gianfranco Fini tiene per la prima volta un comizio non elettorale in piazza Maggiore.
Walter Vitali Sindaco
Il 27 febbraio, a seguito delle dimissioni di Renzo Imbeni, il Consiglio Comunale elegge Sindaco Walter Vitali, già Assessore al Bilancio della giunta Imbeni. Eletta anche una nuova Giunta comunale.

Sede della Regione
In via Aldo Moro è completata la costruzione del palazzo che ospita gli uffici della Regione Emilia Romagna.
Nuovo Palasport
A Ceretolo in una zona di nuovi insediamenti commerciali, si costruisce il nuovo palazzo dello Sport, capace di accogliere 13.000 spettatori.

Nuova Stazione
Il Comune affida l’incarico all’architetto catalano Ricardo Bofill per un progetto di riqualificazione e riuso delle aree della stazione che tenga conto del sistema di Alta Velocità.

Parcheggio VIII Agosto
Contro il parcheggio sotterraneo in piazza VIII Agosto, si svolgono più volte manifestazioni di protesta degli ambulanti che bloccano il centro.
Nuovo Presidente del Bologna
Giuseppe Gazzoni Frascara, dopo il fallimento del Bologna F.C. e la retrocessione in serie C., rileva la società e ne diviene presidente.
Marino Piazza
L’8 luglio muore all’età di 84 anni l’ultimo cantastorie bolognese, Marino Piazza.
BUTON
Chiude i battenti l’antica fabbrica di liquori in viale Masini.
SIRIO
Il 4 settembre è inaugurato, fra vivaci polemiche, il sistema di videocontrollo degli accessi nelle zone a traffico limitato (ZTL) denominato SIRIO.
Museo Morandi
Il 4 ottobre si inaugura il nuovo Museo Morandi, ubicato al secondo piano di palazzo D’Accursio.

Villaggio della Speranza
Il 4 ottobre, nei pressi di villa Pallavicini, l’Arcivescovo Giacomo Biffi inaugura il Villaggio della Speranza voluto da don Giulio Salmi.

Corte Isolani
Dopo un particolare restauro, si apre la Galleria di Corte Isolani.

Nuovo Palasport
Completata la costruzione del nuovo Palasport a Casalecchio: ha una capienza di 13.000 posti.

Rimpasto di Giunta
A seguito di dimissioni di alcuni assessori, il sindaco Vitali procede ad un rimpasto di Giunta chiamando alcuni assessori “esterni”, cioè non consiglieri comunali.

Shopville Gran Reno
Il 23 novembre, inaugurazione dell’Ipermercato a Casalecchio: in quella occasione hanno ampia risonanza le affermazioni politiche di Silvio Berlusconi.

Ultimo dell’anno
Per salutare l’anno viene bruciato un pupazzo denominato “il Mediocre”.

Sport
La Virtus Knorr vince il campionato di basket.
Il Bologna, dopo il fallimento societario e dopo aver cambiato tre allenatori, retrocede in serie C.


1994

Cavaticcio
Si inaugura la centrale idroelettrica del Cavaticcio in piazza Caduti del Lavoro.

Sospeso SIRIO
Il Ministero dei Lavori Pubblici decide la sospensione di SIRIO in quanto in conflitto con l’art.7, comma 10 del Codice della Strada.

2 agosto
Il processo d’appello per la strage alla stazione conferma la colpevolezza e l’ergastolo per Fioravanti, Mambro e Picciafuoco.

Bambini intossicati
A causa di una maionese presente nella refezione scolastica centinaia di bambini debbono ricorrere alle cure mediche per un’infezione di salmonella.
SEABO
Si costituisce l’azienda Seabo spa, nata dalla fusione fra AMIU e Acoser: Seabo ha il compito di operare sul territorio provinciale per la gestione del gas, dell’acqua e dei rifiuti.

IPERBOLE
Il Comune approva il progetto di rete civica che offre gratuitamente il collegamento Interneri e la posta elettronica ai cittadini che lo chiedono.
Uno Bianca
Viene arrestato Roberto Savi, poliziotto della Questura di Bologna, assieme ai suoi fratelli: l’accusa è che essi sono i responsabili degli omicidi commessi dalla banda della Uno Bianca.

Sport
La Virus Buckler vince lo scudetto di pallacanestro.

1995

Arena del Sole
Dopo lunga gestazione, si conclude la ristrutturazione del teatro che poi il Comune affida in gestione alla Cooperativa Nuova Scena.
Walter Vitali Sindaco
Dopo le elezioni amministrative, vinte dal centrosinistra, Walter Vitali è confermato Sindaco di Bologna.
Coop Adriatica
Il 10 giugno si costituisce Coop Adriatica a seguito della fusione fra Coop. Emilia Veneto e Coop Romagna Marche.

Aposa
Prende il via il progetto di risanamento del corso sotterraneo del torrente Aposa, utilizzato abusivamente come scarico fognario.

Mariele Ventre
Muore Mariele Ventre, fondatrice del piccolo coro dell’Antoniano e protagonista di tante edizioni dello Zecchino d’oro.

BONVI
Investito da un’autovettura, muore Franco Bonvicini, in arte Bonvi, creatore di famosi fumetti come Sturmtruppen.

2 agosto
La Cassazione rende definitiva la condanna all’ergastolo per Valerio Fioravanti e Francesca Mambro accusati della strage del 2 agosto alla stazione di Bologna
Sport
La Virtus Buckler allenata da Alberto Bucci vince lo scudetto di pallacanestro.


1996

Processo di beatificazione per don Marella
Il 14 giugno, con decreto firmato dall’arcivescovo Giacomo Biffi, prende il via il processo di beatificazione di padre Marella. Questo risultato è stato reso possibile dall'affetto dei bolognesi, ma anche dalla tenace azione condotta dal francescano padre Elia Facchini.

Bagni di Mario
Restaurata la conserva di forma ottagonale nel luogo chiamato Bagni di Mario

Voltone del Podestà
Si conclude il restauro delle statue presenti sotto il Voltone del Podestà, opera di Alfonso Lombardi: raffigurano i quattro Santi protettori di Bologna, Petronio, Francesco, Domenico e Procolo.

Resuscitato SIRIO
Il 17 maggio il Governo approva il testo di “modifiche al nuovo codice della strada”: ciò rende possibile l’operatività di SIRIO.

Palasport
Intitolato a Giuseppe Dozza il Palazzo dello Sport di piazza Azzarita: lo stesso sindaco Dozza aveva inaugurato l'impianto nel 1956.


1997

Nuovo Progetto per la Stazione
Viene presentato dall’architetto catalano Ricardo Bofill il quarto progetto per la Stazione. Fu poi bocciato da un referendum cittadino.

Teatro delle Celebrazioni
Riapre al pubblico il teatro delle Celebrazioni in via Saragozza, di proprietà della Casa di Risposo per artisti “Lyda Borrelli”.

Rave Parade
Si svolge la prima edizione della Rave Parade antiproibizionista.

Terme Felsinee
Nei pressi di via della Barca, in via Di Vagno nei locali di un cinematografo, trovano sede le Terme Felsinee, un grande complesso di termalismo ed idroterapia.

Congresso Eucaristico Nazionale
Dal 20 al 28 settembre si svolge il 23° Congresso Eucaristico Nazionale.

Nuovo Beato
Il 27 settembre giunge Papa Giovanni Paolo II e presiede alla cerimonia di beatificazione del bolognese Bartolomeo Maria Dal Monte (1726-1788).

Grande concerto per il Papa
Nell’area del Centro Agroalimentare si tiene un grande concerto di fronte al Papa con la partecipazione di artisti italiani ed internazionali.

Congresso islamico
Fra il 26 ed il 28 dicembre, al Paladozza si svolge il Congresso islamico.

Baggio al Bologna
Ceduto in prestito dal Milan, giunge al Bologna il campione di calcio Roberto Baggio.


1998
Bologna città della cultura
Bologna è proclamata città europea della Cultura per l’anno 2000 e ottiene finanziamenti dal Governo.

Occupata San Petronio
Oltre 100 extracomunitari costretti ad abbandonare i loro alloggi abusivi, per protesta occupano la basilica di San Petronio.

Restauri
In città si portano a termine numerosi restauri di monumenti: la rocchetta della Torre Asinelli, le lunette affrescate del portico antistante la chiesa della SS. Annunziata in via S. Mamolo e la statua di Alfonso Lombardi “Ercole e l’idra” nel palazzo Comunale.

Sport
La Virtus di Danilovic allenata da Ettore Messina vince campionato e coppa dei Campioni.


1999
Farmacie comunali privatizzate
Dal primo gennaio, le 36 farmacie comunali dell’AFM vengono privatizzate: l’80% della nuova società è acquistata dal gruppo Gehe.

Oratorio di S. Filippo Neri
Acquistato nel 1998 dalla Fondazione del Monte, l’Oratorio di S. Filippo Neri in via Manzoni riapre al pubblico dopo un importante restauro condotto dall’arch. Pierluigi Cervellati.

Illuminazione via Zamboni
In aprile si inaugura il nuovo impianto di illuminazione dei portici di via Zamboni e di 14 strade limitrofe.
Giorgio Guazzaloca Sindaco
Nelle elezioni amministrative di giugno, Giorgio Guazzaloca, a capo della lista civica “La tua Bologna”, è eletto Sindaco di Bologna: è il primo Sindaco non comunista di Bologna dal dopoguerra.

Restauri
Si portano a termine importanti interventi di restauro e di manutenzione sui monumenti cittadini: l’illuminazione dell’Oratorio di S. Cecilia, la facciata della chiesa del Corpus Domini, il polittico di Paolo Veneziano in S. Giacomo Maggiore.

CUP
Per prenotare prestazioni sanitarie presso tutte le strutture, entra in funzione l’azienda pubblica CUP 2000 (Centri Unificati di Prenotazione).


2000

Bologna città della cultura
E’ l’anno di “Bologna città europea della cultura”, nomina che condivide con altre otto città europee. Sono centinaia le iniziative che, nel corso dell’anno, si realizzano nella città. Istituzioni e Associazioni offrono alla cittadinanza e ai numerosi turisti numerose manifestazioni culturali di ogni tipo.
Risanamento Aposa
Dopo il risanamento igienico del corso sotterraneo dell'Aposa, i cittadini possono visitare il tratto di 600 metri fra piazza Minghetti e piazza S. Martino dove si può ammirare un ponte di epoca romana. Fra settembre ed ottobre ben 4000 persone compiono questa particolare “passeggiata”.

OCSE
Dal 13 al 15 giugno si svolge a Bologna la riunione dell’OCSE; a margine dei lavori si svolgono in città manifestazioni di protesta.

Elezione Rettore
Il 26 giugno Pier Ugo Calzolari è eletto Magnifico Rettore dell’Ateneo bolognese. Si chiude così il rettorato di Fabio Roversi Monaco che era iniziato il primo novembre del 1985.

Restauri
Si conclude il restauro della torre Garisenda che era stata ingabbiato in uno straordinario ponteggio. L’intervento è stato fondamentale per consolidare i paramenti murari della torre. Giunge a termine anche il restauro della fiancata del palazzo Comunale sulla via Ugo Bassi. Dopo il restauro degli interni torna alla fruizione dei cittadini l’oratorio di San Carlo in via del Porto.

S. Stefano
Apre il nuovo museo di S. Stefano che presenta preziose opere d’arte.

Sport
La Fortitudo basket vince il suo primo scudetto tricolore.


2001

Sara Jay
In aprile viene violentata ed uccisa la bambina di nove anni Sara Jay. Il fatto suscita forte emozione in città. Del delitto viene accusato il serbo Milan Nikolic.

TAV
Alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, si inaugura un tratto di 20 km di galleria dei complessivi 73 previsti.

Restauri
Nel corso dell’anno giungono a termine gli importanti restauri dell’interno della chiesa di S. Bartolomeo di Reno (chiesa della Pioggia) in via Riva Reno, dei dipinti della chiesa della SS. Trinità in via S. Stefano, della ex chiesa all’interno del Baraccano, della facciata della chiesa di S. Maria di Galliera in via Manzoni.

Torna S. Petronio
Il 4 ottobre viene ricollocata davanti alle Due Torri in piazza Ravegnana la statua di S. Petronio, opera di Gabriele Brunelli. Originariamente collocatavi nel 1682, era stata rimossa nel 1871.

Sala Borsa
Dopo alcuni anni di lavori, il 12 dicembre viene inaugurata la biblioteca pubblica nella ex Sala Borsa.

Sport
La Virtus Kinder, allenata da Ettore Messina, per la prima volta vince il Campionato, la Coppa Italia e la Coppa Europa (Eurolega). E’ il “grande slam”.


2002

Metro
Il Ministero delle Infrastrutture approva il progetto della prima tratta della metropolitana: la spesa prevista è di 70 milioni di euro.

I gay alla Salara
Il 26 febbraio il circolo dell’Arcigay abbandona i locali del cassero di porta Saragozza – assegnati nel 1983 fra grandi polemiche- e si trasferisce in quelli della Salara.

Addio Lazzarini
L’8 marzo abbassa per sempre le saracinesche Lazzarini, il locale di via Clavature dove ogni bolognese è entrato almeno una volta per assaggiare le mozzarelle in carrozza, pizzette, panini, dolci e tanto altro.

Liceo Galvani
Vengono intitolate a Gaetano Arcangeli, don Olinto Marella e Pier Paolo Pasolini tre aule della scuola: i primi due furono docenti, il terzo, alunno.

Marco Biagi ucciso dalle BR
Il 19 marzo il professore Marco Biagi, giuslavorista, viene ucciso in un agguato teso dalle Brigate Rosse davanti alla sua abitazione.

Montagnola
L’8 giugno viene inaugurato dal Sindaco Guazzaloca il parco della Montagnola, ristrutturato. Viene anche collocata una struttura dedicata ad attività rivolte ai bambini.

CONAD
Il Consorzio Nazionale dettaglianti (CONAD) festeggia i 40 anni di attività.

Brunamonti
Roberto Brunamonti, dopo vent’anni di basket trascorsi nella Virtus, chiude la sua brillante carriera.

Restauri
Restaurata la statua di Marco Minghetti nella omonima piazza, la cappella di S. Filippo del Guercino nella chiesa della Madonna di Galliera, il Voltone del Baraccano, l’illuminazione del portico di via Fondazza.
Anselmo Martoni
Il 27 giugno muore Anselmo Martoni, più volte parlamentare del PSDI e Sindaco di Molinella per ben 44 anni.

Donazione
Luisa Fanti Melloni lascia in dono all’Università di Bologna il suo patrimonio fra cui un magnifico palazzo in via S. Stefano.

Addio Imperiale
Chiude il cinema Imperiale di via Indipendenza. Al suo posto un grande magazzino di abbigliamento.
Sovrintendente
Stefano Mazzonis è il nuovo Sovrintendente del Teatro Comunale.
Laurea a Benigni
Il 7 ottobre, in Aula magna, cerimonia di consegna della laurea honoris causa in Lettere all’attore Roberto Benigni.

Casa dei Risvegli
In ottobre viene posta la prima pietra per la costruzione della “Casa dei Risvegli” dedicata a Luca de Nigris.
HERA spa
In novembre inizia ad operare la nuova azienda Hera spa, nata dalla fusione di 12 aziende (fra cui la bolognese Seabo) che aggregano 139 comuni delle province di Bologna, Ravenna, Rimini e Forlì-Cesena, operanti nei settori della gestione di servizi come l’acqua, il gas, i rifiuti, l’energia.

Bologna Fiere S.p.a
L’Ente Fiere di Bologna diventa società per azioni (Bologna Fiere s.p.a) nella quale entrano anche soci privati. Luca di Montezemolo è confermato Presidente.

Primo posto per Bologna
L’indagine del CENSIS attribuisce a Bologna il primo posto fra le città italiane per la qualità della vita.

Demetrio Presini
Scompare all’età di 84 anni il famoso burattinaio Demetrio Presini.

Furio Bosello
Colpito da infarto muore il prof. Furio Bosello, docente di diritto tributario e cultore delle vicende napoleoniche.

Fine anno
Per la festa in piazza Maggiore del 31 dicembre, un’ordinanza del Sindaco fa divieto di utilizzare bottiglie di vetro.

Sport
La Virtus Kinder vince la Coppa Italia di basket.


2003

Poliziotto di Quartiere
In gennaio prende il via l’esperienza del poliziotto di quartiere; in realtà si tratta di carabiniere di quartiere.

I muri imbrattati
I muri, le saracinesche, i cassonetti, tutta la città è imbrattata da sgorbi incomprensibili: Hera interviene più volte su richiesta del Comune e in un anno ridipinge 24.000 m.q. di muri della città. Ma in pochi mesi tutto torna come prima.

Omicidio Biagi
La magistratura ha prove sufficienti per indagare Nadia Lioce accusandola dell’omicidio del professore giuslavorista bolognese.

Teatro Manzoni
Dopo un accurato restauro, il 16 aprile riapre il Manzoni, trasformato in “auditorium” con particolari accorgimenti acustici.

Don Mario Campidori
Muore don Mario Campidori, sacerdote che visse decenni su una carrozzina e che realizzò il “Villaggio senza barriere”. I funerali sono celebrati dal cardinale Biffi in S. Pietro.

Chiude il Rappini
Il vecchio cinema Rappini, poi trasformato in multisala “Fellini”, chiude i battenti.

Cofferati candidato
L’Unione decide di candidare Sergio Cofferati a Sindaco della città.

Porta Galliera
A giugno si conclude il restauro della porta Galliera e la risistemazione dell’area circostante. Nell’occasione viene portato allo scoperto il canale che un tempo fungeva da fossato delle mura.

Street Rave Parade
In giugno, per due giorni una parte di Bologna è ostaggio dei cortei di camion che emettono musica (?) a tutto volume. Al termine i bolognesi tirano un sospiro di sollievo ed Hera raccoglie 600 quintali di rifiuti.

Alta velocità
Il 25 giugno iniziano i lavori per l’alta velocità nell’area urbana.

Hera in Borsa
Il 26 giugno in piazza Affari a Milano debutta il titolo azionario di Hera spa.

Manifattura delle Arti
Il 28 giugno, cerimonia di inaugurazione del magnifico recupero dell’ex Manifattura Tabacchi: il nuovo cinema Lumière, i laboratori del Dams, biblioteca...

Le gocce
Il 15 luglio si inaugurano le due strutture ovali in plexiglass (che vengono chiamate “le gocce”) collocate accanto a piazza Re Enzo, nonchè il restauro del sottopassaggio: tutto il complesso è chiamato a svolgere la funzione di informare i cittadini sui progetti pubblici.

Giacomo Bulgarelli
Il sindaco Giorgio Guazzaloca assegna il “Nettuno d’oro” al campione del Bologna Giacomo Bulgarelli.

USL unica
La Regione approva il progetto di unificare in un’unica Azienda Sanitaria le tre USL bolognesi.

Addio Virtus
Il fallimento della società di basket Virtus porta come conseguenza l’esclusione della squadra dalla massima serie. Dopo una lunga vicenda, Claudio Sabatini diventa patron della Virtus.

Palazzo Sanguinetti
Eleonora Sanguinetti fa dono al Comune del suo antico palazzo in strada Maggiore, col vincolo di destinazione a museo musicale.

Terremoto
Circa a mezzanotte del 14 settembre, a Bologna si avverte una notevole scossa di terremoto che ha il suo epicentro nell’Appennino tosco-emiliano.

Black Out
Manca la corrente elettrica, come dappertutto: gravi disagi ed anche due morti per incidenti connessi alla mancanza di luce.

Incidente ferroviario
Il 30 settembre avviene il deragliamento a Casalecchio del treno della linea Porretta-Bologna: numerosi feriti ed un morto.

San Luca
Il 17 ottobre solenne inaugurazione del restauro completo della Basilica di S. Luca finanziato da Fondazione del Monte e Unicredit.

Metropolitana leggera
Il 18 novembre il Consiglio Comunale approva il finanziamento della metropolitana leggera.

Padre Marella
A 35 anni dalla morte, si realizzano numerose iniziative per ricordare la figura di don Olinto Marella.

Canzoni
Riscuote grande successo la canzone vincitrice del 46° Zecchino d’Oro Le tagliatelle di nonna Pina, cantata da O. Dorrucci.


2004

Padre Marella
Il 12 gennaio, in Sala Borsa, una manifestazione affollatissima ricorda la figura di padre Marella a 35 anni dalla morte.

Antoniano
Il 4 febbraio l’Antoniano celebra i suoi 50 anni di attività.

Scudetto del 1964
In Sala Borsa, in gennaio, grande manifestazione con la presenza dei giocatori del Bologna che 40 anni prima vinsero lo scudetto. La festa viene ripetuta il 7 giugno.

Nuovo Arcivescovo
Il cardinale Giacomo Biffi, Arcivescovo di Bologna dal 1984, lascia l’incarico ed il 15 febbraio il nuovo Arcivescovo Carlo Caffarra viene accolto dai fedeli in piazza Maggiore.

Rapina a padre Gabriele
Due malviventi rapinano le offerte ricevute da padre Gabriele Digani, il successore di padre Marella.

Ergastolo
E’ l’ergastolo la pena definitiva cui viene condannato l’assassino della piccola Sara Jay.
Cooperativa Risanamento
La Cooperativa Risanamento, fondata nel 1884, celebra i suoi 120 anni di vita. Gestisce oltre 2000 alloggi in affitto a prezzi equi.

Museo della Musica
L’11 maggio viene inaugurato il Museo della Musica in palazzo Sanguinetti in Strada Maggiore.
Sergio Cofferati Sindaco
Alle elezioni amministrative, svoltesi in giugno, risulta eletto Sergio Cofferati, già Segretario Generale della CGIL, con il 55,9% dei suffragi. In Provincia è confermata Beatrice Draghetti.

Decessi illustri
Nel corso del 2004 muoiono il padre domenicano Michele Casali, l’attrice Laura Betti, il critico cinematografico Renzo Renzi, il pittore Aldo Borgonzoni, lo scultore Luciano Minguzzi ed il giornalista del “Carlino” Metello Cesarini.

Via S. Isaia
Il 21 maggio si inaugura la nuova illuminazione dei portici di via S. Isaia.

Restauri
Il 29 maggio avviene l’inaugurazione del restauro della scalea della Montagnola e dei resti del Castello di porta Galliera, cinque volte costruito e cinque volte distrutto dai bolognesi. Il 17 aprile si tiene l’inaugurazione del restauro del complesso di S. Cristina in via Fondazza ed il 22 giugno del portico di via Albertoni.

Fontana
L’8 giugno si inaugura la nuova fontana realizzata in piazza Trento Trieste.

Aeroporto
Rimasto chiuso per due mesi, riapre l’Aeroporto Marconi dotato di una nuova grande pista per voli intercontinentali.

Street Rave Parade
Nonostante le proteste, in luglio si tiene un’altra edizione della manifestazione degli antiproibizionisti che regala alla città frastuono e tonnellate di rifiuti.

Casa dei Risvegli
Il 7 ottobre, nei pressi dell’ospedale Bellaria, si inaugura la “Casa dei Risvegli”.

Gocce
Il nuovo Sindaco decide di smantellare sia le “Gocce”, sia gli allestimenti dell’ex sottopassaggio di via Rizzoli.

Oratorio dei Fiorentini
Il 18 novembre, inaugurazione del restaurato Oratorio dei Fiorentini in Corte Galluzzi.

Elisabetta Sirani
Il 3 dicembre prende il via la mostra dedicata ad Elisabetta Sirani presso il Museo Civico Archeologico.

Sala Borsa
Il 15 dicembre si inaugura in Sala Borsa la libreria gestita da privati. Non mancano le contestazioni.


2005

100 anni di Amarena Fabbri
L’antica azienda fondata nel 1905 da Gennaro Fabbri celebra il secolo di vita.

Villa Salus
L’ex struttura ospedaliera (ed ex villa patrizia) viene utilizzata dal Comune come residenza per 300 rumeni.

Marco Biagi
Condanna a 16 per la BR dissociata Cinzia Banelli per l’omicidio di Marco Biagi; ergastolo per gli altri cinque imputati.

Sirio
Dopo l’autorizzazione ministeriale, vengono attivati i varchi d’accesso al centro storico sorvegliate dalle telecamere di Sirio.

Kenzo Tange
Il 22 marzo, ad oltre 90 anni di età, muore l’architetto che, fra l’altro, collaborò alla progettazione del Fiera District.

Papa Woytila
Il rintocco delle campane “a morto” avvisa i cittadini della morte del Papa.

Elezioni Regionali
Si svolgono in aprile le elezioni regionali: vince il centrosinistra che conferma presidente Vasco Errani con il 62,7% dei voti.

Ritorna Zanarini
L’antico caffè Zanarini, rinnovato, riapre i battenti il 9 aprile.

Divieto alcool
Il 7 aprile entra in vigore un’ordinanza comunale che fa divieto di vendita di bevande alcoliche dopo le ore 21.

120 anni di Carlino
Il 16 maggio, festa per il 120° compleanno de “Il Resto del Carlino”.

Rettore
Il 26 maggio viene rieletto Rettore Pier Ugo Calzolari.

Record di scippi
Secondo dati forniti dal “Sole 24 ore”, Bologna è la prima città nella classifica degli scippi e borseggi subiti dai cittadini.

Alfredo Cazzola
Il 30 settembre, l’imprenditore Alfredo Cazzola, con altri soci, diventa Presidente del Bologna F.C.

Martin Scorsese
Nell’Aula Magna, il regista riceve la laurea ad honorem in Cinema.

Giotto
Il 2 dicembre si inaugura, presso il Museo medievale, la mostra “Giotto a Bologna”

Aldini Valeriani
Profondo malessere nella città e forti proteste a seguito dell’annuncio della Giunta di ridurre i fondi e, quindi, le classi del glorioso Istituto tecnico.

Bologna insicura
La classifica del “Sole 24 ore” evidenzia come Bologna passi dal primo al settimo posto fra le grandi città: la retrocessione è da attribuire alla crescita della criminalità.

Decessi
Il 22 febbraio, a soli 61 anni, muore Renzo Imbeni. Fu Sindaco di Bologna e ricoprì importanti incarichi politici e amministrativi. A 93 anni scompare Leonildo Marcheselli, il “re della Filuzzi”. Nell’anno muoiono anche il più volte Rettore dell’Università, Carlo Rizzoli, l’on. Emilio Rubbi, il regista Sandro Bolchi, il noto farmacista Giuliano Paulin, l’arch. Franco Bergonzoni ed il musicista Hengel Gualdi.

Sport
Il Bologna, allenato da Carlo Mazzone, dopo nove anni, retrocede in serie B; mentre la Fortitudo Basket vince lo scudetto e la Virtus torna nella massima serie.


2006

Ticket per il centro
La Giunta avvia il progetto di offrire un biglietto a pagamento per poter accedere nella zona a traffico limitato.

Caffarra Cardinale
Il 22 febbraio giunge la nomina cardinalizia dell’arcivescovo di Bologna Carlo Caffarra.

Gratis nei musei
La Giunta comunale decide la gratuità d’ingresso nei musei civici.

Officine Minganti
L’immobile della gloriosa industria metalmeccanica è adibito a centro commerciale.

La Grada
Nell’immobile all’ingresso del canale di Reno alla Grada, un tempo industria, viene ricollocata una ruota idraulica funzionante, a scopo didattico.

Mostra Carracci
Il 22 settembre, nei locali del museo civico archeologico, si inaugura la mostra dedicata ad Annibale Carracci

Commercianti contro
L’11 ottobre si svolge la più numerosa manifestazione promossa dalle associazioni di commercianti per protestare contro le iniziative del Sindaco.

Decessi
Muore la campionessa olimpica Trebisonda Valla, detta Ondina; scompare anche il pittore Pompilio Mandelli.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 20/09/2007 alle 08:00:00, in Curiosità petroniane, visitato 1157 volte)
CURIOSITA’ PETRONIANE
Serie di articoli usciti su “Il Resto del Carlino”

Prima parte 1946 - 1966

Ripercorriamo assieme 60 anni di episodi di vita cittadina, alcuni importanti e belli da ricordare ed altri che vorremmo dimenticare... Per i più giovani è un occasione per conoscere e per sapere, per i meno giovani è un modo per ricordare, magari per esclamare: "Io c'ero".
60 anni di avvenimenti che non sono più cronaca ma storia della città, fatti che hanno lasciato segni concreti nelle coscienze e nell'aspetto urbano.
La Bologna del 1946 era una città distrutta dai bombardamenti: la metà degli edifici era rimasta danneggiata in vari modi e 2000 erano state le vittime civili. La gente cercava di soffocare il lutto dando spazio alla speranza, cercando al proprio interno le ragioni della tenacia e la forza di guardare al futuro sperando di dimenticare in fretta.

Il 1946
Il 1946 iniziò con una sanguinosa rapina alla gioielleria Veronesi. Il 7 gennaio due soldati polacchi a pistole spianate si fecero consegnare un'ingente quantità di preziosi: Arrigo Veronesi li inseguì in via Clavature e fu ucciso dai colpi di arma da fuoco sparati da uno dei rapinatori che poi, nella fuga, uccise anche un carabiniere. I rapinatori furono poi arrestati: l'omicida fu condannato alla fucilazione ed il complice a 20 anni di carcere. Dei gioielli non fu trovata traccia.
La guerra era finita ma non le vittime: infatti moltissimi erano i terreni infestati da migliaia di mine che facevano tornare lo spettro della morte e del dolore. Oltre a coloro che persero la vita, non poche furono le persone, anche bambini, che avrebbero portato sul loro corpo per tutta la vita i segni di una guerra già finita ma che continuava a colpire.
In marzo si svolsero le elezioni amministrative ed il 9 aprile, nella sua prima seduta, il Consiglio Comunale elesse Sindaco Giuseppe Dozza.
Il 2 giugno si tennero le prime elezioni a suffragio universale: i cittadini che avevano compiuto i 21 anni furono chiamati alle urne per scegliere, attraverso un referendum, fra monarchia e repubblica. Si svolsero anche le elezioni per nominare i componenti dell'Assemblea Costituente: a livello nazionale prevalsero i sostenitori della repubblica (54,3%); nella provincia di Bologna i suffragi per la repubblica raggiunsero il 75,36%.
Su proposta del Ministro della Difesa, Cipriano Facchinetti, repubblicano, fu sancito che l'inno nazionale doveva essere l'inno di Mameli. Il canto degli italiani poi intitolato Inno di Mameli, fu scritto dal ventenne Goffredo Mameli nel 1847 (autore della musica, Michele Novaro). Dal 1861 e fino al 1946 l'inno italiano era stato la Marcia Reale scritta da Giuseppe Gabetti, capo della Banda del Reggimento Savoia.
Nel 1946 il Comune di Bologna decise di costituire un'azienda municipalizzata per la raccolta dei rifiuti: si chiamò AMNU (Azienda Municipalizzata Nettezza Urbana) ed iniziò ad operare dal primo gennaio 1948. Dal 1 ottobre 1946, il Comune gestì il servizio direttamente: era svolto da 83 carri che raccoglievano circa 900 quintali di rifiuti al giorno.
Negli anni precedenti vi era stato un unico tentativo di costituire un servizio pubblico: era accaduto nel 1904 quando si creò il "Corpo degli spazzini comunali"; ma nel 1908 fu sciolto a causa dei numerosi scioperi ed il servizio fu affidato ad un'azienda privata di proprietà di Giacomo Zamboni che utilizzò come discarica un'area di sua proprietà fuori Mascarella. Con l'elezione a Sindaco di Francesco Zanardi (1914) il servizio di raccolta rifiuti fu affidato ad un consorzio di cooperative (birocciai e braccianti). Dal 1924 tornò in appalto ad un privato.
Nel 1946, in un modesto laboratorio di via Riva Reno, ebbe inizio l'attività di un'azienda che ha dato e continua ancor oggi a dare lustro alla città: il salumificio Alcisa, fondato da Gino Brini e dai fratelli Galletti, Ivo e Gino.
Fu l'anno del primo scudetto della Virtus pallacanestro che sconfisse la Reyer Venezia per 35 a 31.
La Ducati festeggiò i suoi primi vent'anni di vita presentando alla Fiera di Milano uno strano veicolo, metà bicicletta e metà motorino, chiamato "Cucciolo": ebbe un grande successo.
Le canzoni del 1946 più in voga furono Amado mio tratta dall'omonimo film con Rita Hayworth e Glenn Ford, Munasterio ‘e Santa Chiara ed Eulalia Torricelli.

1947
Scissione in casa socialista
A gennaio, anche a Bologna si manifestò, in maniera drammatica, la scissione nel Partito Socialista avvenuta a Roma a palazzo Barberini: la sede del Partito in piazza Calderini fu assediata dai massimalisti che costrinsero gli autonomisti seguaci di Giuseppe Saragat, fra cui Francesco Zanardi, ad abbandonare la sede della Federazione. La maggioranza del partito era filosaragatiana.
Incendio al reliquiario dei caduti partigiani
Ad aprile il reliquiario dei partigiani di piazza Nettuno restò colpito da un incendio.
Il problema degli alloggi
Nel 1947 il problema principale in assoluto fu quello della casa. Nella città, martoriata dai bombardamenti, erano stati censiti 3227 profughi e 1769 senza casa. Il Comune diede loro una prima accoglienza in 182 aule scolastiche e palestre e all'interno degli occhi di portico murati e trasformati in mini alloggi. Nel corso del 1947 il Comune costruì 350 appartamenti a fronte di un fabbisogno calcolato in 50.000 vani.
Ovviamente le scuole non potevano funzionare a pieno regime ed il problema si pose ancor più all'inizio dell'anno scolastico: il Sindaco, gli Assessori comunali competenti cercavano ogni soluzione possibili rendendosi ben conto che costruire alloggi richiedeva i necessari tempi che confliggevano con l'emergenza quotidiana; il deputato socialista Francesco Zanardi fece pressioni sul Governo affinchè cedesse temporaneamente propri spazi (come la caserma Panzacchi). Ora il conflitto era fra i senza casa e i bambini che non potevano frequentare le scuole elementari.
Con decisioni assunte pressochè all'unanimità, il Comune assume numerosi provvedimenti per costruire nuovi alloggi, incaricando enti come IACP e la Cooperativa Risanamento il cui Presidente era proprio l'on. Francesco Zanardi. Viene approvato il piano di ricostruzione.
Falsari di carte annonarie
Una banda di malfattori gestiva un imponente giro di carte annonarie false: furono arrestati anche dei commercianti per frode o per esercizio del "mercato nero".
L'inflazione galoppa
L'inflazione correva in modo vertiginoso ad un ritmo che, su base annua, raggiunse e superò il 50%. La lira si deprezzava mese dopo mese.
Il ponte di Casalecchio
Bombardato ripetutamente fra il 1944 ed il 1945, fu ricostruito il ponte sul Reno.
Lo sport
La Virtus pallacanestro vinse di nuovo lo scudetto.
L'ultima giornata del campionato di calcio (6 luglio 1947) vide il Bologna al quinto posto in classifica. Il suo goleador era Gino Cappello.
L'Ente Fiere
Il Comune avviò la costituzione dell'Ente Autonomo Fiere che promosse le esposizioni alla Montagnola. Il decollo ufficiale dell'Ente avverrà nel 1956.
Le canzoni dell'anno
Si cantano le canzoni del Quartetto Cetra che si era costituito nel 1941, ma anche altre canzoni ebbero successo popolare come Amore baciami cantata da Lidia Martorana, mentre Oscar Carboni incideva due successi, Serenata celeste e Cantando con le lacrime agli occhi.

1948
Elezioni politiche
Il 18 aprile si svolgono le elezioni politiche più accanite della storia della Repubblica. A livello nazionale il Fronte Popolare (PCI-PSI) viene sconfitto, ma a Bologna conquista quasi il 62% dei consensi.
L'attentato a Palmiro Togliatti
In seguito all'attentato (14 luglio) a Bologna, oltre allo sciopero generale, per alcuni giorni si svolsero violente manifestazioni spontanee e indette dal PCI con scontri con le forze dell'ordine: numerosi i feriti, mentre le sedi dei partiti (liberali, socialdemocratici, monarchici ecc...) venivano assaltate e date alle fiamme. Violenze anche nei comuni della Provincia dove si verificarono anche omicidi.
I "centri profughi"
Il problema degli alloggi restò acuto: nei "centri profughi" la situazione era peggiorata con 4300 persone che vivevano in condizioni di estrema precarietà, anche se il Comune aveva fornito personale di assistenza ambulatoriale e per l'infanzia.
Assassinio di Giovanni Fanin
La sera del 4 novembre, mentre tornava a casa dopo aver incontrato la fidanzata, il sindacalista cattolico Giovanni Fanin fu ucciso a sprangate da tre attivisti comunisti.
La disoccupazione
Accanto al problema della casa, ancora drammatico per migliaia di persone, emerse anche quello della disoccupazione che aveva assunto dimensioni preoccupanti.
Acqua municipalizzata
Il Comune decide di gestire direttamente gli acquedotti e li affida all'Azienda Municipalizzata del Gas.
Il tram a San Lazzaro
Alla fine di luglio fu inaugurata la linea tramviaria che prolungava il proprio percorso fino al comune di San Lazzaro.
Un nuovo teatro
Sandro Bolchi e Adriano Magli costituirono un nuovo gruppo teatrale che fu chiamato "La Soffitta": andarono a recitare nello spazio dell'ex Ospedale dei Bastardini, di fronte alla Maternità in via D'Azeglio: Bologna si arricchì di un nuovo spazio teatrale proprio dove un tempo vi era una ruota pietosa che accoglieva i bambini abbandonati.
Togliatti e l'arte moderna
L'"Alleanza per la cultura", emanazione bolognese del "Fronte nuovo delle Arti" di ispirazione frontista, organizzò a palazzo Re Enzo una grande mostra con opere dei più noti pittori viventi: Palmiro Togliatti criticò duramente l'iniziativa ("esposizione di orrori e scemenze") e se la prese in particolare con gli artisti iscritti a PCI e PSI che - come scrisse Carlo Ludovico Ragghianti - "negavano la legittimità e la ragione ultima del realismo socialista di fonte russa".
Amanti
Nel settembre, finiscono nelle celle del carcere di San Giovanni in Monte due amanti sorpresi sul fatto dal marito di lei. Le leggi in vigore consideravano il tradimento coniugale un reato.
Lo sport
Il Bologna si piazzò al non posto. La Virtus vinse lo scudetto. Una nuova squadra bolognese di basket si affacciò al massimo campionato: era il Gira Bologna, nato da una società sportiva ciclistica che aveva come proprio idolo il grande Costante Girardengo. E così dal cognome del grande campione derivò il nome della nuova squadra di basket bolognese.
Fans
Grande folla di ammiratori per vedere Tyrone Power e Douglas Fairbanks che si trovavano a Bologna: quando uscirono dal ristorante il Pappagallo, i due attori si trovarono circondati da una folla di fans.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni dell'anno che andavano per la maggiore erano i motivetti spensierati e allegri come I pompieri di Viggiù per la voce di Clara Iaione ed Il re del Portogallo, eseguita dal Quartetto Stars.

1949
Piano Fanfani- Ina Casa
Il Governo nazionale stanziò la somma di 300 milioni per la costruzione di case popolari.
Istituita l'Azienda Farmaceutica
Il Comune di Bologna decise l'istituzione dell'Azienda Farmaceutica Municipalizzata.
Manifattura Tabacchi
Un'impresa romana si aggiudicò l'appalto per la costruzione della nuova sede della Manifattura Tabacchi fra via Ferrarese e via Mascarella, già decisa alla fine degli anni '30.
Vincita al Totocalcio
Nell'aprile, una fruttivendola vinse 25 milioni con un 13 nella schedina della SISAL.
Furti di rame
Nel corso dell'anno, varie bande di ladri si esercitarono nel furto di cavi elettrici un po' dovunque, compresi i fili elettrici delle lampade votive in Certosa: il tutto per accumulare il rame da rivendere poi.
Mercato delle erbe
Furono inaugurati i locali del Mercato delle erbe in via Ugo Bassi; la statua di bronzo del barnabita Ugo Bassi, fucilato dagli austriaci l’8 agosto 1849, che era lì collocata, fu trasferita in piazza XX Settembre.
Abbattuta la villa del Farinelli
La bella villa del famoso cantante Carlo Broschi detto Farinelli (1705-1782), costruita attorno al 1735, fu abbattuta nonostante il parere contrario delle autorità dei beni artistici. Sorgeva in via Zanardi, 30 ed era utilizzata dagli uffici dello zuccherificio. Oggi l’area è occupata dall’Ufficio centrale delle Poste.
Sport
Fausto Coppi vinse il Giro dell’Emilia staccando gli avversari e presentandosi solitario al traguardo del Velodromo. La Virtus vinse di nuovo lo scudetto .
Al suo primo campionato nella massima serie, il Gira si fece onore piazzandosi al sesto posto in classifica. Il Gira fu la prima squadra bolognese ad ingaggiare un americano, James Larry Strong: "a gratis"!
Nel calcio fu il Torino a vincere lo scudetto per il quinto anno consecutivo; il Bologna arrivò sesto. L'attaccante Mike, ala destra, segnò 21 reti.

1950
Morte di Giuseppe Massarenti
Il 31 marzo morì all'età di 83 anni Giuseppe Massarenti, socialista, cooperatore, sindacalista e amministratore pubblico. Fu chiamato il "Santo delle paludi" e fece grande la sua città, Molinella. Il Presidente della Repubblica Luigi Einuadi gli rese omaggio presenziando ai funerali.
Porta San Vitale
Il Comune mise in atto la decisione di abbattere l'avancorpo o rivellino di porta S. Vitale.
Villa Salus
Il prof. Oscar Scaglietti acquistò ciò che restava di villa Monti, costruita nel 1777, per trasformarla radicalmente in una grande struttura ospedaliera con particolari vocazioni ortopediche. Il corpo originario dell'edificio fu stravolto, allargandolo ed alzandolo per adattarlo alle esigenze di un ospedale.
Copertura di corsi d’acqua
Il Comune decise la copertura dell’Aposa e del Canale delle Moline fra porta Mascarella e porta Galliera, dove oggi sorge l’Autostazione.
Lo sfratto al Sindaco Dozza
A marzo le sezioni unite della Cassazione decisero lo sfratto del Sindaco di Bologna Giuseppe Dozza dall’appartamento che occupava da alcuni anni in via S.Mamolo 76. Ed ecco l'antefatto: nel 1945, un decreto prefettizio aveva autorizzato la requisizione dell’appartamento del fascista Pippo Vannini, fucilato in quello stesso anno. Ad occupare l’appartamento di proprietà del Vannini fu Giuseppe Dozza. Ma la vedova Giovanna Cantelli Vannini ed i figli fecero ricorso contro il decreto di requisizione e, dopo quasi quattro anni, ottennero soddisfazione poiché fu loro riconosciuto pieno diritto alla proprietà, con la conseguenza che a Dozza fu intimato di abbandonare l’appartamento. Cosa che accadde il 2 ottobre 1951. La vedova Cantelli rientrò nella sua casa e le furono anche restituiti i mobili.
Petizione
In maggio, numerosi abitanti di via S.Vitale nel tratto che va dalla Porta a via Albertoni (e che dal luglio del 1951 prenderà il nome di via Massarenti), rivolsero una petizione al Sindaco affinché si ponesse fine “alle scorribande dei centauri” che, “lanciandosi a velocità pazzesche”, creavano gravi pericoli per l’incolumità dei pedoni, provocando un rumore infernale. Alla petizione contro i motorini si associano anche i degenti del S.Orsola.
Il Trecento bolognese
In maggio, presso la Pinacoteca, fu inaugurata la mostra sul Trecento bolognese.
Treni veloci
Il 14 maggio le Ferrovie dello Stato comunicarono che sarebbe entrata in funzione una modernissima elettromotrice sulla linea Bologna-Milano: i bolognesi poterono così raggiungere Milano (ed i milanesi, Bologna) in due ore e cinque minuti.
Contro gli "imbrattamuri"
Il 27 maggio l’Associazione dei proprietari di immobili reclamò l’applicazione delle norme contro gli “imbrattamuri” e chiese al Comune di fare il proprio dovere.
I tifosi del bar Otello
Il 27 maggio al bar Otello in via Orefici i tifosi stavano, come al solito, commentando il campionato del Bologna di Jensen e Pilmark, di Cappello e Cervellati; presi dalla discussione non si erano accorti che e pochi metri di distanza era stato affisso un manifesto contenente il testo di un’ordinanza del Comune: in essa si informava che, a norma dell’articolo 74 del regolamento di circolazione urbana, era fatto divieto ai pedoni di occupare la carreggiata stradale camminando o sostando in quanto veniva impedita per la circolazione degli automezzi. Ma dopo alcuni giorni i tifosi rioccuparono le loro postazioni.
Maria Callas
In settembre, al Duse, grande avvenimento: Maria Callas canta la Tosca. Fu l'unica apparizione a Bologna della grande cantante.
Truffa
In ottobre fu arrestato un truffatore che vendeva falsi lingotti d'oro sostenendo che si trattava dell'oro di Dongo.

1951
La banda Casaroli
In gennaio i carabinieri riescono a rintracciare il bandito Paolo Casaroli, autore assieme ai suoi complici di numerose e sanguinose rapine in varie città italiane. I due carabinieri che fecero irruzione nell'appartamento di via S. Petronio Vecchio furono uccisi da Casaroli il quale poi fuggì uccidendo anche due passanti in via S. Stefano. Poi Casaroli fu catturato. Verrà condannato a 28 anni di carcere.
La ricostruzione avanza
La ricostruzione era giunta a buon punto e la gran parte dei senza casa aveva potuto trovare un degno alloggio. Si calcolò che il 70% degli edifici bombardati era stato ricostruito.
Palasport e Ospedale Maggiore
Il Comune decise di accogliere la proposta del CONI per la costruzione del Palazzo dello Sport: il Comune si impegnò a donare il terreno ed il CONI si fece totale carico della realizzazione dell'opera. L'Amministrazione degli Ospedali assunse l'orientamento di costruire il nuovo Ospedale Maggiore ai Prati di Caprara.
Addio ai cavalli del rusco
Nel 1951 fu deciso l'acquisto dei primi automezzi con il meccanismo di compressione dei rifiuti. I cavalli che trainavano i carri per la raccolta dei rifiuti finirono in macelleria o ad altre "mansioni".
Elezioni: dal PCI alle "Due Torri"
Alle elezioni amministrative del 1951 apparve per la prima il simbolo delle Due Torri: lo adottò il PCI e Giuseppe Dozza disse che era "il simbolo più bolognese di tutti"; per la verità la lista Due Torri fu appoggiata anche da una lista denominata "Il Gigante". Dozza fu confermato Sindaco della città, mentre in Provincia fu eletto Presidente il socialista Roberto Vighi.
Rincari al bar
Da lunedì 16 luglio 1951 il prezzo della tazzina di caffè nei bar passò da 30 a 35 lire. Il forte aumento (quasi il 20%!) fu accolto da vive proteste della popolazione.
L’Associazione Commercianti di Bologna difese gli esercenti sostenendo che il caffè in grani era aumentato e così pure gli affitti dei locali ed il costo del personale dipendente.
Processo a Walter Reder
In settembre iniziò il processo a Walter Reder, maggiore delle SS, responsabile, fra l'altro, dell'eccidio di Marzabotto. Verrà condannato all'ergastolo.
Furti di biancheria
Il 3 ottobre 1951 fu spedito nel carcere di S.Giovanni in Monte il signor P.S. di anni 41 responsabile di furti di biancheria. La sua specialità era quella di rubare la biancheria mentre era stesa al sole nei cortili. Questo tipo di furto aveva radici lontane: infatti, fin dal ‘700 i lavandai erano fra i pochi ad essere autorizzati al possesso di da fuoco per poter difendere dai furti il bucato di coloro che affidavano loro biancheria e indumenti da lavare (nei canali), da asciugare e da stirare.
Lo sport
Nel 1951, Bologna potè vantare ben tre squadre nel massimo campionato di pallacanestro: Virtus, Gira e Oare: quest'ultima fu una meteora che uscì dal grande giro l'anno successivo. Nel calcio, il Bologna arrivò sesto a pari merito col Napoli.
Il primo elicottero
Il 7 giugno piazza VIII Agosto era affollata da gente che stava col naso all’aria aspettando che arrivasse qualcosa dal cielo. Un giornale lo definì una “grossa cavalletta” e un “goffo trampoliere”: in realtà era un elicottero, anzi, il primo elicottero che vedevano i bolognesi. Quando cominciò a scendere, diventando sempre più grande e minaccioso, e quando vi fu uno spostamento d’aria e di polvere, la gente fuggì, per poi tornare dopo poco, avvicinandosi con circospezione e timore a quell’”affare” di metallo con l’elica sopra.
Lotte sindacali alla Calzoni
A febbraio, lotte sindacali alle officine "Calzoni" per protestare contro la chiusura del reparto fonderia e la minaccia di licenziamento di 230 lavoratori. Dopo quattro di mesi scioperi e proteste, l'azienda decise il mantenimento della fonderia.
L'alluvione del Polesine
Si calcolò in alcune migliaia il numero degli alluvionati che trovarono rifugio a Bologna. Venne anche avviata una raccolta di fondi e di indumenti per quelle persone disperate che avevano perso tutto.
Il Mulino
In aprile uscì il primo numero della rivista "Il Mulino".
La Fiera Campionaria
Alla Montagnola, tornò, dopo anni di interruzione, la Fiera Campionaria di Bologna.
Una strada importante per Giuseppe Massarenti
L'11 luglio Il Comune decise di intitolare a Giuseppe Massarenti, scomparso l'anno precedente, l'importante arteria fuori porta S. Vitale.
Furto di sedie
Ad ottobre fu arrestata Angiolina T. di 46 anni. Nel corso di alcuni mesi aveva rubato 54 sedie dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie, in via Saffi, 19 e due tovaglie che coprivano l'altare. Nel corso di alcuni mesi, la donna aveva atteso che la chiesa fosse vuota per uscire portandosi due sedie alla volta. Il Parroco si era accorto che in chiesa erano sempre più numerosi i fedeli che seguivano la messa restando in piedi.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni dell'anno furono Luna Rossa, Malafemmena, Ciliegi rosa, La signora di 30 anni fa, Un bacio a mezzanotte. Nilla Pizzi vinse il Festival di Sanremo con la canzone Grazie dei fior: l'autore delle parole della canzone, Giancarlo Testoni, era il nipote del commediografo Alfredo Testoni.

1952
Nuove costruzioni
In piazza VIII Agosto procedeva la costruzione, che si concluse entro la fine dell'anno, del grande palazzo delle Telecomunicazioni. In via Romagnoli (zona Murri) si stava completando un nuovo insediamento di case popolari ("case Fanfani").
Muore l'Arcivescovo di Bologna
Il 13 marzo morì per infarto l'arcivescovo di Bologna Giovanni Battista Nasalli Rocca. Fu sepolto nella Basilica di San Luca.
Jazz Band
Il 16 aprile nella sala superiore del "Modernissimo" si tenne la prima esibizione della "Magistratus Dixieland Jazz Band", fondata da Leonardo Giardina, Gherardo Casaglia, Paolo Gazzi, Sergio Atti ed altri. In seguito si chiamò "Doctor Dixie Jazz Band" ed è ancor oggi attiva.
Giacomo Lercaro Arcivescovo di Bologna
In giugno giunse a Bologna come Arcivescovo il genovese Giacomo Lercaro, nato nel 1891.
Caldo record
Ferragosto torrido: si registrarono 40 gradi.
Marposs
Mario Possati fondò l'azienda Marposs.
Sport
Pessimo campionato del Bologna che si piazzò al 16° posto.
Le canzoni
Le canzoni più in voga nel 1952 furono Anema e core, Vola Colomba, Papaveri e papere, In un palco della Scala

1953
"Legge truffa"
In gennaio, ma anche nei mesi successivi si verificarono manifestazioni di piazza contro l'approvazione da parte del Parlamento della cosiddetta "legge truffa": vi furono scontri con la polizia e arresti.
Antoniano
I francescani minori osservanti diedero vita a quella moderna opera pia che prese il nome di Antoniano, accanto alla chiesa omonima. L'anno successivo fu completata la prima struttura di accoglienza e di servizi ai poveri.
Derubata una mendicante
La mendicante Angiolina di anni 53, che chiedeva l’elemosina fra via Saragozza e via Urbana, la notte del 29 giugno dormiva sotto il portico all’angolo fra via Saragozza e via Senzanome. Teneva sempre con se tre borse. Ma al risveglio non le trovò più e si disperò : in una di quelle borse vi erano ben 350.000 lire , tutti i suoi risparmi che dovevano servire per trovare una casa, essendo rimasta bombardata la sua.
Corte d'Assise
Per l'assassinio dei sette fratelli Govoni, avvenuto nei pressi di Argelato, e per numerose altre azioni sanguinose, furono condannati 26 partigiani, molti dei quali in contumacia essendosi rifugiati in paesi dell'Est.
La stessa corte d'Assise condannò 49 aderenti alla "banda Carità", una variegata accolita di delinquenti e fascisti, colpevoli di violenze su antifascisti e di omicidi.
Istituto di Scienze Religiose
Su impulso di Giuseppe Dossetti e Giuseppe Alberigo fu costituito l'Isitituto di Scienze Religiose, ancor oggi operante in via S. Vitale e ricco di una grande biblioteca.
Torna "Il Resto del Carlino"
Il 4 novembre, riprese l'antica denominazione di "Resto del Carlino": per qualche anno si era chiamato "Il Giornale dell'Emilia".
Sport
La pallacanestro bolognese era sempre ai vertici: alla fine del campionato, la Virtus si piazzò seconda in classifica e il Gira, terzo.
Le canzoni
Ebbero successo alcuni orecchiabili motivi come La pansè, Luna caprese, El negro Zunbon. Vecchio scarpone.

1954
Mostra di Guido Reni
La grande mostra di Guido Reni inaugurò il ciclo delle "Biennali di arte antica" sotto la direzione di Cesare Gnudi.
I frati volanti
Il cardinale Giacomo Lercaro istituì i cosiddetti "frati volanti" con la missione di contrastare il comunismo attraverso la parola ed il confronto. Ne fece parte, fra gli altri, il francescano padre Tommaso Toschi, ancor oggi uno dei religiosi più attivi nella città.
La Sinagoga
Danneggiata dai bombardamenti, fu restaurata e riaprì la Sinagoga di via de' Gombruti.
Il Sindaco del pane
Il 18 ottobre morì Francesco Zanardi, socialista riformista. Fu sindaco di Bologna dal 1914 al 1919. Lo chiamarono "il sindaco del pane" perchè costituì un forno comunale per vendere pane a prezzi calmierati e aprì negozi, sempre comunali, per altri generi.
Prima pietra del Palasport
Il 15 marzo fu posta la prima pietra per la costruzione del Palazzo dello Sport.
Film girato a Bologna
Uscì il film Hanno rubato un tram per la regia di Aldo Fabrizi con lo stesso Aldo Fabrizi e Carlo Campanini. Il film era stato girato a Bologna: vi compariva anche il famoso venditore ambulante Oreste Biavati.
Iniziano le trasmissini televisive
Fu l'anno dell'inizio delle trasmissioni televisive: alle ore 11 del 3 gennaio Fulvia Colombo annunciò per la prima volta i programmi televisivi. Il 19 novembre Mike Buongiorno presentò la prima puntata di “Lascia o raddoppia?”. Gli abbonati erano meno di 200.000 ma milioni di italiani seguirono la trasmissione anche nei cinema.
TIMO
La TIMO, oltre alla sede di via Goito. acquisì l'immobile fra via Goito e via Albari con fronte su via Oberdan) completando l’occupazione di un intero isolato e costituendo un vero e proprio “distretto” della comunicazione: questo nuovo immobile divenne sede di una modernissima centrale automatica. In quell’anno la TIMO poteva vantare, nella città, 33.105 abbonati su 361.232 abitanti.
Ricostruzione con polemiche
In piazza Ravegnana, iniziò la ristrutturazione dell'immobile un tempo chiesa di S. Marco, su progetto di Melchiorre Bega. Non mancarono dure polemiche per l'impatto del moderno immobile nel contesto medievale. Identiche polemiche per l'attiguo palazzo ricostruito all'angolo fra via Zamboni e via S. Vitale.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni che andavano per la maggiore furono Aveva un bavero e Canzone da due soldi cantate da Katina Ranieri, Tutte le mamme cantata dal nostro Giorgio Consolini, e Marieta monta in gondola eseguita da Carla Boni e Gino Latilla).

1955
Giovanni Spadolini al "Carlino"
Dal 20 febbraio Giovanni Spadolini divenne direttore de "Il Resto del Carlino".
I leoni dei Giardini Margherita
Morto il leone Reno, nella grande gabbia dei Giardini Margherita, arrivò un giovane leone a far coppia con l'anziana leonessa.
John Hopkins University
Avviò la sua attività a Bologna la John Hopkins University.
Sferisterio
L’edificio ottocentesco dello Sferisterio, dove si svolgeva il gioco del pallone, fu coperto al fine di poterlo inserire ed utilizzare nel percorso espositivo della Fiera di Bologna.
Progetto Nuove Chiese
Voluto dal cardinale Giacomo Lercaro, fu varato il progetto “Nuove Chiese” che prevedeva la costruzione di nuovi edifici religiosi nella periferia. Su ogni area identificata a questo scopo, il 26 giugno, al termine di una manifestazione, fu collocata una croce.
Ospedale Maggiore
Il 21 luglio, alla presenza del Ministro dei Lavori Pubblici Giuseppe Romita, fu posta la prima pietra dell’Ospedale Maggiore di Bologna nell'area detta "Prati di Caprara".
A Borgo Panigale in filobus
A ottobre iniziò il servizio di filobus sulla linea di Borgo Panigale in luogo della linea tramviaria.
Villaggio del Fanciullo
I sacerdoti Dehoniani della chiesa del Sacro Cuore fondarono il Villaggio del Fanciullo che accoglieva ragazzi orfani e giovani in difficoltà al fine di avviarli ad una formazione professionale.
Sofia Loren a Bologna
Sofia Loren venne a Bologna per partecipare alla "Fiera della Calzatura".
Facoltà di Magistero
Il nuovo Anno Accademico presentò la novità della nuova Facoltà di Magistero.
Sport
Il 26 giugno, in uno Stadio Comunale strapieno di tifosi, il pugile Francesco Cavicchi, vinse il titolo europeo sconfiggendo il tedesco Neuhaus.
La Virtus, sponsorizzata Minganti, dopo cinque scudetti vinti dalla Borletti di MIlano, tornò a vincere il campionato italiano di pallacanestro.
Il Bologna conquistò il quarto posto in classifica generale: il centravanti Gino Pivatelli segnò 17 gol.
Le canzoni dell'anno
Le canzoni più belle furono Scapricciatiello, Arrivederci Roma, Vecchio frak, La luna nel rio, La donna riccia, Buongiorno tristezza e Romagna mia di Secondo Casadei.

1956
Il "libro bianco" e le elezioni comunali
Uscì il famoso "Libro bianco" di Giuseppe Dossetti. Si svolsero elezioni amministrative molto combattute con lo stesso Dossetti come leader degli oppositori: vinse la coalizione PCI-PSI col 53% e Giuseppe Dozza fu confermato sindaco.
I crimini di Stalin
Turbamento e disorientamento fra gli iscritti al PCI di fronte alle rivelazioni dei crimini dello stalinismo fatte da Nikita Krusciov il 16 febbraio.
Gina Lollobrigida
Fu doveroso invitare alla Fiera della Calzatura Gina Lollobrigida, visto che l’anno precedente era stata presente Sofia Loren.
Inaugurato il Palasport
Finanziato dal CONI su area concessa gratuitamente dal Comune, il 9 agosto fu inaugurato il Palazzo dello sport.
Copertura del Canale di Reno
Iniziarono i lavori di copertura del Canale di Reno nel tratto da via della Grada a via Riva di Reno.
Inaugurato il Palazzo delle Telecomunicazioni
Il 17 settembre il Ministro inaugurò il grande palazzo delle Telecomunicazioni in piazza VIII Agosto: fu un'architettura che cambiò il volto della piazza.
I fatti di Ungheria
Il 3 novembre le truppe del Patto di Varsavia invasero l'Ungheria per reprimere la rivolta popolare; si tennero manifestazioni di solidarietà. Anche i negozi abbassarono le saracinesche. Il cardinale Lercaro fece suonare le campane a lutto per più giorni.
I primi parcometri
Nel parcheggio di piazza Re Enzo furono collocati i primi 12 parcometri a pagamento.
Sport
La Virtus, con lo sponsor Minganti, vinse lo scudetto nella pallacanestro ed il Bologna arrivò quinto in campionato: il centravanti Gino Pivatelli segnò ben 29 gol.
Le canzoni dell'anno
Fra le canzoni più amate, due di Renato Carosone, Maruzzella e Io mammeta e tu, ma anche Guaglione cantata da Aurelio Fierro.

1957
Lascia o raddoppia
Il bolognese Mario Buronzi vinse il massimo premio a Lascia o Raddoppia? rispondendo a domande su Garibaldi.
Porta Zamboni
Il 28 maggio il Sindaco Dozza ricevette dalla Direzione Generale delle Antichità e delle Belle Arti il diniego all'abbattimento dell'avancorpo di Porta Zamboni che l'Amministrazione Comunale voleva abbattere per favorire il traffico in quel tratto di viale di circonvallazione.
Grandi insediamenti abitativi
Approvato il progetto di Giuseppe Vaccaro per la realizzazione del quartiere Barca: in origine prevedeva un insediamento per 40.000 abitanti. Completato nel 1962, risultò modificato e solo in parte realizzato. Caratteristico fu il lungo edificio che venne chiamato “il treno”.
Lo stesso anno furono approvati i progetti del Villaggio INA Casa e INCIS in via Cavedone, che furono completati nel 1960.
Farmacia Comunale
Il sindaco Giuseppe Dozza inaugurò, nei locali del palazzo Comunale in piazza Maggiore, la prima farmacia comunale.
Strage di piccioni
Il numero esagerato di piccioni in piazza Maggiore e zone limitrofe fece decidere al Comune un'azione di "sfoltimento". Fu assicurato che "la cacciagione" sarebbe stata donata alle mense dei poveri!
Autostazione
Fu avviato, con l'abbattimento della sede della GIL (Gioventù Italiana del Littorio) il progetto di insediamento dell'Autostazione delle corriere in piazza XX Settembre. Fu completato nel 1960. Il progetto suscitò non poche polemiche.
Sottopassaggio
Iniziarono gli scavi per realizzare il sottopassaggio fra le vie Ugo Bassi- Rizzoli- Indipendenza. I lavori si conclusero nel 1960 e fino a quel momento il traffico rimase bloccato con forti disagi. Nel corso degli scavi vennero alla luce importanti reperti archeologici e tratti della via Emilia romana.
L'Asiatica
L'epidemia influenzale dell'anno fu l'Asiatica, così chiamata perchè ebbe origine a Singapore. Fu un'epidemia terribile che colpì un terzo della popolazione.
Vincita al Totocalcio
Fu di un bolognese la schedina di un ricchissimo 13: la vincita fu di 233 milioni di lire, una cifra record! Il vincitore rimase anonimo, ma si disse che era un operaio.
Sport
Alla fine del campionato, il Bologna si classificò al sesto posto.
Canzoni
Le canzoni più amate furono Chella là, Lazzarella, Vogliamoci tanto bene, Tu vuo' fa' l'americano, Serenatella sciuè sciuè.

1958
Morto per il freddo
L'anno si aprì con la morte per assideramento di un barbone che era solito dormire sotto la porta di Galliera.
Chiude l'Astra, apre la Standa
L'Astra, già Savoia, aperto nel 1925 in via Rizzoli, fu il primo grande cinema che chiuse nel centro storico, vittima dell'attacco congiunto della TV e dei supermercati. Occupò quei locali il supermercato Standa, nel quale suscitò stupore e curiosità una delle prime scale mobili di Bologna.
Entra in vigore la "legge Merlin"
Il 20 settembre diventò esecutiva a tutti gli effetti la legge Merlin che imponeva la chiusura dei bordelli: a Bologna vi furono manifestazioni di nostalgici davanti alle ex 20 "case del piacere".
Villa delle Rose
Donata al Comune di Bologna da Nerina Armandi Avogli nel 1916, la Villa fu adibita a Galleria d’Arte Moderna sotto la direzione di Francesco Arcangeli.
La Città dei Ragazzi
Col trasferimento dei laboratori professionali fu completata la operatività della "Citta dei Ragazzi" voluta da padre Marella a San Lazzaro di Savena.
Approvato il nuovo Piano Regolatore
Diventò legge il nuovo PRG elaborato dall'Amministrazione Comunale. Prevedeva un potenziale sviluppo di Bologna fino ad un milione di abitanti.
Inquinamento
Il Comune incaricò l'Università di effettuare rilevamenti dei livelli di inquinamento dell'atmosfera: sotto accusa gli impianti di riscaldamento e le emissioni delle autovetture.
Campane a festa
Campane a festa e manifestazioni di gioia in città per l'elezione del nuovo Papa, Angelo Roncalli, che prese il nome di Giovanni XXIII.
Sport
Come nel campionato precedente, il Bologna si piazzò al sesto posto.
Canzoni
Fu un anno di grandi successi musicali: Piccolisima serenata, cantata da Teddy Reno, Come prima e Brivido blu per la voce di Tony Dallara, L'edera, cantata da Nilla Pizzi, tre successi di Renato Carosone (Caravan Petrol, O sarracino e Torero), due di Fred Buscaglione (Che bambola, Eri piccola così), e poi Carina, Donna, e soprattutto la canzone italiana di maggior successo degli ultimi 50 anni Nel blu dipinto di blu, cantata da Domenico Modugno che per questa interpretazione fu chiamato "Mister Volare".

1959
Dossetti sacerdote
Il giorno dell'Epifania, Giuseppe Dossetti, uno dei più noti esponenti della DC, fu ordinato sacerdote.
Il metano
L’Azienda Municipalizzata del gas procedette nella "metanizzazione": aveva iniziato nel 1951 ad acquistare metano e, tramite un impianto di miscelazione entrato in funzione alla fine di quell’anno, erogava un gas misto.
Automobili
Alla fine dell'anno fu consegnata la targa automobilistica n.100.000.
Autostrada del Sole
Nel mese di luglio, il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi inaugurò il tratto dell'Autostrada del Sole Bologna- MIlano.
Esplosione
In luglio, per autocombustione, presero fuoco dei capannoni usati come magazzini per fuochi artificiali. Il fatto avvenne in via Colombarola: ma i botti ed il fumo si sentirono e si videro in tutta la città.
Zanichelli
Manifestazione per celebrare il centenario della Casa Editrice fondata da Nicola Zanichelli.
Associazione Industriali
Su progetto di Enzo Zacchiroli iniziò la costruzione della sede dell'Associazione Industriali in via San Domenico. I lavori si protrassero fino al 1964.
Festival del Jazz
In ottobre, organizzato dal Comune, si tenne al Palazzo dello Sport il primo Festival del jazz. Ospite d’onore fu Chet Baker, grande suonatore di tromba.
Sport
Il Bologna si piazzò al decimo posto. Ezio Pascutti segnò 17 gol.
Canzoni
Fu l'anno dei primi successi di Celentano e di Mina (Il tuo bacio è come il rock, Tintarella di luna); ed inoltre Arrivederci cantata da Marino Barreto, Guarda che luna per la voce di Fred Buscaglione, Ghiaccio bollente, nuovo successo dell'"urlatore" Tony Dallara, La pioggia cadrà (Betty Curtis) e Piove, canzone con la quale Domenico Modugno bissò il successo dell'anno precedente.

1960
Furti in chiesa
Condannato un giovane colpevole di furti in chiesa: comparve davanti al giudice per la ventunesima volta!
Sottopassaggio
Il 21 aprile fu inaugurato il sottopassaggio pedonale di via Rizzoli. Vi erano negozi di vario genere e utilissime toilettes. Si potevano anche ammirare i reperti archeologici ritrovati durante gli scavi.
Le biblioteche di Quartiere
In maggio aprì in San Donato la prima biblioteca pubblica decentrata in una sede di quartiere.
Istituiti i Quartieri
Il 21 settembre, il Consiglio Comunale di Bologna deliberò l'istituzione dei Quartieri: il loro numero fu fissato in 15. I “parlamentini” di Quartiere furono nominati dal Consiglio Comunale ed il Presidente fu chiamato “aggiunto del Sindaco”.
Chiusa l'Officina del Gas
Il 6 ottobre furono spenti definitivamente i forni dell’officina del gas di Bologna. Si apre l’era del gas metano. Si disse: “Il cielo da oggi è più pulito”.
Autostrada del Sole
A dicembre, il Presidente del Consiglio Amintore Fanfani inaugurò il tratto dell'Autostrada del Sole Bologna-Firenze.
Off limits alle biciclette?
Si aprì un dibattito sul tema: possono le biciclette circolare nel centro storico? Il comando dei Vigili urbani riteneva che le biciclette fossero un pericolo per la circolazione ed espresse l’opinione che esse non potessero entrare nel centro della città. Analogamente per i grandi camions. Il dibattito fu acceso e animato, ma alla fine i mezzi pesanti rimasero fuori dal centro storico mentre le biciclette, con prudenza, furono autorizzate a circolare.
Dipartimento di Matematica
Prese il via la realizzazione della sede del Dipartimento Universitario di Matematica a porta Zamboni. I lavori si conclusero cinque anni dopo. L'edificio, assai originale, presentava il richiamo medievale nel portico con pilastri a forcella.
Aborto clandestino
Una ragazza di 19 anni morì durante l'intervento per abortire compiuto da un medico clandestinamente. Medico e famigliari decisero di far sparire il cadavere della ragazza. Scoperti, furono arrestati e condannati.
Tram
Proseguì il progetto di sostituzione dei tram con i bus. Alla fine dell'anno rimasero attive solo due linee tramviarie: S. Vitale e S. Ruffillo.
Bologna cresce
Alla fine del 1960, Bologna fece registrare un cospicuo incremento demografico: infatti la popolazione raggiunse le 441.000 unità: esattamente 100.000 abitanti in più rispetto al 1950. L'immigrazione dalla provincia e dal sud furono le cause principali dell’aumento della popolazione.
Sport
Il Bologna chiuse il Campionato al quinto posto.
Canzoni
Le canzoni dell’anno furono Il Cielo in una stanza, Personalità cantata, da Caterina Valente, Romantica, cantata sia da Tony Dall’ara sia da renato Rascel, Quando vien la sera per la voce di Joe Sentieri, Milord, cantata da Edith Piaf, La Gatta, successo di Gino Paoli, Una Zebra a pois, per la voce di Mina, ed infine Marina, cantata anche dal bolognese Marino Marini.

1961
Fiera di Bologna
Fu affidato ad un gruppo di architetti (Leonardo Benevolo, Tommaso Giura Longo, Carlo Melograni) il progetto per la realizzazione dei padiglioni della nuova Fiera. Aeroporto
Fu costituita la Società per Azioni Aeroporto di Bologna e la prima decisione fu quella di ampliare la pista.
Fondata l'IMA
Fu fondata l'Industria Macchine Automatiche (IMA) specializzata in tecniche di packaging e che in breve tempo divenne azienda leader nel settore.
Giacomo Agostini e la Moto Morini
Il giovanissimo Giacomo Agostini fu chiamato dalla Moto Morini a correre la prima corsa competitiva. Agostini, nella sua carriera, fra il 1966 ed 1975 vincerà poi 15 titoli di campione del mondo nelle classi 350 e 500.
Zecchino d'Oro
Nel settembre si svolse per la prima volta nei locali dell'Antoniano lo Zecchino d'Oro: era la terza edizione della manifestazione e le due precedenti si erano svolte a Milano. Fu Mariele Ventre a dirigere i giovanissimi cantanti.
Sport
Il Bologna arrivò nono e il nuovo centravanti, Vinicio, segnò 11 gol.
Canzoni
Nella trasmissione televisiva Studio Uno, le gemelle Alice ed Ellen Kessler lanciarono Dadaumpa, sigla musicale della stessa trasmissione. Ebbe grande successo. Altre canzoni di grande successo furono 24 mila baci cantata da Adriano Cementano, Non arrossire, uno dei primi successi di Giorgio Gaber, Senza fine, scritta e interpretata da Gino Paoli.
Il 1961 fu l’anno in cui esplose un nuovo ballo: il twist.

1962
Incidenti stradali
Fu resa pubblica la statistica degli incidenti stradali del 1961 nella provincia di Bologna: furono 6.639 e provocarono 236 morti. I veicoli in circolazione erano 213.210. Cinque anni prima i veicoli erano 155.173, gli incidenti 5.305 ed i morti 184.
Le nuove Officine Grafiche del “Carlino”
Il “Carlino” decise di realizzare le nuove officine grafiche in via Mattei, abbandonando la sede di via Gramsci ormai inadeguata.
La Galleria Cavour
Racchiusa fra le vie Farini, Massei, De’ Foscherari, Goidanich, la Galleria Cavour fu realizzata nell’ambito della ricostruzione della zona dopo i bombardamenti che colpirono anche l’Archiginnasio. La costruzione avvenne per successive “tranches”, la prima delle quali riguardò il palazzo Sassoli De’ Bianchi (già Pietramellara) al n. 14 di via Farini. Successivamente furono realizzate le parti su via Massei, Goidanich e De’ Foscherari. Nel 1962 la Galleria fu inaugurata e la commissione toponomastica decise la denominazione intitolandola a Cavour, come la piazza antistante, aperta nel 1867. Il cantiere fu diretto da Giorgio Pizzighini e da Luigi Vignali.
Gli autobus a due piani
Come a Londra, anche a Bologna giunsero gli autobus a due piani, i “FIAT 412” : i primi furono destinati alla linea Corticella; poi fecero servizio sulle linee Mazzini e S. Ruffillo. Potevano trasportare 127 passeggeri.
Banda Casaroli
Il regista Florestano Vancini girò a Bologna un film sulle vicende della banda Casaroli.
Vendesi chiesa
La Curia decise di vendere la chiesa di S. Giorgio in Poggiale in via N. Sauro danneggiata dal bombardamento del 25 settembre 1943; di fronte al progetto di abbatterla e riedificare sulla stessa area, si levarono proteste da più parti: si placarono solo quando intervenne la Cassa di Risparmio in Bologna che acquistò l’immobile per poi restauralo e destinarlo a sede delle proprie Collezioni d’Arte.
Primo reattore nucleare
A Montecuccolino, nel luglio, fu completata la realizzazione del primo reattore nucleare dell’Emilia Romagna (RB1). Fu progettato e costruito dagli allievi della Scuola di specializzazione in Ingegneria Nucleare dell’Istituto di Fisica dell’Ateneo.
Unipol
Un gruppo di cooperative comprò dalla Lancia di Torino l’assicurazione Unipol e la trasformò nella compagnia assicurativa del movimento cooperativo. Nel 1986 l’Unipol fu quotata in borsa con azioni privilegiate e nel 1989 con azioni ordinarie.
Il Teatro Stabile
Su iniziativa del Comune e della Provincia venne istituito il Teatro Stabile di Bologna.
Morte di Francesco Flora
Il 17 settembre morì Francesco Flora, italianista e docente dal 1952 presso l’Ateneo bolognese. Lasciò la sua biblioteca all’Archiginnasio.
Sport
Fulvio Bernardini fu il nuovo allenatore del Bologna che fece un ottimo campionato piazzandosi al quarto posto.
Canzoni
Le canzoni che ebbero maggiore successo furono Stai lontana da me, cantata da Adriano Cementano, Cuando calienta el sol, cantata dal complesso Los Hermanos Rigual. Successo mondiale fu la canzone Quando quando quando, cantata da Tony Renis. Molte copie di dischi vendettero anche Peppino di Capri con St. Tropez Twist ed Edoardo Vinello con la canzone “estiva” Pinne fucili e occhiali.
Apparve alla ribalta anche Rita Pavone con La Partita di pallone.

1963
Padre Marella
A Milano, padre Marella ricevette il premio "Stella della bontà".
Il delitto Nigrisoli
Ombretta Califfi, moglie di Carlo Nigrisoli, fu trovata morta nella sua casa, uccisa da una dose di veleno. Era il 14 marzo e per questo “delitto al curaro” fu indiziato e poi arrestato il marito Carlo Nigrisoli. Fu “il delitto dell’anno” e la gente si divise fra “innocentisti” e “colpevolisti”.
Sede del Monte Paschi
Un esempio di inserimento di edilizia moderna in un contesto antico fu la ristrutturazione, su progetto di Ferdinando Forlay, della sede del Monte dei Paschi di Siena in via Rizzoli. Non mancarono polemiche, ma gli addetti ai lavori apprezzarono. I lavori terminarono nel 1965.
Palazzo degli Affari
Progettato da tre architetti romani, Leonardo Benevolo, Tommaso Giura Longo e Carlo Melograni, fu avviata la costruzione del Palazzo degli Affari in piazza della Costituzione nel nuovo quartiere fieristico. Verrà completato nel 1967.
Primo volo Roma – Bologna
Il 26 maggio atterrò all’aeroporto di Bologna, dopo un’ora di volo, il primo area della linea Roma Bologna: ad accogliere l’aereo vi erano il ministro Medici e gli onorevoli Armaroli, Martoni e Salizzoni oltre ad altre numerose autorità.
Ospedale Malpighi
Presero il via i lavori per la costruzione dell’Ospedale M. Malpighi su progetto di Enzo Zacchiroli. Il grande complesso ospedaliero fra via Palagi e via Albertoni, fu completato nel 1967.
Ospedale Maggiore
Dopo lunghi anni di lavori per la sua costruzione, aprì il nuovo Ospedale Maggiore nell’area degli ex Prati di Caprara.
Archiginnasio d’Oro
Fu istituito il premio “Archiginnasio d’oro” da assegnare a personalità che si distinguevano per meriti culturali.
Approvato il PEEP
Il Comune approvò il Piano per l’Edilizia Economica e Popolare, lo strumento urbanistico che avrebbe consentito la realizzazione di insediamenti abitativi nella periferia della città.
Cooperativa Murri
Il 21 giugno fu costituita la Cooperativa Edificatrice Augusto Murri, una delle realtà protagoniste della realizzazione dei Comprensori PEEP. Nel corso degli anni ha visto crescere il numero di soci ed ha costruito migliaia di appartamenti non solo a Bologna, ma anche fuori dai confini comunali.
Anniversario Archiginnasio
Il Ministro La Malfa, il Sindaco Dozza ed il Rettore Battaglia presero parte alla cerimonia per il quarto centenario dell’Archiginnasio che aprì il primo anno accademico presso la nuova sede il 21 ottobre 1563.
Addio tram!
Il 3 novembre un tram della linea 13- S. Ruffillo, la vettura n. 210, fra ali di folla grata e plaudente, fece l’ultima corsa, dirigendosi definitivamente nel deposito Zucca. Dopo 83 anni di onorato servizio ( il 2 ottobre 1880 era entrato in funzione il primo “tramway” a cavalli che faceva servizio sulla linea Stazione ferroviaria- piazza Nettuno) il tram lasciò posto ad autobus e filobus. Le rotaie furono coperte dall’asfalto.
Sport
Ancora un bel campionato per il Bologna che arrivò quarto dopo Inter, Juventus e Milan: il centravanti danese Nielsen fece 19 gol ed Ezio Pascutti 14.
Le canzoni
Numerosi i successi musicali dell’anno: ben tre furono le canzoni portate al successo dalla emergente Rita Pavone: Come te non c'è nessuno, Il ballo del mattone e Cuore, mentre Gino Paoli si affermò con Sapore di sale ; Peppino di Capri entrò in “Hit parade” con Roberta e Speedy Gonzales, Gianni Morandi con Fatti mandare dalla mammma a prendere il latte e Frad Bongusto con Amore fermati. Edoardo Vianello con I Watussi e Abbronzatissima e Piero Focaccia con Stessa spiaggia stesso mare, furono i re della canzone estiva.

1964
5 giocatori del Bologna accusati di dooping
Mentre la squadra del Bologna disputava un brillante campionato sempre nelle primissime posizioni, il 3 marzo giunse la notizia che cinque giocatori del Bologna erano stati trovati positivi all’esame antidooping: si trattava di Fogli, Pascutti, Pavinato, Perani e Tumburus. Fu anche deciso di penalizzare immediatamente di tre punti in classifica la squadra. Le reazioni, non solo dei tifosi, furono di incredulità e di rabbia.
I giocatori del Bologna scagionati
Il 16 maggio giunse la sentenza della CAF, il “tribunale” sportivo, con la piena assoluzione dei cinque giocatori del Bologna ingiustamente accusati e vittime di una “congiura “ ai loro danni. Al Bologna vennero restituiti i tre punti coi quali si ritrovò primo in classifica.
Muore Renato Dall’Ara
Il 3 giugno a Milano, durante un incontro col Presidente dell’Inter Angelo Moratti, nei locali della Lega Nazionale Calcio, morì Renato Dall’Ara, colpito da un infarto.
Lo scudetto al Bologna
Alla fine del Campionato, Bologna e Inter si trovarono primi in classifica a pari punti (54). Fu necessario lo spareggio per lo scudetto che si disputò il 7 giugno a Roma. Il Bologna vinse 2-0 con reti di Fogli e Nielsen. Grandi feste in città.
Fiera di Bologna
Il giorno 8 maggio si svolse la cerimonia della posa della prima pietra del Quartiere fieristico: fu il cardinale Giacomo Lercaro a porre e benedire la prima pietra.
Muore Giorgio Morandi
Il 18 giugno morì il pittore Giorgio Morandi. Aveva 73 anni.
In ginocchio da te
Con la canzone In ginocchio da te, Gianni Morandi vinse il Cantagiro.
La Fiera del libro per ragazzi
Dal 4 al 12 aprile si tenne la prima edizione della Fiera del libro per l’infanzia e la gioventù, una Fiera che proseguì con successo anche negli anni successivi. Ad inaugurare la Fiera, furono il sottosegretario on. Salizzoni, il presidente dell’Ente Fiera, Giordano Marchiani, e l’on. Elkan.
La libreria Feltrinelli
Nei locali di palazzo degli Strazzaroli in piazza di porta Ravegnana aprì la libreria Feltrinelli.
Ritrovamenti archeologici
Nel corso dei lavori di restauro dell’Oratorio dello Spirito Santo in via Val d’Aposa, furono rinvenuti resti di manufatti di epoca romana, nonchè tracce delle mura di selenite.
Nuovi edifici
Si completò la costruzione della sede dell'Associazione Industriali in via San Domenico, su progetto di Enzo Zacchiroli. Si concluse anche la costruzione della sede del Dipartimento Universitario di Matematica a porta Zamboni, su progetto di Giovanni Michelucci.
Successi alle Olimpiadi
Alle Olimpiadi di Tokyo ben tre medaglie d’oro furono conquistate da atleti bolognesi: Mauro Checcoli, nell’ippica, vinse ben due medaglie. La terza se la aggiudicò Ennio Mattarelli nel tiro a volo colpendo 198 piattelli su 200.
Le canzoni
Fu un anno di successo per Gianni Morandi (In ginocchio da te, Non son degno di te), ma anche per Bobby Solo (Una Lacrima sul viso) e per Fred Bongusto (Una rotonda sul mare e Amore fermati). Los Marcellos Ferial vinsero il concorso “Un disco per l’estate” con Sei diventata nera. Nella “Hit Parade” dell’anno apparvero anche Non ho l'età cantata dalla giovanissima Gigliola Cinquetti, Datemi un martello (Rita Pavone), E' l'uomo per me (Mina) e Amore scusami cantata dalla “meteora” John Foster.

1965
Inaugurate le Officine Grafiche del “Carlino”
Il giorno 8 maggio, il Presidente del Consiglio on. Aldo Morò inaugurò la nuova sede delle Officine Grafiche del “Carlino” in via Mattei, peraltro già attive nella nuova sede dall’aprile del 1964.
Nuova sede della Fiera
Lo stesso giorno, 8 maggio, si inaugurò la Fiera Campionaria nella nuova sede del Fiera District.
Ergastolo a Nigrisoli
Carlo Nigrisoli fu condannato all’ergastolo essendo stato riconosciuto colpevole dell’omicidio della moglie Ombretta Califfi. Nigrisoli si dichiarò sempre innocente.
I tram venduti a Roma
Le ultime vetture tramviarie “parcheggiate” nel deposito Zucca furono vendute all’azienda di trasporti pubblici di Roma.
La prima volta del SAIE
La prima grande manifestazione fieristica specializzata che si tenne nel nuovo quartiere fieristico appena inaugurato, fu il SAIE (Salone Internazionale dell’Edilizia).
Il nuovo Seminario
Realizzato su progetto degli architetti Glauco Gresleri e di Giorgio Trebbi, fu inaugurato il nuovo Seminario a San Michele in Bosco. Fu intitolato a Benedetto XV. La sua realizzazione, che iniziò nel 1962, fu accompagnata da proteste e contrarietà soprattutto per l’ubicazione collinare della nuova costruzione.
Il Sindaco e il Cardinale
Il giorno 8 dicembre, il Sindaco di Bologna, Giuseppe Dozza, assieme a numerose altre autorità, si recò alla stazione per accogliere il cardinale Giacomo Lercaro di ritorno dal Concilio Vaticano II. Il gesto fu interpretato come un atto teso al disgelo.
Lo sport
Dopo lo scudetto, il Bologna si piazzò al sesto posto in classifica.
Le canzoni
Le canzoni più amate furono quelle di Rita Pavone (Viva la pappa col pomodoro e Supercalifragilistic espiralidoso), Mina (E se domani, Un anno d'amore), Jimmy Fontana (Il mondo), Wilma Goich (Le colline sono in fiore), Pino Donaggio (Io che non vivo senza te). Ebbe successo la tromba di Nini Rosso che suonò Il Silenzio e la colonna sonora di Ennio Morricone Per un pugno di dollari. Molto popolari furono anche molte canzoni interpretate da cantanti stranieri: La notte (Adamo), Ciao ciao (Petula Clark), La danza di Zorba (Dalida), La notte è piccola per noi (Alice e Ellen Kessler), Satisfaction (Rolling Stones), Yesterday (The Beatles).

1966
Muore Carmen Longo
Il 28 gennaio, nei pressi di Brema, precipitò l'aereo che portava la squadra italiana di nuoto in Germania. Nel tragico incidente morì anche la campionessa di nuoto bolognese Carmen Longo: ora le piscine dello Stadio Comunale portano il nome della giovane campionessa bolognese.
Dimissioni di Dozza
Il 2 aprile, Giuseppe Dozza, Sindaco di Bologna dal 1946, si dimise. Gli subentrò Guido Fanti.
Attilio Monti
Il 18 novembre, il ravennate Attilio Monti, attivo nella cantieristica, zuccherifici e petrolio, divenne presidente della “Poligrafici spa” editrice del “Carlino”, “Stadio” ed altri giornali.
Numero speciale del “Carlino”
In occasione del centenario della nascita di Benedetto Croce, il 12 giugno, il “Carlino” pubblicò un numero speciale dedicato al grande filosofo e letterato. In precedenza, il “Carlino” aveva pubblicato altri numeri speciali: per il 50° della morte di Giosuè Carducci (16 febbraio 1957), per i 100 anni dell’indipendenza di Bologna (12 giugno 1959) e per il 50° della morte di Giovanni Pascoli (6 aprile 1962).
Inaugurazione del Pilastro
Alla presenza del Sindaco Fanti e dell’Arcivescovo di Bologna Giacomo Lercaro, in luglio, fu inaugurato il nuovo quartiere Pilastro che prese questa denominazione dalla esistente via del Pilastro.
Mostra di Giorgio Morandi
Il 30 ottobre si aprì una grande mostra antologica dedicata al pittore Giorgio Morandi, da poco scomparso; fu allestita nei locali del Museo Civico Archeologico.
Cittadinanza onoraria a Lercaro
Il 26 ottobre, a palazzo d’Accursio, il Consiglio Comunale unanime conferì la cittadinanza onoraria all’Arcivescovo di Bologna, cardinale Giacomo Lercaro in occasione del suo 75° compleanno: il sindaco Guido Fanti ed una delegazione della Giunta e del Consiglio Comunale si recarono poi in Arcivescovado per annunciare al Cardinale la decisione assunta. La cerimonia di conferimento avvenne poi il 26 novembre a palazzo D’Accursio dove il Cardinale si recò. Nell’occasione, Lercaro fu anche insignito dell’Archiginnasio d’oro.
Sport
La Fortitudo Basket approdò alla Serie A1. Il Bologna fece un ottimo campionato finendo al secondo posto a quattro punti dall’Inter. La Pallavolo Virtus vinse il campionato di serie A.
Canzoni
Nel 1966 apparvero alla ribalta numerosi gruppi musicali italiani che lanciarono canzoni di successo: Bang bang (Equipe 84), Tema (I Giganti) Che colpa abbiamo noi, E' la pioggia che va (The Rokes) Sognando California (I Dik Dik), Come potete giudicar (I Nomadi). Anche i gruppi stranieri presentarono grandi successi: i Beatles lanciarono Michelle, Yellow submarine, e i Rolling Stones Paint it black.
Molte altre furono le canzoni che piacquero alla gente; ad esempio, Strangers in the night (Frank Sinatra), Riderà (Little Tony), Nessuno mi può giudicare e Perdono (Caterina Caselli), Il Ragazzo della via Gluck (Adriano Celentano), La Fisarmonica, Notte di ferragosto, C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones (Gianni Morandi), Se telefonando (Mina).
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 09/10/2007 alle 12:56:11, in Articoli, visitato 1265 volte)
Ricordiamolo ascoltando l'«Inno dei lavoratori», scritto da Filippo Turati (1857-1932) nel 1886 su musica di Amintore Galli. L'inno fu composto, quindi, prima della nascita del Partito Socialista (1892).
Siccome d'ora in poi sarà difficile poterlo ascoltare, assieme ad altre famose e analoghe composizioni, manteniamo viva la memoria cliccando qui sotto...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 Marco Poli (del 28/10/2007 alle 14:22:14, in Cose d'altri tempi - Rubrica del Resto del Carlino, visitato 2232 volte)

Il 24 aprile 1985, a venti giorni dalle elezioni amministrative, la Giunta Comunale di Bologna presentò il progetto di “metropolitana leggera”; furono individuati i consulenti e gli esperti per approntare il progetto esecutivo.
Il 30 gennaio 1987 l’assessore al traffico annunciò che nel 1989 sarebbero iniziati i lavori per la realizzazione della metropolitana. Infatti, il 17 aprile 1989 fu presentato in Consiglio Comunale, il progetto di due linee di metrò il cui costo previsto era di 713 miliardi di lire: la delibera fu approvata quasi all’unanimità. Ma non vi fu seguito.
Nel 1992 apparve un nuovo progetto, ma di metropolitana “leggera”: si trattava di un progetto, predisposto da ATC, di tre reti tramviarie per complessivi 60 km, che il 27 aprile il Consiglio Comunale approvò all’unanimità. Anche in questo caso non vi fu seguito significativo.
Nel 2002 fu approntato un nuovo progetto di metropolitana: il Ministero delle Infrastrutture approvò il progetto della prima tratta per una spesa prevista di 70 milioni di euro.
L’anno successivo, il 18 novembre 2003, il Consiglio Comunale approvò il finanziamento anche di una metropolitana leggera, cioè una moderna tramvia.
In questi giorni sono stati avviati i cantieri per il CIVIS. A San Lazzaro di Savena.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
Ci sono 275 persone collegate

< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Agenda Conferenze (1)
Articoli (112)
Articolo (4)
Biografia (1)
Cose d'altri tempi - Rubrica del Resto del Carlino (9)
Curiosità petroniane (8)

Raccolti per mese:


Gli interventi più cliccati

Gli ultimi commenti:

Gent.mo dott. Poli, per conto dell'Ass...
16/02/2012 alle 16:45:01
 Mauro Marroni

Ricordo che da studente, negli anni 60...
08/02/2012 alle 01:12:14
 Aristide S.

Posso assicurarle che nell'interrato e...
15/01/2012 alle 21:06:16
 Anna Domenica Toffenetti

Buonasera. Vorrei sapere se il superme...
13/01/2012 alle 14:43:45
 Adele









10/12/2018 @ 00:58:58
script eseguito in 126 ms


Area Riservata